Conoscere nuova gente, internazionale e italiana, con Internations

Quando si decide di trasferirsi in un nuovo paese, dove lingua e cultura sono differenti, gli ostacoli da affrontare non mancano. Sono tante le cose nuove da imparare, da sbrigare, da ricordare e da sapere. Il più delle volte bisogna ricominciare tutto da zero: nuova casa, nuovo lavoro, nuovi Read more

Cerchi un professionista o un artigiano che parla italiano? Cerca su Berlinitaly!

Il portale Berlinitaly é sempre più ricco di iscrizioni, che vi ricordo, sono gratuite. È un luogo ideale per presentarsi e una banca dati sempre più ricca per chi cerca professionisti di tutte le categorie che parlano la nostra lingua. Spargete la voce tra i professionisti italiani o tedeschi a Berlino Read more

Cercare un lavoro in Germania

www.pixabay.com Che dire? GRAZIE GRAZIE Corrado Musso per i tuoi non preziosi, ma preziosismi articoli!!! Sono chiari e vanno dritti al punto! Una splendida giornata di sole a tutti! Ruth   Cercare un lavoro in Germania? -Vorrei venire in Germania a cercare lavoro, mi sapete dare qualche consiglio -Ottima idea. Che cosa sai fare, che Read more

Verità e pregiudizi sul mercato immobiliare a Berlino. Intervista a Ruth Stirati di Case a Berlino

Intervista di Dalal Irene Al Zuhairi a Ruth Stirati di Case a Berlino sulle verità e sui pregiudizi sul mercato immobiliare a Berlino. Dopo aver conosciuto Ruth, mi era chiaro che le dicerie sul mercato immobiliare Berlinese fossero numerose. Così abbiamo deciso di stendere un’intervista che potesse essere utile  a tutti coloro Read more

I monumenti commemorativi di Berlino. Un’ importantissima testimonianza storica .

Posted on by Ruth Leave a comment

Cari tutti, ecco un altro bell’articolo di Vincenzo Guzzo, che ringrazio! Mi sono presa una piccola pausa durante queste ferie scolastiche facendo un piccolo viaggio in Scozia-Inghilterra sulle orme di Harry Potter insieme al mio figlio maggiore e sono rimasta letteralmente affascinata dalla vita campestre delle piccole città del Northumberland. Domani si torna a Berlino, che rispetto a Newcastle, Edimburgo e compagnia bella…sembra New York! Ruth

Sicuramente non sono inseriti all’interno delle principali attrazioni di Berlino, ma molto probabilmente sono i punti di riferimento della storia recente di tutta la Germania ( e dell’Europa intera).

Vorrei infatti concentrare l’attenzione su alcuni monumenti storici di Berlino non troppo contemplati nelle guide turistiche ( escluso alcuni importantissimi esempi più noti e conosciuti) e che invece possono dare a chi li visita un’importante testimonianza della storia recente della città di Berlino.

Ne consiglio la visita a tutti i turisti in quanto insieme alle più “commerciali” tappe di viaggio possono riservare importanti emozioni e richiamare l’attenzione su un periodo storico di Berlino importante e fondamentale.

 

Monumento ai caduti sovietici di Treptow

 Situato nel Treptow  Park, con una superficie di circa 100.000 mq., è sicuramente uno dei monumenti commemorativi più grandi d’Europa.

2

 

Commemora gli oltre 80.000 soldati dell’Armata Rossa morti durante la liberazione di Berlino. Interamente realizzato in granito rosso ( ben 40.000 mc.) è caratterizzato da un viale centrale di accesso che porta verso la statua del soldato russo con in braccio un bambino tedesco appena liberato.

Impossibile non rimanere colpiti dal Read more

Rinnovo Comites e elezioni! Importante votare e/o candidarsi!

Posted on by Ruth Leave a comment

lo-01-b

 

Cari tutti, in questa dorata giornata di Ottobre ( che mese bellissimo a Berlino!!) mi sono giunte oggi le informazioni per candidarsi e per votare all’elezione dei Comites, però forse alcuni di voi non sanno il ruolo che hanno. Copio quindi alcune informazioni dalla loro pagina. Buona settimana a tutti!Ruth

I Comites (Comitati degli Italiani all’Estero) sono gli organismi di rappresentanza degli italiani residenti in ogni circoscrizione consolare. Il Comites viene eletto ogni cinque anni a suffragio universale diretto dai cittadini italiani iscritti all’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero). I rappresentanti eletti nel Comites di Berlino – Brandeburgo sono dodici.

Il Comites, in collaborazione con le Autorità consolari, con le Regioni, con le Autonomie locali, con Enti e Associazioni operanti nella circoscrizione consolare, nonché con Autorità e Istituzioni tedesche, esprime pareri e favorisce iniziative per la collettività italiana nel campo dell’istruzione, della formazione professionale, del lavoro, della tutela dei diritti civili, politici e sociali, della cultura, della ricreazione e del tempo libero.

A causa dei tagli che stanno colpendo tutte le sedi estere anche il Comites di Berlino ha momentaneamente dovuto rinunciare ad una sede propria.

Per svolgere le proprie attività il Comites di Berlino-Brandeburgo riceve un finanziamento annuale di, circa,  euro 14.000,00, da destinare esclusivamente alle spese di funzionamento (affitto locali, posta e telefono, retribuzione di un’unità di segreteria ecc.). Tali fondi non possono essere destinati ad altri fini, per esempio ad attività d’assistenza ai connazionali o alla retribuzione dei membri del Comites, il cui lavoro è gratuito.

I principali ambiti di competenza del Comites sono: l’istruzione, la formazione professionale, il lavoro, la previdenza e la cultura.

In questi campi, da quando è in carica, il Comites ha contribuito alla realizzazione di molteplici iniziative.

VOTAZIONI

il 19 dicembre si voterà in tutte le circoscrizioni consolari dove risiedono più di tremila cittadini italiani per eleggere i membri dei COMITES cioè dei COMITATI DEGLI ITALIANI ALL’ESTERO.

Per votare alle elezioni dei Comites é necessario fare richiesta preventivamente all’ufficio consolare di riferimento
Si comunica l’intenzione al voto via mail, lettera, fax o di persona compilando questo modulo  e allegando copia di un documento di identitá:

http://www.ambberlino.esteri.it/NR/rdonlyres/B06CA925-BED2-442B-B8E7-71ECE3FAB10E/80399/RichiestaiscrizioneelencoelettoriCOMITES2016.pdf

Si vota per corrispondenza.

Per coloro che desiderassero candidarsi il termine per la presentazione delle liste é il 19  ottobre. Entro tale termine é  necessario presentare la lista presso le autoritá consolari o presso un notaio. I termini e le regolamentazioni  non sono stati ancora definiti dal Ministero. Preghiamo dunque di consultare il sito del Comites o quello del Consolato.

Preghiamo inoltre tutti quanti di inoltrare questo messaggio quanto possibile al fine di garantire a tutti gli interessati la partecipazione

Cordiali Saluti
Il Comites

“Alla Hopp” puppen. Le bambole di Kafka, Woolf e Bowie a Berlino

Posted on by raffaella Leave a comment

cache_2419712974

La bambola ha origini antichissime, nasce infatti come accessorio sacrale e corredo del sacrificio offerto alla divinità.

Gli antichi Egizi costruivano bambole con piccoli pezzi di legno che dipingevano con particolari motivi per dare l’idea dei vestiti, spesso ponevano le bamboline nelle tombe e i tantissimi ritrovamenti accanto ai corpi dei bambini sembrerebbero già dimostrare il loro senso ludico.

In molte culture le bambole erano associate a riti della fertilità.Le fanciulle greche prima di sposarsi le portavano al tempio della Dea Artemisia per accedere a una nuova fase della vita che vedeva la conclusione di quella infantile.
Read more

Vi presento il Berlin Kombinat Tours: scoprire la Berlino autentica e sconosciuta

Posted on by Ruth Leave a comment

Buona domenica ancora più piovosa di tutte le altre domeniche, ho l’impressione che ormai pioverà per sempre!!!! aiuto!!!! Come promesso ecco l’articolo sul Berlin Kombinat Tours di Marta Nuzzo, buona lettura e buon tour! Ruth

 

117_4761

Ciao a tutti, sono Marta di Berlin Kombinat Tours e forse mi avrete vista nel video “Vivo cosi'” con un gruppo di turiste durante il tour Kreuzberg 36.

 Berlin Kombinat Tours e’ una agenzia di visite guidate in italiano a Berlino che offre un modo diverso di visitare questa metropoli così’ vivace ed allo stesso tempo così’ segnata dalla storia degli ultimi 80 anni circa. I tour che offriamo sono tematici, oppure si svolgono nei quartieri che più’ rappresentano la città’ e che danno la possibilità’ anche attraverso i nostri racconti, di venire a contatto con la Berlino più’ autentica.

Secondo noi viaggiare non vuol dire solo Read more

Lettere dietro al muro ( rinvenuta in una casa d’affitto)

Posted on by Ruth Leave a comment

Ecco un bellissimo articolo di Federico Federici accompagnato da una testimonianza ( spero non sia l’ultima) di quel triste periodo…Grazie il tuo progetto é molto interessante ! Ruth

Dust resurrected from dust

Foto : Dust resurrected from dust

Ho trascorso a Berlino molti mesi negli ultimi anni, cercando sempre una sistemazione diversa, impegnandomi a vivere, anche durante i soggiorni più brevi, come un abitante qualsiasi, non come ospite viziato.

La prima volta fu nel dicembre del 2001: presi una stanza in affitto a Blankenburg, in periferia. Mi innamorai subito di quell’orizzonte sfumato, frantumato da raffiche di vento, soffocato da un’ansia di neve che poteva cadere per giorni, con precisione estenuante, quasi a voler costruire da sola le montagne assenti. La mia finestra, aperta sul retro di un piccolo cortile, offriva una visuale bassa e sgombra del paesaggio, alimentando la sensazione di abitare davvero un avamposto sul nulla.

In quei giorni capii che Berlino, dal centro sino alla periferia più profonda, è una città da sempre sdoppiata: fissi un muro qualsiasi, la facciata di un edificio, un viale che sfonda l’infinito a un incrocio e ciò che è nell’occhio non esaurisce lo sguardo. È umana per questo: ti chiede di indovinare Read more

La porta d’Ishtar al Pergamonmuseum di Berlino

Posted on by Ruth Leave a comment

E come da programma a Berlino, dopo un assaggio di primavera estate, ecco per qualche giorno tornare il tempo balordo, che ci ricorda che non siamo al sud, e che quando meno te lo aspetti la temperatura crolla anche di 20 gradi e tu ti chiedi se la giornata di ieri con 25 gradi e sole caldissimo, gelati e gente sbracciata non sia stato tutto un frutto della propria immaginazione. Che fare quando il tempo é cosí e in realtá nei nostri piani ci stavano solo gite in bici, Biergarten e oziare nel parco? Pubblico appositamente oggi un articolo interessante di Raffaella Munno ( grazie!) sulla Porta d’Ishtar al meraviglioso Pergamonmuseum di Berlino. Vale assolutamente una visita. Buon weekend piovoso :-/ a tutti. Ruth

 

Ishtar_gate_Pergamon_Museum

Porta dIshtar  al Pergamon Museum di Berlino

 

Quando parliamo di meraviglie della storia, non possiamo non citare le mura di Babilonia, antica regione della pianura di Scinar sull’Eufrate.

Questa città mesopotamica era circondata da una doppia cinta di mura interrotta dalla porta di Ishtar che dava accesso alla via della processione .

Ishtar è una delle principali divinità del pantheon babilonese , interessante notare come nel libro “il tesoro dei templari” venga paragonata alla Maddalena, per il duplice aspetto di natura vergine e prostituta.

La più antica apparizione della dea nella mitologia mesopotamica è rappresentata da Nana, figura dalle forme abbondanti con le mani che coprono il seno; come tutte le grandi dee madri (Gaia, Era, Demetra ,Iside) essa rappresenta la fecondità ma anche morte.

La grande porta, che oggi si trova al museo di Pergamo a Berlino fu riportata alla luce Read more

La voce dell’architettura decostruttivista a Berlino

Posted on by Ruth 2 Comments

Grazie Raffaella per questo bell’articolo. Sono andata due volte al museo ebraico, passandoci due interi pomeriggi, e in entrambi i casi le sensazioni fisiche e psicologiche che ho provato sono state fortissime. È un museo veramente che merita una visita, portate del tempo con voi perché é un museo che va visto con calma e senza alcuna fretta. Ruth

museo ebraico facce che urlano

 

Se vi trovate a Berlino e volete concedervi una pausa riflessiva di almeno 3 ore , visitate pure il Jewish Museum Berlin a Lindenstrasse. Considerato da molti una struttura parlante , nei suoi corridoi tortuosi che descrivono la storia di un popolo, il museo ci presenta non solo un percorso cronologico ma anche sensoriale.

In effetti ci troviamo da subito faccia a faccia con un edificio ostico che non ha ingresso su strada e svolge la sua forma in una particolare linea a zig-zag .Volutamente la struttura ci disorienta presentandoci la componente decostruttivista del suo architetto Daniel Libeskind . Read more

Mostra Out loud di Lorella Paleni Inaugurazione Venerdí 12 Aprile

Posted on by Ruth Leave a comment

Template Grande formato

Out loud è la prima mostra personale in Germania dell’artista Lorella Paleni.
La mostra presenterà un nuovo gruppo di dipindi realizzati nell’ultimo anno fra New York e Berlino.

I dipinti di Paleni investigano stati immaginari della mente e l’incessante violenza in mutamento della vita. La condizione umana viene evidenziata tramite la partecipazione di presenze animali e trasformazioni organiche all’interno della materia pittorica.
La superfice del dipinto è il sito dell’accadimento di eventi, casualità ed errori che torturano l’immagine durante la sua realizzazione.

Paleni sfugge le convenzioni nel suo lavoro tramite la costruzione di mondi paralleli e senza tempo. Transcendere il tempo è un punto importante del suo processo e della sua ricerca, il risulta- to finale evita una spiegazione narrativa dell’imagine in favore ad uno scorrere incessante. Gli elementi delle immagini si confondono e fondono insieme in questo spazio senza tempo. Read more

Non perdete Sabato 16 Marzo 2013 la 32.edizione della lunga notte dei musei a Berlino

Posted on by Ruth Leave a comment

Lange nacht der Museen_03 2013

Berlino é l’unica cittá ad avere due notti dei musei all’anno.  Il tema della 32  notte dei musei ( Lange Nacht der Museen)  ha come tema “Zerstörte Vielfalt”, ossia diversità distrutte. Nel Gennaio del  1933, con la presa di potere dei nazionalsocialisti, cominciò in Germania l’allontanamento sistematico di tutte quelle forze culturali, politiche ed economiche che non fossero conformi alle ideologie politiche del NSDAP. In questo modo ci fu una distruzione immensa nell’ambito culturale a Berlino, che era a suo tempo  ( come oggi) famosa in tutto il mondo proprio per questa diversità culturale presente sul territorio.

Nel 2013, molti musei espongono il periodo prima del 1933, le personalità, la musica, litteratura, arte ed economia, proprio per ricordare la ricchezza della diversitá presente. Come di consueto tutti gli 80 musei e istituzioni che partecipano, si presentano con una favolosa scelta di mostre, visite guidate, concerti, letture e balletti, workshops, come anche programmi di gioco e per le famiglie. I partecipanti della 32. lunga notte dei musei li potete trovare qui mentre il programma della serata lo trovate sotto questo link http://bilder.lange-nacht-der-museen.de/ln32_pdf/programm_ln32.pdf Read more