User profile

Status:
Name: Davide
Nickname: Davide
Member since: 2009-09-12 15:09:22
Website URL:
About me:
 

User comments

Trasporti pubblici a Berlino: metropolitana, storia e informazioni utili

Giulietta, lo spostamento della S9 che io sappia è definitivo, ti risulta diversamente?

Sandro: grazie per le informazioni, mi risparmi un po’ di lavoro per il prossimo articolo sulla S-Bahn. 😉 Però da quello che so io il problema all’inizio erano le ruote (da qualcuno ho sentito che era connesso con l’incidente di Viareggio, non so quanto sia vera questa cosa), poi è saltato fuori il problema con i freni.

Ruth: Pankow? “Der Arsch der Welt”, come dice la mia insegnante di canto. 😛 Non credo ci vivrei, almeno non a 25 anni, troppo tranquillo per i miei gusti. Wedding troppo “morta”, Prenzl’berg troppo fighetto, F’hain troppo alternativo, Kreuzberg sta diventando troppo caro, di conseguenza Neukölln. Gusti personali, ovviamente. 🙂

FEST DER FREIHEIT: La Festa della Libertà di Berlino

Grazie a Ruth per la revisione, le aggiunte e le foto. 🙂

Trasporti pubblici a Berlino: metropolitana, storia e informazioni utili

Il Chaos è finito, infatti (anche se alcune linee torneranno alla normalità verso gennaio) ma concordo che l’efficienza dei trasporti berlinesi non sia ai massimi livelli, a cominciare da questo episodio e dalle costanti interruzioni delle linee per lavori. Ad esempio, quest’estate sono capitati contemporaneamente i lavori a Pankow e l’S-Bahn Chaos: io che vivo a Neukölln e lavoro a Pankow dovevo andare a Pankstraße a prendermi l’M27 per avere un mezzo affidabile…

Italiani vs. tedeschi

Lorenzo non capisco con chi ce l’hai, la frase che citi è di Ruth (con cui concordo, siamo noi ad essere a casa di altri, anche il modo in cui alcuni dicono “wir sind in Deutschland, wir sprechen Deutsch” è abbastanza fastidioso, e di solito lo dicono quelli che non sanno bene l’inglese). L’articolo però è mio… Se ce l’avevi con me preciso ancora una volta che l’articolo era ironico, e in questo caso devo rivedere il mio modo di scrivere perché evidentemente l’ironia non arriva… :/

Comunque mi unisco all’invito di Ruth a raccontarci le tue esperienze, così possiamo confrontarci e discutere. Comunque io sono qui da 6 mesi e penso di conoscere un po’ Berlino, certamente più di un turista o dell’Erasmus medio, ma se ti rivolgevi a Ruth mi sa che hai proprio sbagliato persona…

Ciao!

Italiani vs. tedeschi

Capisci cosa intendo? Come con la storia dei rifiuti di Napoli, o quando è successo il casino negli stadi per la morte di Sandri, tutti a dirmi “hai visto”… (allora ero in Austria). Ok, non abbiamo dato un bello spettacolo, ma non è che dopo il primo maggio sono andato dai miei amici tedeschi a dirgli “allora, ho visto che a Kreuzberg se le sono date anche quest’anno”…

Italiani vs. tedeschi

Caro Gigi, ti ringrazio del consiglio garbato e cortese, ma ti suggerisco di pensare anche un po’ a te stesso, visto che a quanto pare non hai di meglio da fare che sfogare le tue frustrazioni su un blog su cui nessuno ti ha chiesto niente e con una persona che neanche conosci.

Ruth, ti ringrazio ma poveretti come lui sono senza speranze, me lo immagino davanti al computer che ridacchia per la sua sagace battuta… che pena…

Italiani vs. tedeschi

Ruth, non c’è nessun “problema”, e tutte le domande sono legittime, ma è indice della mentalità e di come ci vede un tedesco di 70 anni, per questo mi sembrava interessante riportarlo. E comunque le idee su nord e sud le ho sentite anche da gente ben più giovane.

Per quanto riguarda la politica (e mi ero ripromesso di non buttarla in politica, ma vabbè) la differenza abissale è una sola, che chi prende più voti governa, e gli altri non dicono che ci sono stati brogli o che c’è una dittatura, come puntualmente succede da noi chiunque vinca. Purtroppo nei vostri commenti vedo lo stesso modo di pensare di essere peggiori di tutti che rimprovero ai miei connazionali.

Italiani vs. tedeschi

Autocritici e autoironici lo sono di certo… una volta stavo chiedendo ai miei colleghi come mai chiamassero la patente “Fahrerlaubnis” e non “Führerschein”, e uno mi ha risposto (scherzando) che la parola “Führer” in Germania è un po’ problematica…

Però vedi, di quello che hai scritto è quel “come dargli torto” che non mi piace. Sentendo i loro discorsi, mi sono fatto l’idea che qui la situazione politica non sia tanto meglio che in Italia… poi chiaro, ci sembra sempre un po’ meglio o un po’ peggio a seconda se al potere c’è la nostra parte politica o no, ma da qui a dire che la situazione è un disastro… anche perché se i miei colleghi pensano e dicono quello che ho scritto su mafia, sud e così via non è certo perché da 1 anno e mezzo è al governo Berlusconi, tanto per capirci.

Ma scusa perché il capo doveva chiedermi se mi portavo dietro i parenti? A un tedesco che veniva, che so, da Friburgo l’avrebbe chiesto? E poi insisteva, non si capacitava della cosa…

Italiani vs. tedeschi

Doch! Sì che mi trovo bene… pensavo che si cogliesse l’ironia nel post. Quello che voglio dire è che ognuno ha i suoi difetti, e i nostri non sono così brutti come pensiamo.

A me Milano non manca tanto, sarà che torno come ho detto più o meno tutti i mesi, non perché ci tenga particolarmente, anche se mi fa piacere, ma per diversi motivi… Però Berlino è Berlino, qui sto cominciando a costruirmi la mia vita e mi sento veramente libero…