Berlino per principianti: mini guida

Ick bin ein Berliner!

Ecco il contributo costruttivo di Riru. Grazie tanto per averci reso partecipe della tua esperienza che sará sicuramente utile a molti altri! Non esitate a mandarmi altri articoli su argomenti interessanti o di rilievo.


Ciao a tutti,
questo sito è stato una guida utile durante il mio trasferimento a Berlino, ricambio volentieri il favore lasciando alcune indicazioni relative alla mia esperienza.

Prima di tutto: la lingua.
Credo Ruth abbia già insistito su questo punto: imparate il tedesco, iniziate a studiarlo prima della partenza, portatevi avanti. Qui siamo in Germania; non in Italia, non in Inghilterra, credo che parlare tedesco sia una cortesia e un dovere. Inoltre, è necessario se ci si vuole integrare e non solo sopravvivere alla meno peggio. Se da una parte l’inglese è parlato da molte persone e non sarà un problema fare la spesa o comprare le sigarette, dall’altra negli uffici qui parlano tedesco, e in questa lingua vi parleranno. O perlomeno, questa è stata la mia esperienza (per esempio negli uffici per fare la SCHUFA, la ANMELDUNG, la REGISTRAZIONE al corso di lingua)
Con un mese di studio da casa sarete in grado di capire perlomeno i concetti a grandi linee, non scoraggiatevi. Una volta qui potrete frequentare un corso di tedesco ed iniziare la vostra germanizzazione. Vi consiglio un corso on-line che ho trovato molto utile e ben fatto:
http://www.dw-world.de/dw/0,,9572,00.html
In questa pagina, invece, potrete trovare approfondimenti in italiano sulla grammatica tedesca:
http://www.tedescoinrete.it/
Inoltre, la casa editrice ASSIMIL propone corsi di tedesco con audio e libro, anch’essi molto ben fatti.
A Berlino, vi consiglio i corsi organizzati dalle Volkshochschulen: sono ottimi ed economici – 110€ per 5 settimane, di cui la metà rimborsata se si mostra prova di residenza. Questi corsi sono molto richiesti, è importante prenotare con largo anticipo, si può fare anche da internet. Ogni distretto ha una sua scuola, potrebbe essere preferibile prenotare un corso in una scuola vicina al vostro distretto di residenza.
Ecco il link in inglese:
http://www.berlin.de/vhs/kurse/deutsch/integrationen.html

In secondo luogo: la ricerca di una casa.
Questo argomento è già stato trattato in diversi post precedenti, molto esaurienti, quindi non mi dilungo. Personalmente, io ho trovato casa tramite http://www.wg-gesucht.de/en/. Il grande plus di questo sito è la sua versione inglese. Io cercavo una casa arredata per un anno e la ho trovata; ci sono comunque varie offerte a seconda delle vostre esigenze (camera, monolocale, appartamento arredato/non arredato… ) . Attenzione: per affittare un appartamento in genere vengono richiesti una serie di documenti, leggete attentamente i post precedenti. N.B.: se subaffittate, come me, sarà più facile riuscire ad aggirare il problema documenti.
Potete anche dare un’occhiata su http://berlin.en.craigslist.de/, ma attenzione allo spam.
Anche al sito seguente potrete trovare annunci interessanti con offerte di alloggi; si tratta di EXBERLINER, una rivista in inglese che esce ogni mese sia in edicola che on-line:
http://www.exberliner.com/
I quartieri che vi consiglio: Kreuzberg (sud est, vicino al centro, affascinante e pieno di vita, atmosfera di quartiere, grandissima scelta di locali in cui uscire la sera); Neukölln (centro sud, quartiere turco che sta diventando cool, economico, iniziano a spuntare molti locali carini); Prenzlauerberg ( nord est, vicino al centro, molti bar, caffè, localini, credo sia più costoso e family-oriented). Io vivo a Friedrichshain, qui è facile trovare una casa, è economico e mi è stato consigliato da amici, ma non so se consigliarlo a mia volta: questo quartiere sa di Est Europa, i palazzi sono grandi, le strade larghissime e lunghe; ha un suo fascino ma non l’atmosfera di quartiere che c’è a Kreuzberg. Queste sono ovviamente le mie opinioni, sarò felice se vorrete scrivere quello che invece pensate voi.

Berlino: cosa, dove, quando
Berlino è talmente ricca di eventi, vernissage, mercati che a volte mi fa venire voglia di chiudermi in casa dall’indecisione, ho paura di non riuscire a scoprire la cosa giusta al momento giusto. Il mio consiglio è quello di farvi al più presto amici tedeschi o che vivono qui da un po’; sono la fonte migliore e più aggiornata di informazioni. Non preoccupatevi, in qualche modo succederà vivendo qui. Nel frattempo, potete consultare i seguenti siti:
http://berlin.unlike.net/ (guida in inglese per locali, eventi, ristoranti, etc… )
http://www.exberliner.com/ (vedi sopra, contiene annunci, eventi, etc… )
http://www.yorck.de/ (cinema)

La mia Berlino
Berlino è bella: la torre della televisione, i graffiti su muri colorati, le sculture sul fiume mentre attraversi la città in bici.
Berlino è qui e ora, come non potrebbe essere da nessun’altra parte. Sono tutti artisti, registi, musicisti; la gente fa mille lavoretti, due sere in un bar, una giornata come cameriere, guadagnando se va bene 400 euro al mese e cavandosela così. E’ una parentesi folle nella vita di una sacco di persone, un po’ irreale.
Io sono qui almeno per un anno, sto imparando il tedesco (spero che un anno basterà) e me la cavo perché ho una borsa di studio presa in Italia. Attenzione, non è facile trovare lavoro, soprattutto se non si parla il tedesco. Non so che cosa vi aspettiate venendo qui; in ogni caso in bocca al lupo, e spero questi consigli possano esservi utili.

Posted on by Ruth

22 Responses to Berlino per principianti: mini guida

  1. rosamarghe

    Grazie per le dritte. Le trovo davvero utili. Spero do poterne dare anch’io al piu’ presto in base alla mia esperienza.
    In bocca al lupo anche a te!
    Margherita

  2. Andrea

    Vorrei consigliare la Volkshochschule di Mitte, credo sia la più grande e con più possibilità di corsi serali per chi lavora durante il giorno..
    Io la frequento da cinque mesi e devo dire che è davvero eccellente!

  3. JkL

    grazie per il tuo contributo, mi sarà sicuramente di grande aiuto!!!

  4. Matteo

    Una domanda e una critica. Sì parla rimborso parziale dei corsi della VHS (“110€ per 5 settimane, di cui la metà rimborsata se si mostra prova di residenza”), si possono avere maggiori informazioni a riguardo con qualche fonte ufficiale?

    La critica:
    mi rivolgo a chi legge non prendete in considerazione solo questi quartieri che sono stati consigliati, per due motivi: altri quartieri con vivibili ci sono, guardate anche parti di Tempelhof-Schoneberg, Lichtenberg, Mitte e Charlonttenburg. Mischiatevi con i tedeschi, noi italiani (anche a causa di questi “richiami” che si possono leggere su questo tipo di post) stiamo facendo la fine dei turchi qui…ci concentriamo e ci stiamo isolando nei nostri ghetti da simil-fricchettoni-artisti, risultato? non ci integriamo, la povertà rimane a livelli preoccupanti. Non fatevi prendere in giro dall’idea facile della città della cuccagna dove non si fa niente e si sopravvive.

  5. Riru

    Ciao Matteo, mi spiace ma non trovo su internet una fonte ufficiale, ti faccio però partecipe della mia esperienza. Il concetto è: se sei residente in Germania e fai un corso di integrazione linguistica alla VHS e lo passi con successo, per premiarti lo stato ti rimborsa la metà della spesa. Gli step: al momento dell’iscrizione alla VHS mi è stato detto di andare al Bürgeramt (http://www.buergeramt.info/berlin.htm)e lì farmi fare 2 documenti, ovvero Anmeldung e Freizügigkeitsbescheinigung. Così ho fatto. Una volta iniziato il corso ho consegnato al mio professore questi due documenti più una copia del mio documento di identità; lui mi ha dato un test linguistico che ho compilato a casa e portato il giorno successivo (teoricamente è questo il test che testimonia che so il tedesco e ho diritto al rimborso; in realtà è una formalità burocratica, infatti te lo lasciano fare a casa e il punteggio non ha importanza.) Ora la mia richiesta di rimborso è stata inoltrata e nel giro di circa 3 mesi riceverò il mio rimborso. Spero sia tutto chiaro ed esatto. Ciao

  6. Ruth

    Concordo con Matteo. Berlino ha mille facce, e praticamente in tutti i quartieri ci sono dei bei Kietz. Anche a Lichtenberg e Tempelhof, é vero.

  7. Matteo

    Grazie Riru, molto interessante, prima però di chiederti alcuni particolari volevo chiederti se questo rimborso è disponibile anche per i corsi a partire dal B2. Te per quali hai chiesto il rimborso?

  8. Gabriele

    Ciao a tutti, vivo dal 4 Ottobre a Berlino, ho richiesto l’anmeldung per la residenza in un appartamento in affitto. Ho lavorato a contratto per un mese e ho dovuto richiedere obbligatoriamente un’assicurazione sanitaria (AOK). Domanda: Ho chiuso il contratto di lavoro dopo un mese, cosa succede con l’assicurazione locale? Posso utilizzare la mia tessera sanitaria portatami dall’italia per visite mediche e controlli ospedalieri? Per quanto tempo posso usare la mia tessera sanitaria? Quali sono i costi?

    E’ urgente, qualcuno mi faccia sapere, grazie!

  9. Riru

    Ciao Matteo, potresti trovare informazioni utili qui http://www.berlin.de/vhs/kurse/deutsch/integrationen.html
    Io ho chiesto rimborso per A1.1 e lo chiederò per A 1.2 e seguenti; non so se per il B2 tu possa essere rimborsato, visto il livello alto credo non si tratti più di integrazione da premiare, ma non so darti informazioni precise qui.

  10. Enrica

    ciao a tutti! innanzitutto complimenti per il sito. utile, interessante, mai scontato, e rende pienamente giustizia a questa splendida città.
    Mi chiedevo se per caso ci fosse qualcuno che ha esperienze universitarie a Berlino. Volevo infatti frequentare la specialistica alla Freie, ho visto che ha anche dei corsi in inglese (decisamente, pur avendo studiato tedesco 5 anni, non voglio fare il passo piu lungo della gamba). Magari c’è anche qualche post in cui si è già trattato dell’argomento, ho provato a cercare ma nn trovo nulla 🙁
    grazie mille in anticipo

  11. Carlo

    Ciao Ruth,
    avrei bisogno di un informazione,
    mi trovo a berlino gia da marzo dell’anno scorso,non senza il tuo aiuto per il primo alloggio,e oramai casa e lavoro gli ho trovati(sempre temporanei s’intende :)),ora ho un progetto da portare avanti e dovrei ,insieme a dei soci, aprire un’attività(che dovrebbe poi diventare una sorta di Verein)la mia domanda è,oltre alla comunità europea,c’è un’istituzione dove io possa presentare un progetto ben dettagliato allo scopo di richiedere dei finanziamenti?

    Ti ringrazio tantissimo

    Carlo

  12. Ilario

    Per quello che ne so io purtroppo non è possibile iscriversi ai corsi di tedesco on-line alla VHS. A tutti gli altri corsi della VHS si, ma non a quelli di tedesco.

  13. Calo

    Ciao Ruth,
    Sono un ragazzo di 30 anni che sta valutando l’ipotesi di trasferirmi a Berlino (lì studia la mia ragazza e per l’alloggio sarei a posto).
    Ho letto che c’è la possibilità di studiare il tedesco direttamente lì, io a breve dovrei iniziare un corso per iniziare a capire qualcosa e per poter dire almeno le cose essenziali. Non so se fare il grande salto visto che non sono più uno studente e, ad oggi, non parlo il tedesco. Hai qualche consiglio? è possibile lavorare (mi andrebbe bene qualsiasi tipo di lavoro) conoscendo pochissimo il tedesco? Grazie

  14. Guido Pellegrino

    ciao davvero molto utile come guida. senti ma nelle ultime righe dici che alcuni tuoi amici fanno lavoretti nella ristorazione guadagnando sui 400 euro al mese. ma cosi poco si guadagna o sono loro che lavorano poco? no perchè io vorrei trasferirmi a Berlino a giugno e a quanto ho sentito si trova facilmente. solo che mi aspetto stipendi più alti almeno sugli 800. tra l’altro alcuni ristoratori a quanto so offrono vitto e alloggio. tu ne sai niente? dici che si trova una cosa del genere? no perchè penso che a 800 euro a berlino con vitto e alloggio pagato te la spassi visto che è molto economica. ah ultima cosa, spero tu possa rispondermi. quando lavoravo l’estate scorsa a munster avevo sentito che c’è un limite nello stipendio di 400, cioè che fino a 400 non devi pagare tasse o comunque le paga il datore di lavoro, se guadagni di più invece devi pagare i contributi. tu che dici ne sai niente?

  15. Liuk

    Salve a me serviva un informazione, stavo ricercando dei corsi di tedesco che a breve mi trasferiro a Berlino, a parte quelli del Volkshoschule qualcuno di voi avrebbe delle esperienze positive da consigliarmi riguardo a dei corsi di tedesco a Berlino, tenendo conto del rapporto Qualità prezzo che si avvicini al massimo alle esigenze di un 23 enne ?
    vi ringrazio in anticipo
    Luca

  16. Domenico

    Ciao a tutti ragazzi! Dovrei trasferirmi a gennaio, ho studiato tedesco per 5 anni però insomma cercherò di ripassare perché insomma il mio tedesco è un po’ arrugginito. Comunque per non essere totalmente spaesato in un posto, di certo non piccolo, in cui non conosco nessuno mi piacerebbe avere qualche contatto con qualcuno di voi che s’è già trasferito. Vi ringrazio in anticipo! La mia mail è: Domenico.arcella@gmail.com u.u

    Grazie ancora, Domenico.

  17. saverio

    C’è qualcuno che cerca una stanza ammobiliata da affittare a Neukolln?
    Scrivetemi: zorafilm@hotmail.com

  18. andrea

    ciao Saverio…io sto cercando una camera da martedi prox. per un mese o due.Mi faresti sapere se ancora hai disponibilita e quanto costa…
    Grazie

  19. Alessia

    Cerco una stanza o un monolocale (ammobiliati) da inizio gennaio fino a maggio-giugno. Verrò a Berlino il 5 gennaio, il 9 inizierò un corso di tedesco (livello B1). Sono anche interessata a trovare un lavoro, magari nel campo della ristorazione, da buona studentessa universitaria è in questo campo che ho esperienza.
    Grazie in anticipo!

  20. saverio

    Alessia, forse ho una stanza libera da inizio gennaio. Contattami via e-mail a: zorafilm@hotmail.com

  21. sergio

    ciao a tutti sono nuovo in questo sito che trovo davvero utile, complimenmti a chi lo ha ideato, credo si chiami ruth, se non erro,e volevo subito approffittarne per fare un annuncio a chi fosse ionteressato che ad aprile maggio io mi trasferiro’ li e mi piacerebbe incontrare/trovare un compagno/a per dividre le spese di un appartamneto ( cosi’ potremmo prenderlo anche piu’ garnde di come potremmo da soli)grazie a tutti ciao scrivetemi qua sergio

  22. peirce

    Ciao ,
    grazie dell articolo.
    Ho una curiosita´. Come sai in Germania chi chiede un contributo dallo stato( per l affitto, lo Hartz IV etc etc ) e´ sottoposto al controllo
    del suo conto corrente per verificare se
    ha davvero solo il guadagno che ha detto ed giusto che sia cosi´.
    Vale anche per chi frequenta l Integrationkurs ( ha costi piu´ bassi di una scuola privata , allo studente costa 1 Euro all ora il resto e´ finanziato dall AMT für Flüchtige , ente pubblico) ?

Add a Comment