Un po’ di mondanitá: sfilata collezione All Off 2012

Inserisco questo invito per invitarvi a partecipare a questa bella sfilata! In questa occasione verrá anche presentato il progetto sui professionisti italiani a Berlino sul quale stiamo lavorando da circa due anni….quindi se volete saperlo per primi…venite!!!Ruth

invito.indd

Cari Amici
è con grande piacere che vi invitiamo all’anteprima della collezione All Off  2012  progettata dallo studio stilistico B&B Studio
(Beatrice Paola Ruffini e Barbara Borra)  con sedi a Milano e Berlino. In questa occasione verrà presentato anche il video della collezione  diretto da Alessandro Corsini.

L’evento è sostenuto dalla Camera di Commercio Italiana per la  Germania.
Un ringraziamento particolare  alla Dott.ssa Francesca  Regina e alla Dott.ssa Eliana di Stefano che per prime hanno  creduto in questo progetto e lo hanno reso possibile dedicandoci uno spazio nel loro fitto calendario di eventi.

RIngraziamo inoltre per il prezioso contributo:  Alessandro Corsini (progetto e regia), Federico De Luca (direttore della fotografia e grafica), Valentino Griscioli (foto), Krystyna Passmann (make up), Model Agency Seeds Berlin, Domenica Design(accessori) Ansgar Oberholz (video-location / St. Oberholz Berlin), Steve D  (soundtrack) e, infine, Stephan Rothfuss (event-location/HBC  Berlin)

È necessario confermare la vostra partecipazione entro il 28 novembre: edistefano@itkam.org .
Vi  aspettiamo numerosi per un drink e un aperitivo preparato dallo chef  Hugo De Carvalho  il 30 novembre 2011 alle H. 19.00  all’ Hbc     Karl-Liiebknecht-str. 9,    1° piano (Alexanderplatz).

Posted on by Ruth in Feste e eventi, Shopping

12 Responses to Un po’ di mondanitá: sfilata collezione All Off 2012

  1. Francesco

    Nooo, non potrò esserci! Dai, verrò alla prossima. Buon lavoro!

  2. alessio

    Piccolo off-topic: sono in Germania da tre mesi alla ricerca di un lavoro, che mi auguro arrivi presto. Nel frattempo seguo corsi di tedesco alla VHS. Ho diritto, non avendo mai lavorato in Germania, al sussidio di disoccupazione HARTZ IV? grazie

  3. Sergio

    Ciao Alessio, più o meno siamo nella stessa situazione, anche io faccio la VHS e sono in cerca di lavoro e per di più cerco anche una stanza, se conosci qualche opportunità da da una tua conoscenza per una stanza fammelo sapere. Ti capisco alla grande . Se vuoi possiamo pure incontrarci per una birra.

  4. reno

    burn them at dawn

  5. reno

    alessio ma disoccupazione per cosa? da cosa sei disoccupato? da te stesso?

  6. Giulia

    Hartz IV non é un sussidio di disoccupazione, ma é un sussidio di sostentamento per coloro che stanno cercano un impiego, difatti non danno solo i soldini, ma si é seguiti dalla Jobvermittlung che ha il compito di trovarti un lavoro. Consiglio: se non sapete parlare bene tedesco e non siete nemmeno in grado di compilare i vari formulari per la richiesta del sussidio, evitate di fare richiesta. Si fa la solita figura di straniero che vuole sfruttare le risorse del paese e sbafo.

  7. alessio

    il tedesco sto incominciando a masticarlo. e certo non mi dispiacerebbe ricevere un piccolo aiuto economico e magari un aiuto nel trovare lavoro. non mi pare di chiedere la luna. voglio solo lavorare al più presto.

  8. reno

    un piccolo aiuto economico?
    hartz IV non è un piccolo aiuto economico, hartz iv copre i costi di alloggio, krankenkasse e altri contributi e una somma per vivere che è intorno ai 350 euro mensili. non male per uno che è appena arrivato in germania, non ha pagato un cent di tasse e non parla tedesco. no, non ne hai diritto altrimenti chi ne ha diritto non ne avrà più diritto. Io stesso sono arrivato in germania senza lavoro ma con un budget e ti assicuro che se ti addatti e se ti impegni qualcosa salta fuori. di certo, quando si esce dal proprio paese si deve tenere ben presente che non sempre si trova il lavoro che si aveva in italia, si parte da più in basso. è normale.

  9. Giulia

    Alessio, mi dispiace ma Reno ha ragione. Si parte dal basso, ci si deve accontentare, qualcosa spunterá. Ha ragione anche su tutto il resto. Io ho dovuto ricorrere al sussidio, ma lavoaravo e vivevo giá in germania da tempo, inoltre parlo bene il tedesco

  10. Giulia

    e credimi, sono partita dal basso, del titolo di studio me ne fregavo. La prima cosa era per me rendermi indipendente, uguale che lavori facessi

  11. alessio

    “purtroppo” trovo tanta verità nelle vostre parole. vi ringrazio.

  12. sonia cuppari

    Buongiorno a tutti,mi chiamo Sonia l’11 maggio inauguro un negozio a Berlino.ho una piccola casa di moda in Italia che si chiama “lo spaventapasseri” e aprirò in mulackstrasse 3 un punto vendita”www.lospaventapasseri.it”oltre ad invitarvi l’11 maggio all’inaugurazione ,(nei prossimi giorni scriverò i dettagli)sto cercando una venditrice esperta con esperienza nel settore che parli bene il tedesco e ovviamente l’italiano.l’impegno sarebbe part time.se qualcuno è interessato puo’ inviarmi una mail a “info@lospaventapasseri.it”
    grazie

Add a Comment