Dal Friuli a Berlino, passando per Barcellona

Unbenannt

Photo by Neus StahmnerRibas  @ http://neusstahmer.tumblr.com/

Cari tutti, avete trascorso bene la Pasqua? Io sono appena tornata da una settimana a Barcellona dove ho fatto il pieno di sole, di Gaudí , di bellezza e di tapas e sono tornata su un aereo che é passato proprio sulla stessa rotta dell’aereo maledetto e mi sono sentita morire. Mentre sorvolavamo le Alpi mi sono sentita di pregare per loro.  Sarei stata quasi tentata di essere in ansia se non fosse stato che le fortissime turbolenze hanno causato diversi malesseri nei miei figli e io mi sono dovuta occupare di loro invece che della mia ansia, cosa che devo dire mi ha fatto bene ;).  

Parlando proprio di Barcellona….Eccoci qua con una storia di una ragazza che ci ha vissuto e che ora vive qui a Berlino.  Regolarmente chiedo ai miei lettori , a conoscenti e amici, di aiutarmi a mandare avanti questo blog con articoli interessanti su Berlino e sulle persone che lo popolano. Una delle persone che non vede l’ora di cominciare a scrivere per noi é Jennifer, che vi presento in questa breve intervista, che rispecchia probabilmente la vita di molti di voi. Benvenuta Jennifer, attendiamo i tuoi articoli! Ruth ( PS non esitate a scrivermi per mandarmi vostri articoli!)

Dal Friuli a Berlino, passando per Barcellona

Jennifer (si, lo so è un nome poco italiano, ma mi chiamo anche Maria per rispettare la tradizione), nata in Friuli, vive a Berlino da 2 mesi e ci racconta la sua storia.

Ha studiato Lingue e Letterature all´Università di Udine ed ora si sta specializzando in Marketing Digitale. Nel frattempo lavora in una start-up, dove svolge le funzioni di Customer Care e Vendite.

Nel tempo libero insegna italiano, scrive per un Blog di arte elettronico, collaborando come Community Manager e nel marketing di eventi,  oltre a studiare chiaramente tedesco.

Cosa ti ha spinto a lasciare Barcellona per Berlino?

Dopo aver trascorso tre fantastici anni nella solare Barcellona, ho deciso di lasciarla per inseguire la mia passione per il tedesco, passione nata negli ultimi due anni e coltivata giorno per giorno. In realtà penso che Berlino offra diverse possibilità a chi avesse voglia di mettersi in gioco.

Come definiresti la tua relazione con l´Italia ?

Essendo nata in una regione di frontiera come il Friuli, direi che la mia relazione è sicuramente piú offuscata e meno tradizionale, vista l´accentuata influenza austriaca e slovena, ma chiaramente è proprio questo che mi permette di adattarmi bene a Berlino. Con l´Italia chiaramente conservo la relazione con la mia famiglia, ma sono anche cosciente che la situazione non da innumerevoli sbocchi. Il Friuli..però..devo ammetterlo mi manca!

Per quale ragione insegni Italiano nel tempo libero?

Mi piace sempre puntualizzare che, fin da piccola, ho sempre sognato di essere professoressa di lingue o di italiano per stranieri.  Nonostante non possa farlo a tempo pieno, ho deciso di continuare coltivare il mio sogno di insegnare la lingua che mi è stata trasmessa e che ho parlato quotidianamente per 25 anni. Anche per questo sono qui…perché adoro scrivere in italiano oltre che insegnare.

Perché Berlino?

Perché Berlino? Che domanda complicata…Berlino rappresenta un vortice di idee nuove, di mode, di dinamicità e di libertà. Alla Berlino tedesca si sommano la Berlino storica, con gli edifici pieni di storia e di storie, i suoi abitanti, da un lato testimoni del cambiamento che la città ha avuto negli ultimi anni, dall´altro i giovani internazionali e gli studenti; la Berlino dell´arte e della cultura, con la Berlinale, il cinema, la musica (classica e techno), l´opera e poi la Berlino della libertà, dove ognuno è libero di vestirsi come vuole.

Ed ora la fatidica domanda…torneresti in Italia?

Lo immaginavo! Per il momento non è nei programmi ed in realtà non lo è nemmeno nei prossimi anni. Ci tornerei solo se ci fosse un´ottima possibilità lavorativa, ma in realtà sarebbe come fare cento passi indietro, tornando in una mentalità che non mi rispecchia e a delle abitudine che ho lasciato da molto tempo o che forse non ho mai avuto.

 

Jennifer Maria Menegon

Posted on by Ruth

Add a Comment