Gioie culinarie in un angolo di paradiso di Schöneberg

DSC01037

Grazie a mio padre, Ferdinando, che ci regala un altro dei suoi articoli. Questa volta su un ristorante che, nonostante ce lo avessi praticamente sotto casa, ho scoperto con molto ritardo. Era da tanto che volevo consigliarvelo, ma il tempo manca sempre. Cosí ci ha pensato mio padre a farlo per me. Buona lettura e buon appetito…Ruth

Berlino é sempre la cittá delle sorprese, é veramente la cittá che non ti aspetti, la cittá che fa essere sempre a casa tua: questo é l’aspetto che la rende veramente una cittá che si fa desiderare appena ne sei partito. E i Berlinesi sono veramente cosmopoliti, cittadini del mondo, capaci di accogliere culture e tradizioni diverse, senza pretendere di assimilarle alle loro, ma a volte esaltandole,e permettendo loro di esprimersi ai massimi livelli come se stessero a casa loro. Proprio pochi giorni fa, in uno dei miei frequenti viaggi a Berlino, determinati dalla presenza oramai ventennale a Berlino di mia figlia e dei miei nipoti che qua sono nati e vivono, ma amano Roma, l’Italia e la Roma, cosí come amano Berlino, la Germania e la Nazionale tedesca, ho scoperto a pochi metri  da casa di mia figlia un locale, la Trattoria Belmonte, che mi ha fatto sentire , sin dall’accoglienza, a casa mia: un’accoglienza cordiale, gentile, festosa, come quella che si fa ad un amico ritrovato dopo tanto tempo. E questo fa giá piacere. Poi leggi il menú e ti coglie la sorpresa di vederlo scritto in italiano ( con sottotitoli tedeschi): questo aumenta il tuo piacere. Il servizio é rapido, pieno di cortesia e di attenzione soprattutto per i bambini. Ma il piacere diventa autentica “goduria” quando passi alla degustazione delle portate. Tutto, dalla pizza, alla pasta, alla carne, al pesce, al contorno, il gusto antico delle cose fatte in casa con amore per l’ospite di riguardo. L’ambiente gioioso e familiare ha il fregio di una eleganza naturale che non diventa mai affettazione e ricercatezza fredda e anonima. L’ultima sorpresa é stato il conto: giusto per il mio genero tedesco, “stracciato”per chi é abituato a certi conti romani. Un ‘esperienza da ripetere e da consigliare a chi ancora non l’ha fatta. Se vi presentate a nome di Case a Berlino, o a nome di Ruth, “quella del blog”…e chiedete di Emanuela, vi verrá offerto un prosecco. La trattoria si trova in una stradina idilliaca di Schöneberg, Schwäbische Str.5,  e d’estate si puó tranquillamente stare seduti fuori ( anche se piove) e qua potrete dare un’occhiata al menú e ai prezzi. Buon appetito!

Posted on by Ruth

8 Responses to Gioie culinarie in un angolo di paradiso di Schöneberg

  1. alessandro

    Salve Ruth. Sono un Padovano di 51 anni con 3 figli. La più grande Eleonora si stà per laureare a Verona in Beni culturali. Mi piacerebbe molto per carattere e affinità mentali che venisse a Berlino per uscire un po’ dall’italia. Lei ha qualche consiglio da darmi? La saluto e la ringrazio anticipatamente.

  2. Ruth

    ma dipende da cosa vuole che venga a fare sua figlia qua…ad imparare la lingua? consiglio di leggere l’articolo sulle scuole di lingua, ci sono molti consigli buoni. Il top é il Goehte ma costa pure un occhio della testa. oppure puó provare a fare un tirocinio in una ditta, ma ribadisco quello che é stato detto piú volte, senza la conoscenza della lingua non si va molto lontano se non s é uno specialista del settore, QUindi consiglio a sua figlia di venire a farsi una scuola di lingua qua e magari di stare in una famiglia che parli solo tedesco.

  3. federico

    alessandro, se tua figlia è giovane può anche fare la ragazza alla pari, di solito mezza giornata sta con i bimbi della famiglia l’altra metà può fare quello che vuole. in italia (sono di padova anch’io) ne ho avute varie, quasi tutte tedesche o austriache e le esperienze sono state ottime (tranne un caso risolto in 15 giorni), di queste tutte hanno frequentato corsi di lingue o corsi all’università, certo ci vuole parecchia flessibilità.
    con la laurea che finirà tua figlia la vedo assai male in italia a causa dei tagli dovuti al bilancio disastoso…peccato perchè sarebbe un settore da sviluppare moltissimo.
    in bocca al lupo.
    se non sa la lingua trova il goethe pure qui (caro ma non carissimo sui corsi collettivi)è in centro a pd ci va mio figlio e in un anno ha fatto il b1 (con un mese in germania e soprattuto a 11 anni che aiutano non poco ad apprendere….)

  4. Domenico

    Avrei bisogno di mettermi in contatto con l’autore/autrice del blog per una intervista, Grazie

    Domenico Megali

  5. Ruth

    Caro Domenico, mandami un’email a ruth.stirati@caseaberlino.com

  6. alfredo cazzato resen

    ciao’ sono uno chef di cucina professionista a 360%
    gradi mi potresti mandare degli indirizzi di ristoranti italiani di berlino con rispettive email . le pago il disturbo
    grazie alfredo resen cazzato

  7. Maria

    Ringrazio Ruth per aver creato questo sito dove si possono scambiare consigli e dove ricevo ottimi suggerimenti. Sono stata in questo ristorante per festeggiare il mio primo minijob… ottimo cibo, vino e servizio! Grazie

  8. Antonio Randazzo per Serata PopOrale

    Buongiorno,
    faccio parte di una compagnia formata da cinque attori giovani professionisti. Vi contatto da parte di Ruth di Italiani a Berlino perché avrei una proposta di spettacolo da farvi e che quest’inverno ha riscosso molto successo in Italia,a Roma e dintorni,in sale teatrali,ristoranti,trattorie e in agriturismi.
    Quello che vi propongo è uno spettacolo-cena in cui,tra una portata e un’altra,recitiamo poesie,suoniamo e cantiamo e ci esibiamo in scene teatrali divertenti legate alla tradizione popolare romanesca,siciliana e napoletana. Si tratta di una serata piena di folklore e tradizione che potrebbe essere un ottimo modo per riunire e far incontrare gli Italiani malinconici (e non solo) che ormai da troppo tempo lavorano all’estero. Uno spettacolo particolare e diverso che miscela la canzone tradizionale Italiana,le poesie dei più famosi poeti come Belli,Trilussa, Martoglio e Pirandello e i pezzi di teatro più popolari con una cena fatta di prodotti tipici (alcuni li possiamo portare noi direttamente dalle nostre terre) dando vita ad una atmosfera che solo noi Italiani riusciamo a creare. Sono sicuro che voi prendiate in considerazione questa proposta con l’auspicio che possiate inserirci tra i vostri eventi o indirizzarci per realizzarla.
    Vi allego i link del video promozionale e della nostra pagina. Avrei anche una scheda di presentazione da potervi mandare qualora mi contattaste via e-mail.

    Video : http://www.youtube.com/watch?v=bcrw82Xn2ro&feature=em-upload_owner

    Pagina PopOrale : http://www.facebook.com/PaginaPopOrale?fref=ts

    Vi ringrazio anticipatamente,
    distinti saluti,

    Antonio Randazzo

Add a Comment