Al via la prima edizione del Tuscia Film Fest Berlin (30 Agosto – 1 Settembre 2013)

È con un certo orgoglio che pubblico l’articolo di Andrea D’Addio ( grazie!) su un evento al quale noi di Case a Berlino abbiamo attivamente partecipato come organizzatori, nello specifico per gli icontri B2B che si svolgeranno durante il Tuscia Film Festival tra produttori della regione Tuscia e gastronomi e rivenditori locali sui quali pubblicheró un articolo a parte. Speriamo tutti in una numerosa partecipazione, visto che se va bene, questa sará la prima edizione di tante future 🙂 Ruth ( altro che Ferragosto oggi si sgobba qua!)

TFF_LOGO_02

Da Viterbo a Berlino. Il Tuscia Film Fest sbarca nella capitale tedesca con una tre giorni di appuntamenti a base di cinema e cibo tipico proveniente dalla zona della Tuscia (90km a Nord di Roma). Tre giorni di proiezioni, feste ed incontri professionali per conoscere meglio una delle aree più ricche di storia e sapori dell’intera Italia.

Si inizia venerdì 30 agosto al cinema Babylon alle ore 19.30 con la proiezione di I Vitelloni (Italia, 1953), il capolavoro di Federico Fellini che proprio quest’anno festeggia il suo sessantesimo anniversario e che fu girato quasi completamente a Viterbo, la città principale della Tuscia. Il film sarà preceduto dall’ AperiTuscia, ovvero da una ricca degustazione di cibo, oli e vini tipici della zona.

A seguire, dalle 23.30 in poi ci si sposterà tutti a Neukölln presso il locale Untertitel per una speciale festa di inaugurazione dal dress-code: “cinema”.

Sabato 31 Agosto il programma di giornata inizierà alle 11 del mattino presso il café-gelateria Nice Place dove il line-producer Marco Greco (Un eroe borghese, La versione di Barney, 007-Quantum of Solace, Diaz-don’t clean up this blood) terrà un’informale incontro gratuito e aperto a tutti dal titolo Come si produce un film. L’incontro sarà in lingua italiana e tedesca.

Alle 19.30 al Babylon nuovo appuntamento con l’AperiTuscia a cui seguirà la proiezione del film Alì ha gli Occhi azzurri (Italia, 2012) alla presenza del regista Claudio Giovannesi. Il film ha vinto il premio speciale della Giuria al Festival di Roma 2012.

Domenica 1 Settembre dalle 18.30 l’appuntamento è nuovamente al cinema Babylon. Alle 18.30 ci sarà l’AperiTuscia, alle 19,30 invece la proiezione di Viva la libertà (Italia, 2013). Il film sarà presentato dal suo sceneggiatore Angelo Pasquini, vincitore del David di Donatello (gli Oscar italiani) per la migliore sceneggiatura.

Parallelamente alla programmazione e gli eventi cinematografici, giovedì 29 Agosto dalle 14 alle 18 e venerdì  30 Agosto dalle 10 alle 18 presso il cinema Babylon i rappresentanti delle aziende della Tuscia incontreranno importatori, buyers e grossisti tedeschi allo scopo di promuovere i prodotti tipi della zona e delineare possibili forme di forniture e collaborazioni.

Il Tuscia Film Fest in Berlin è organizzato con il supporto di della Camera di Commercio di Viterbo,  della Presidenza della Regione Lazio e con il Patrocinio dell’Istituto di Cultura Italiano a Berlino.

FILM_VITELLONI_FOTO_02

Gli ospiti del Tuscia Film Fest in Berlin

Claudio Giovannesi

Regista, sceneggiatore e musicista ha esordito alla regia con La casa sulle nuvole, seguito dal  documentario Fratelli d’Italia. Il suo ultimo film è Alì ha gli occhi azzurri, racconta una settimana della vita di un sedicenne di origine egiziane che vive nella periferia di Roma, tra problemi di integrazione, degrado e severe regole familiari. Una storia che, per poetica, si ispira a Pier Paolo Pasolini.

Filmografia da regista

2008 – La casa sulle nuvole

2009 – Fratelli d’Italia

2012 – Alì ha gli occhi azzurri

 

Angelo Pasquini

Sceneggiatore, tra le sue varie collaborazioni si possono citare quella con Michele Placido (Un eroe borghese, Vallanzasca), Gabriele Salvatores (Sud), Daniele Luchetti  (Domani accadrà e il primo soggetto de Il portaborse) firmando alcune delle pagine più significative del cinema politico italiano degli ultimi decenni.

Filmografia parziale da sceneggiatore/soggettista

1988 – Domani accadrà (di Daniele Luchetti)

1991 – Il portaborse (di Danele Luchetti)

1993 – Sud (di Gabriele Salvatores)

1995 – Un eroe Borghese (di Michele Placido)

2006 – La terra (di Sergio Rubini)

2010 – Vallanzasca – Gli angeli del male (di Michele Placido)

2013 – Viva la libertà (di Roberto Andò)

 

Marco Greco

Classe 1962, line producer, lavora nell’ambito della produzione cinematografica dagli anni’ 80. Ha ricoperto tutti ruoli all’interno della produzione di un film facendosi apprezzare da alcuni dei più importanti registi italiani ed internazionali.

 

Filmografia parziale:

1988 – Sabato Domenica e Lunedì  (di Lina Wertmüller)

1994 – Un eroe borghese (di Michele Placido)

1998 – Titus Andronicus (di Julie Taymor)

2001 – Callas forever (di Franco Zeffirelli)

2003 – El Alamein, la linea del fuoco (di Enzo Monteleone)

2004 – Good woman (di Mike Barker)

2008 – Quantum of Solace (di Marc Forster)

2009 – La versione di Barney(di Richard J..Lewis)

2011 – Diaz –  Don’t Clean Up This Blood (di Daniele Vicari)

 

Le location del festival

 

Babylon: Rosa-Luxemburg-Straße 30  10178 Berlin-Mitte

Nice Place: Simon Dach Strasse 8, 10245 Berlin-Friedrichshain

Untertitel: Kienitzer Str. 22, 12053 Berlin-Neukölln

 

La Tuscia – Il territorio

 

La parola Tuscia deriva dal latino tuscia, il territorio abitato dai tusci, ovvero dagli etruschi,

plurale del latino tuscus, contrazione di etruscus. Da Tuscia, sinonimo di Etruria, derivano il nome della regione Toscana e il nome del comune di Tuscania in provincia di Viterbo.

In epoca medievale, e fino a tutto l’Ottocento, Tuscia era usato come sinonimo, oltre che di Etruria, anche di Toscana. Nell’uso contemporaneo, invece, il nome Tuscia è utilizzato per indicare i territori dell’Alto Lazio – in particolare della Provincia di Viterbo – e delle aree confinanti di Toscana e Umbria. www.tusciawelcome.it

Il Tuscia Film Festival di Viterbo

 

Giunto nel 2013 alla decima edizione, il Tuscia Film Fest ha acquisito un ruolo fondamentale nella promozione del cinema italiano sul suo territorio di riferimento. Oltre al festival estivo, infatti, è impegnato durante tutto l’anno nell’organizzazione di rassegne, un festival per cortometraggi e un progetto scuole che coinvolge migliaia di studenti universitari e degli istituti superiori.

Da Dante Ferretti a Giuseppe Tornatore, da Mario Monicelli a Marco Bellocchio, da Toni Servillo ad Alessandro Gassmann; questi (e molti altri ancora)  alcuni degli ospiti che hanno reso il Tuscia Film Fest una delle realtà più dinamiche del panorama dei festival italiani.

Tuscia Film Fest Berlin – Contatti Stampa

 

Per maggiori informazioni e materiale stampa contattare:

email: pressberlin@tusciafilmfest.com

Tel: Jacqueline Tschiesche 0176 87763976 (stampa tedesca),

Andrea D’Addio 017678409737 (stampa italiana e straniera)

 

Sito: www.tusciafilmfest.com

Facebook: https://www.facebook.com/tffinberlin?fref=ts

Posted on by Ruth

Add a Comment