Dove vedere le partite dei mondiali

Foto Public Viewing

Ci siamo, tra l’11 Giugno e l’11 Luglio verremo tutti presi nuovamente dalla febbre del pallone.

Io stessa oggi ho girato mezza Berlino per trovare finalmente delle piccole bandierine, ovviamente dell’Italia da applicare ai finestrini della mia macchina (ovviamente su un finestrino bandiera italiana, sull’altro bandiera tedesca).

Se siamo fortunati il bel tempo rimarrà per le prossime settimane e potremo goderci tutte le partite in posti all’aperto, Berlino si sta attrezzando esattamente come 4 anni fa.

Voglio quindi fare una piccola lista di posti dove si potranno vedere le partite all’aperto, e aggiungere qualche classico dove poterle vedere poi in lingua italiana.

Vi chiedo poi di aggiungere nei commenti le vostre esperienze e consigli!!

Bundespressestrand (Tiergarten): www.derbundespressestrand.de.  Costo per entrare 6 euro, elegante, sofisticato e con vista sulla cupola del Reichstag. Si sta comodamente su sedie a sdraio o divani, e chi ha caldo puó mettere i piedi a mollo in una piccola piscina. Ideale per chi ci vuole andare con i bambini. Ci sono stata 4 anni fa e ne conservo un bel ricordo, a parte il sole che picchiava fortemente sulla testa! Ha anche una parte al coperto.

Fanmeile am Brandenburger Tor (Tiergarten):

il classico per chi vuole fare un bagno nella folla, a centinaia di migliaia di fan si riuniscono davanti alla porta di Brandeburgo e lungo la strada del 17 Giugno per seguire le partite sui diversi maxi schermi. www.fanmeile.de Divertimento assicurato!

International FIFA FAN FEST Berlin

http://www.berlinfifafanfest.com/home-english.html

Per la prima volta nella storia dei Mondiali, la Fifa ha deciso di aprire una serie di villaggi ufficiali in sei metropoli internazionali fuori dai confini del Paese che ospita la rassegna iridata. Oltre a Berlino, quest’anno sono state scelte Roma, Parigi, Rio de Janeiro, Città del Messico e Sydney.Il FIFA FAN FEST si svolgerá dall 11 al 18.6 all’Olympischen Platz, dal 23.06 all’11 sulla strada del 17 Giugno.

Schleusenkrug (Tiergarten): bellissima birreria all’aperto all’interno del Tiergarten, direttamente sull’acqua. Due Maxi schermi, carne dal grill, birra alla spina. Prosit! www.schleusenkrug.de

Café am neuen See, Lichtensteinalle 2 nel Tiergarten: Senza dubbio uno dei piú bei Biergarten di Berlino, 4 anni fa avevano messo un grande maxi schermo e ci stava un bel pienone. La pizza è buona, la birra cara, e ci vengono volentieri i fighetti di Berlino. Vale assolutamente la pena! è il posto dove si va per “sehen und gesehen werden”…

Beach at the Box: www.wm-beacharena.de , Englische Straße 21-23 (Tiergarten): Un bar sulla spiaggia della Sprea, con 500 posti a sedere fuori e 500 dentro, un enorme maxi schermo, il prezzo della birra accetabile.

Brachvogel: www.brachvogel-berlin.de (Kreuzberg):Ideale per chi ci vuole andare con i figli, visto che ci sta il parco giochi e il campo di minigolf direttamente accanto. Ideale anche per chi vuole semplicemente fare un brunch domenicale (tardivo).

Golgatha: www.golgatha-berlin.de (Kreuzberg): Un classico all’interno del bellissimo Viktoriapark a Kreuzberg. Posto per 800 persone! Lass es knallen!

Lido: se fa brutto tempo tutti al www.lido-berlin.de, nella Curvystr.7 a Kreuzberg qua le partite si vedono al coperto (speriamo quindi di non averne bisogno!)

Kiki Blofeld: www.kikiblofeld.de Kreuzberg, Köpenickerstr. 48: Anche questo è un classico, sia prato che spiaggia direttamente sulla Sprea, da non perdere, è uno dei posti piú belli dove godersi le partite!

Restaurant Ampelmann: www.ampelmann.net, Stadtbahnbogen 159 (Mitte):Posto bellissimo sulla Sprea, con vista sull’isola dei Musei. Molto posto sul prato, anche ideale per i bambini, si mangia bene, metteranno due maxi schermi.

Prenzlauer Berg: Sia nella Kulturbrauerei www.kulturbrauerei.de che nel Pfefferberg www.pwag.net (nel cortile dietro al Biergarten) verranno mostrate tutte le partite.

Altri posti dove andare a vedere le partite li ho trovati sotto questo link:

http://www.berlin.de/fussball-wm-2010/public-viewing-berlin/

Veniamo ora ai ristoranti italiani, qua ho bisogno del vostro aiuto, io conosco solo quelli dove vado io personalmente, aiutatemi ad allungare la lista!

Innanzitutto ecco il calendario delle partite degli Azzurri:

  • Lunedi 14 Giugno h 20.30 Italia – Paraguay
  • Domenica 20 Giugno h 16.00 Italia – Nuova Zelanda
  • Giovedi 24 Giugno h 16.00 Slovacchia – Italia

Ed ecco i miei posti preferiti:

Kreuzberg: tendone accanto al ristorante Osteria Nr. 1 nella Kreuzbergstr. È qua che io ho visto le partite piú importanti della nazionale, comprese semifinale e finale 4 anni fa.

Il tendone si riempie molto velocemente, consiglio di andare abbastanza presto, non adatto a chi soffre troppo il caldo…l’atmosfera è bollente, il pubblico quasi tutto italiano.

Schöneberg: Bar dello Sport, Eisenacherstr. 23: 3 diverse sale con 1 tv e due maxi schermi, all’interno si puó fumare (vietato nella maggior parte degli altri posti), ideale se il tempo è brutto.

Neukölln: Ristorante Masaniello: http://www.masaniello.de/ Oltre a far vedere le partite, si mangia veramente un’ottima pizza napoletana!

Ristorante Marcello a Friedenau (Breslauer Platz) e Ristorante Marcello a Schöneberg http://www.marcello-berlin.de/  Due grandi maxi schermi, ottima pizza, si consiglia la prenotazione se si è in piú di sei persone.

Osteria Ribaltone, Viktoria Luise Platz, Schöneberg: Marco  metterá un maxi schermo all’interno del ristorante, e una tv (senza volume) all’esterno per chi vorrá godersi la partita ma non distrarsi troppo dall’ottima cucina della Valtellina.

Per le partite dell’Italia è comunque una bellissima esperienza andare a vederle sulla fanmeile alla porta di Brandeburgo, anche lá sono moltissimi gli Italiani che si ritrovano a sbandierare il Tricolore!

Potrei elencarne ancora tantissimi, in quartieri come P.Berg, Charlottenburg, Friedrichshain e altri ancora. Ma lascio questo compito a voi, fatevi avanti se avete dei Geheimtipp.

Insomma sempre  e comunque FORZA AZZURRI!!

Posted on by Ruth

10 Responses to Dove vedere le partite dei mondiali

  1. Yasmin Aristei

    Ruth.. grazie sei troppo forte!

  2. silvia

    sperare il commento in italiano e’ troppo???

  3. Ruth

    nei posti dove ho detto per le partite dell’Italia il commento È IN ITALIANO!

  4. Edo

    La Tortura

    Si è vero, il calcio rappresenta tanto di quello che noi, espatriati della X o Y generation detestano. L’ultrà, la manipolazione berlusconiana della vita, lo spirito demente dell’italiota che si ricorda come d’incanto di cosa sia il suo paese -ignorandone totalmente la storia e la cultura raffinatissima- solo quando è seduto col suo panzone davanti al teleschermo e ci sono i mondiali. Vai a parlargli di Mazzini, del Risorgimento, di Filippo Lippi (non è un allentare della Fiorentia), dell’arte, di Masaniello perfino. L’ignoranza del nostro passato è devastante più di una bomba sporca e ci ha ridotto a un popolo grottesco, una barzelletta urlata al privè tra puttane e lacchè di regime. Ci vergogniamo perché non riusciamo a comprendere la rottura storica con il nostro essere nel mondo. Ci domandiamo: ma come è possibile che un popolo che ha donato al mondo due albe; il diritto di Roma e l’arte del Rinascimento possa essere caduto nell’oblio di se stesso. Per quelli per cui queste cose contano la situazione attuale è una fonte eterna di tortura, dramma, spavento e depressione. Se i nostri bisnonni emigravano per fame di pane noi siamo emigrati per fame di esistere. C’è in noi una volontà di smarcarci dalla demenza che sottostà all’oblio del nostro passato e che riviviamo come un terrore ogni volta che sentiamo i nostri conoscenti ancora là che ci dicono: va tutto bene madama la marchesa.
    Poi però davanti a una stupida partita di calcio scatta qualcosa. E’ il sorriso ironico del dutchland (come li chiamava mio nonno), che storpia Montolivo in Montolio forte del suo 4 a 0 contro l’Australia. Oppure lo sberleffo dello spagnolo frustrato dai suoi zeru tituli che festeggia il goal del Paraguay. Ecco lì mi è venuto da dire qualcosa. Io solo, immerso nel silenzio del Bucanneers a Kreuzberg, gli faccio una leva allo spagnolo che ci gufa contro quando De Rossi pareggia ma mi rendo subito conto che è una sconfitta per me che sono costretto a difendere quel coriandolo di orgoglio nazionale attraverso il gioco del calcio. Perché su tutti gli altri fronti mi sento schiantato e mi domando che cazzo ci sta a fare qui.
    E’ difficile parlare dell’intelligenza, della raffinatezza, del profondo senso estetico che ci contraddistingue noi italiani, dopo 15 anni di predominio berlusconiano che ha sputtanato tutto. Un’impresa impossibile in un mondo dove conta solo il presente dilatato all’infinito, tanto che perfino noi non crediamo più a quello che siamo stati. E allora, per semplificare, se avete voglia guardatevi su you tube quella partita incredibile a scopone scientifico dell’estate del 1982 tra il Presidente Pertini che faceva coppia con Zoff e la coppia Causio Bearzot. Pertini poco dopo fece un discorso sui giovani e l’onestà. Quello che per lui contava di più nei giovani era l’onestà. Il coraggio dell’onestà. Riascoltarlo fa bene e si assapora un po’ di vero orgoglio italiano. Si torna giovani. Si capisce perché non siamo un paese qualsiasi.
    Non è vero che la storia sia una striscia ininterrotta e continua di eventi, alle volte si può saltare una tappa. O un tappo.
    Good night good luck.

  5. Ruth

    Edo, credo che tu sia riuscito a dire in parole quello che tanti di noi sentono ma non riescono a concretizzare in frasi. Hai colto in pieno questo senso di inadeguatezza, sgomento e impotenza che contraddistingue tanti di quelli che sono o stanno letteramlemte scappando dall’Italia, e io te lo posso confermare visto che per lavoro non faccio altro che cercare una casa a tanti di loro e raccolgo le loro esperienze.
    By the way: MAI PIÙ una telecronaca di una partita italiana fatta da un tedesco. Per forza di cose sono stata costretta a vedermela in tedesco, e quando ho sentito il telecronista cominciare a dire “vediamo se gli Italiani riescono a passare forti della loro solita “fortuna italiana”” (il cosidetto bucio de culo diremmo noi), devo dire che ho optato per la telecronatca di mai dire gol dalla radio italiana, peccato che la linea fosse sovraccarica, e mi sono dovuta sorbire il telecronista tedesco rosicone.
    Alla prossima ci si incontra tutti all’Osteria, per favore.

  6. Alberto

    Ciao Ruth, saro’ a Berlino con mia moglie dal 22 al 26 giugno. Andremo a vedere la partita dell’Italia giovedi all’Osteria No 1 e magari se ci sei anche tu ci si incontra la’.
    Forza Azzurri!!!

  7. Ruth

    Oggi ci saró, é il mio compleanno e ci andró con tutta la mia famiglia, se vedete tanti ragazzini tutti con la maglia dell’Italia, sono i miei!

  8. Alberto

    Allora tantissi auguri per il tuo compleanno!!! 100 di questi giorni!!!
    Peccato per la partita sia finita con un pareggio 😉

  9. Ruth

    Grazie!
    Peccato davvero…..temo per il proseguimento del mondiale….che delusione…che sofferenza….bah…..

  10. Edo

    Grazie della risposta Ruth.
    Dopo sei mesi di Berlino, la conoscenza della lingua mi ha aiutato ma questa rimane una citta´ non facile, ritorno temporaneamente in italia. Ho notato stando qua´ quanto sia importante aprire uno scambio culturale. Nelle due piccole letture di poesia che ho fatto di classici italiani, con un amico tedesco che leggeva la traduzione tedesca, molti tedeschi al temine della lettura mi sono venuti a parlare per sapere di piu´ di questi poeti italiani. I tedeschi hanno un interesse attento alla cultura, la maneggiano con cura, come un oggetto importante, concreto, mentre troppo spesso da noi viene trattata come un cane randagio da bastonare o plagiare con un tocco di pane rancido. Da questi brevi incontri mi sono reso conto di come proprio la cultura sia una porta che scardina i pregiudizi, accende lo stupore, sveglia dal sonno dei luoghi comuni che sono sempre a due direzioni e desta la curiosita´ dell´altro.
    Ciao.

Add a Comment