Conoscere nuova gente, internazionale e italiana, con Internations

Quando si decide di trasferirsi in un nuovo paese, dove lingua e cultura sono differenti, gli ostacoli da affrontare non mancano. Sono tante le cose nuove da imparare, da sbrigare, da ricordare e da sapere. Il più delle volte bisogna ricominciare tutto da zero: nuova casa, nuovo lavoro, nuovi Read more

Cerchi un professionista o un artigiano che parla italiano? Cerca su Berlinitaly!

Il portale Berlinitaly é sempre più ricco di iscrizioni, che vi ricordo, sono gratuite. È un luogo ideale per presentarsi e una banca dati sempre più ricca per chi cerca professionisti di tutte le categorie che parlano la nostra lingua. Spargete la voce tra i professionisti italiani o tedeschi a Berlino Read more

Cercare un lavoro in Germania

www.pixabay.com Che dire? GRAZIE GRAZIE Corrado Musso per i tuoi non preziosi, ma preziosismi articoli!!! Sono chiari e vanno dritti al punto! Una splendida giornata di sole a tutti! Ruth   Cercare un lavoro in Germania? -Vorrei venire in Germania a cercare lavoro, mi sapete dare qualche consiglio -Ottima idea. Che cosa sai fare, che Read more

Verità e pregiudizi sul mercato immobiliare a Berlino. Intervista a Ruth Stirati di Case a Berlino

Intervista di Dalal Irene Al Zuhairi a Ruth Stirati di Case a Berlino sulle verità e sui pregiudizi sul mercato immobiliare a Berlino. Dopo aver conosciuto Ruth, mi era chiaro che le dicerie sul mercato immobiliare Berlinese fossero numerose. Così abbiamo deciso di stendere un’intervista che potesse essere utile  a tutti coloro Read more

Muse Italian Icons – Berlin Fashion week 9-12 July

Posted on by Ruth in Cultura, Curiosità, Feste e eventi, Società, Turismo | Leave a comment

MUSE is an event organised to promote a selected group of Italian emerging talents in the fields of fashion, design and art.It is a showcase of excellence in craftmanship, an opportunity to discover the true identity of contemporary Italian design, made of small brands with solid identity, outstanding creativity and precious artisan expertise.

 

image005

image006

Festival Berlitalia a Berlino, 5-7 Settembre 2014, Potsdamer Str. Eine Reise durch Italien…mitten in Berlin!

Posted on by Ruth in Concerti, Curiosità, Famiglia e bambini, Feste e eventi, Film, Gastronomia, Lavoro, Mostre, musica, Quartieri, Ristoranti, Shopping, Società, Turismo, Varie | Leave a comment

ce685640-9e8c-45fa-b3eb-6711018ba56c

Per il secondo anno consecutivo, nella suggestiva cornice di Potsdamer Platz, avrà lungo BERLITALIA, fiera berlinese del “Made in Italy”.

Per tre giorni, dal 5 al 7 settembre 2014, la cultura italiana troverà casa intorno allo storico semaforo della piazza berlinese. Dopo il successo del 2013, quando ben 30mila visitatori fecero la loro presenza, quest’anno la manifestazione durerà un giorno in più. Ospite d’onore di BERLITALIA 2014 sarà la cantante italiana Etta Scollo, da più di trent’anni tra le più celebri cantanti italiane all’estero, vincitrice peraltro del prestigioso Ruth –  Der deutsche Weltmusikpreis nel 2007.

Ulteriore motivo d’orgoglio della Kermesse è la partnership con il fotografo americano Charles Traub, che ha di recente pubblicato per Damiani un documentario e retrospettiva fotografica sull’Italia degli anni 80’.La Dolce Via: Italy in the 1980s” non è solo una raccolta di scatti“ma un affresco minerale che cattura appieno il desiderio e le manie degli italiani, sperduti nella bellezza di Roma o sulla spiaggia, nei parchi, dentro i loro stessi occhi che, oggi, sembrano aver smesso di vedere.” (La Voce di New York, Filippo Brunamonti).Saranno queste immagini a presentare la BERLITALIA ed il motto dell’attuale edizione 2014: “Un viaggio attraverso l’Italia…nel centro di Berlino!”“Eine Reise durch Italien… Mitten in Berlin!“

Cosa è BERLITALIA. Una grande Read more

GOEURO, UNCONVENTIONAL START UP E DIVERSITÀ COME RISORSA: IL LAVORO IN UN AMBIENTE INTERNAZIONALE

Posted on by Mattia in Lavoro, Società, Trasporti, Turismo | 1 Comment

Parte del team internazionale

GoEuro è una startup italiana con sede a Berlino e specializzata nel settore della tecnologie e dei viaggi. Ha chiesto a Italiani a Berlino di poter far conoscere la loro azienda e lo ha fatto mandandoci questo elaborato molto simpatico, che riportiamo per intero.

Ancora oggi, quando si parla di aziende start­up, può esserci un po’ di confusione: c’è chi pensa si giochi a biliardino ogni mezz’ora o chi crede che queste aziende siano solo una perdita di tempo, luoghi dove si passa tutto il giorno solo a parlare, mangiare frutta e bere Club Mate, il tutto offerto dall’azienda. La differenza è proprio qui, prima di tutto noi di GoEuro non abbiamo la frutta (si, però abbiamo il Club Mate!) e secondo c’è un’ importante differenza da menzionare: il fondatore, Naren Shaam, non è tedesco! Se tanti di voi si stanno chiedendo dove sia poi il grande cambiamento, allora non hanno mai lavorato in un’azienda teutonica purosangue. Non che ci sia una dittatura, ma la differenza si sente in tante piccole cose. Innanzitutto non è necessario sapere il tedesco; non solo non te lo fanno pesare, ma la maggior parte delle persone sono nate e cresciute in Spagna o in Inghilterra.

Read more

Come sconfiggere la paura del volo

Posted on by Ruth in Curiosità, Famiglia e bambini, Lavoro, Medici, Psicologi, Società, Studio, Turismo | Leave a comment

Der-Albtraum-vom-Fliegen-Gegen-Flugangst-helfen-Seminare

abendlblatt.de

Cari amici,

é un anno che voglio scrivere questo articolo per condividere con chi ha la sfortuna di avere paura del volo, ma non ci sono mai riuscita.  Eccomi qua, oggi ce l’ho fatta!

La mia prima volta in aereo fu a 9 anni. Paura, zero, nonostante atterraggio con motore che fumava. Non ho avuto paura fino a quando non ho cominciato a volare spessissimo per lavoro, prendevo l’aereo anche 3 volte la settimana, era tutto un po’ troppo, il nuovo lavoro a Berlino, dovermi poi affittare una macchina e girare per la Germania ( senza Tom Tom), guidare come una tedesca, il lavoro che richiedeva anche 12 ore di concentrazione di seguito. Cominciai a soffrire enormemente di emicrania e a provare un certo disagio quando l’aereo entrava in turbolenza.Negli anni precedenti le turbolenze erano state per me puro divertimento. Questa sensazione di disagio si é trasformata con gli anni in paura e poi addirittura in terrore quando ho avuto il primo figlio. Il giorno in cui mi sono ritrovata su un aereo Venezia-Berlino, con mio figlio di 1 anno in braccio, e l’aereo circondato da fulmini che non poteva atterrare causa brutto tempo, ho giurato a me stessa che mai più avrei preso l’aereo con i miei figli da sola, perché non sarei stata in grado di gestire loro  contemporaneamente il mio terrore, che mi portava al silenzio e all’immobilità assoluta. Gli anni sono quindi passati con non poche difficoltà organizzative, visto che mio marito doveva prendere per forza di cose l’aereo con me, almeno per accompagnarmi in Italia, o doveva andare a riprendere i bambini ( problema nel frattempo risolto i bambini volano da tempo soli con airberlin) . Nel frattempo io ho ovviamente cercato di fare di tutto per togliermi la paura. Ho letto svariati libri, ho parlato con decine di piloti, ho seguito un corso che spiega esattamente perché volano gli aerei, etc etc. Ma niente da fare. Se il volo era tranquillo, io ero tranquilla. Guardavo però continuamente l’orologio e ringraziavo Dio nel momento in cui atterrava. Il giorno prima della partenza ero in ogni caso nervosa, un fastidioso mal di pancia preannunciava la partenza sia per o dalle vacanze. Se il volo si preannunciava o era turbolento, il mio cuore andava a mille, le mani mi sudavano, e io dovevo anche fingere di starmi divertendo un mondo di fronte ai miei figli. Uno sforzo sovrumano, e chi ha paura, sa di cosa sto parlando.

Un anno fa, sono stata in terapia da uno psicoterapista che tra le altre cose mi ha aiutato  a centrarmi su me stessa con l’aiuto dell’ipnosi. Avevo letto che era anche specializzato nel curare vari traumi e paure, tra le quali anche la paura del volo. Ho deciso di provare. La tecnica che usa si chiama EMDR, nelll’articolo eloquente ed interessante della dott.ssa Sara Bakacs é spiegato molto bene il funzionamento di questa metodologia, da cosa nasce, per chi é adeguato.

Ecco il link:  http://psicologo-romaeur.it/emdr-cose-come-funziona-chi-puo-praticarla/ a riguardo.

Prima di leggere tutte le informazioni  vorrei solo dirvi che con me la terapia ha funzionato al 100%!  A me é bastata una unica seduta di 4 ore e una seconda seduta di un’ora. Io non so più cosa significa avere paura di volare. Ci sono le turbolenze? Bene! Io e i miei figli ci divertiamo a darle dei voti…piú forti sono, migliore sarà il voto che avranno. Devo partire spesso? Non so più cosa significhi avere l’agitazione pre volo. Il cielo é nero alla partenza? La cosa non mi tocca! Stiamo per entrare in un nuvolone nero nero? Tiro fuori il cellulare e faccio un video per far morire di invidia i miei figli perché sono stata gratis sulle montagne russe. Non so più cosa significhi guardare l’orologio e chiedermi quando atterra. Mi addormento tranquillamente durante il decollo o l’atterraggio. Sono diventata come una dei tanti che per anni ho invidiato perché sapevo che avevano una qualità della vita migliore della mia. Solo di recente ho pensato che Read more

Come ti cambia Berlino, una lettera da Andrea

Posted on by Ruth in Curiosità, Società, Turismo, Varie | Leave a comment

Buongiorno a tutti! io sto veramente bene e voi? Soprattutto dopo che ho deciso di rimettermi nuovamente in gioco, cambiando le carte in tavola, cominciando un 4. progetto appassionante, non sedendomi e accontentandomi mai…..

Mi scrive Andrea, pubblico volentieri il suo post. Mi ricorda leggermente le mie sensazioni, durante il mio primo inverno a Berlino, era il 1994. Non sapevo che fosse pericoloso andare con la bici su 40 cm di neve, non avevo avuto ancora l’esperienza a riguardo. Quante cadute, e quanta stanchezza, in quel primo inverno, arrancando tra università, lavoro, lingua che non capivo alla perfezione ( quindi anche le lezioni all’università) e la mancanza e la nostalgia di tutto, non essendoci cellulari, internet, voli low cost e via dicendo. Ma la forza che ho acquistato attraverso questa esperienza ha fatto di me quello che sono ora, e lo stesso vale per Andrea. Berlino se le dai una chance, ti dà la forza di cambiare e rimetterti in gioco di nuovo, sia che tu abbia 20, 40, o 70 anni :)

Buona giornata! Ruth

tumblr_n1b7ze8FJs1ttbasno5_1280

Faceva freddo, tutto era grigio. Avevo paura.

Nel Marzo del 2013 Berlino era ricoperta di neve, tantissima neve.
Ero solo, l´unica cosa che avevo erano due valigie pesantissime, entrambe azzurre come il cielo che abbraccia l`Italia durante un pomeriggio estivo.
In mano degli appunti scritti a penna, con l`indirizzo di un ostello, per raggiungerlo avrei dovuto prendere un treno chiamato S-Bahn.
Ai binari soffiava un vento gelido, mi guardai attorno e mi sentii per la prima volta in tutta la mia vita completamente solo, ma non ero triste.
Scesi alla stazione di Frankfurter Alle; l`ostello avrebbe dovuto essere li nelle vicinanze.  Una volta trovato, entrai e la receptionist mi accolse con un sorriso ed un accento familiare. Era Italiana, solare e gentile, mi diete le chiavi della mia stanza, una camera con altre cinque persone. Non avevo mai alloggiato in un ostello con persone che non conoscevo.
Entrai nella mia stanza, non c´era nessuno, il mio letto era l`unico ancora in ordine senza sacchetti di patatine e bottiglie di plastica.
Mi tolsi il giubbotto e mi sdraiai. Fissai il soffitto, non pensavo a niente, pensavo a tutto. Pensavo a mia madre che poche ore prima mi abbracciò forte con le lacrime agli occhi. Ho pianto.
Ma come prima, non ero triste. Rimisi il giubbotto e feci una passeggiata. Scrutavo con attenzione le persone, e mi soffermai soprattutto su quelle sole, forse erano sole e nuove in città come me, chi lo sa.
Rientrai in ostello, con le guance rosse e tanta stanchezza addosso.
Questi sono i primi ricordi che ho di me all´inizio di questa nuova vita. É passato un anno e due mesi dal mio arrivo nella capitale tedesca ma i ricordi del mio primo giorno sono ancora così nitidi che a stento riesco ad immaginarmi quanto veloci sono passati. Il tempo non si ferma mai, avido e veloce corre senza freni, senza pensare. Lui passa e tu cresci.
Sono cresciuto e sono diventato una persona completamente nuova, ambiziosa e senza paure.
Sogno ogni giorno perché sognare é l´unica cosa che mi fa andare avanti.
Amo ogni giorno quello che mi circonda; il mio fidanzato, così presente ed innamorato, i miei amici, così
impegnati e così pazzi, il mio lavoro, perché senza di questo morirei di fame e la mia casa sarebbe un portico dell´ Oberbaumbrücke.
Berlino mi ha dato la forza di cambiare, la forza di credere in me stesso e gliene sarò per sempre grato.
                                                                                                                                                             Andrea Padoan

Achtung Reyner-Immobilien GmbH sind Betrüger! Attenzione ai truffatori Reyner-Immobilien!

Posted on by Ruth in Alloggi, Curiosità, Documenti, Lavoro, Società, Turismo, Varie | 5 Comments

betrüger

 

( Per italiano scorri sotto)

Als ich letzen Donnerstag von einen Kunden angerufen worden bin der mich bat, auf die Seite Reyner-Immobilien zu schauen, konnte ich meine Augen nicht trauen! Da war unsere Homepage! Mit unsere Wohnungen, unsere Gesichter, unsere Texte, unsere Arbeit die wir hart seit Jahren durchführen! Alles einfach kopiert, nur es wurde andere Namen verwendet ( ich soll jetzt Lena Reyner heissen), eine nicht existierende andere Adresse und eine andere Telefonnummer angegeben, alles schnell damit der Betrug am besten stattfindet.

Zum Verständnis für alle die, die uns noch nicht kennen: wir sind die Originale: www.caseaberlino.com, hier unser Team: http://www.caseaberlino.com/de/team.php

und hier ist die betrügerische Kopie: http://www.reyner-immobilien.com/de/team.php.htm

Hier eine ziemlich eindeutige Mail von einen Kunden…

“ich bin gerade auf den Betrugsversuch des Unternehmens “Reyner-Immobilien GmbH” aufmerksam geworden, weil mir selbst von dem Unternehmen eine Wohnung angeboten wurde. Das Procedere ist so, dass zunächst eine Kaution überwiesen werden soll, um überhaupt die Besichtigung der Wohnung vornehmen zu können. Ich vermute, dass dieses Geld dann für immer verschwunden ist (wenn man bezahlt, was ich natürlich nicht gemacht habe).”

Es ist nicht nur eine Vermutung, sondern es ist ganz sicher einen Betrug! Und das schlimmste dabei ist, dass wir gebundene Hände haben! Die Polizei hat den Fall eingestellt da sie keinen Tatverdächtiger finden konnten, es sind ja fiktive Namen und Adresse die die angegeben worden sind und auch die Bezahlung soll ja über Western Union laufen…

Der Provider, Enom, sagt dass er eine gerichtliche Anordnung von den USA braucht um die Seite zu sperren. Ich bin ziemlich sprachlos. Die netten Mitarbeiter von Immobilienscout haben mir auch bestätigt dass sie so einen Fall bisher noch nie gesehen haben. Von Scout sind zumindest die Anzeigen von reyner Immobilien weg. Inzwischen aber werden von den Betrügern Namen von privat Personen verwendet, die behaupten dass sie ihre Eigentumswohnung in der Verwaltung von Reyner Immobilien gegeben haben. Es wurden also auch Emailskonten von privaten Leuten  gehäckt und vermutlich auch Bankkonten, da neuerdings auch einen Postbankkonto zur Bezahlung angegeben wurde. Konto habe ich bei der Postbank sperren lassen..Es von Google entfernen zu lassen dauert Stunden und Stunden , da jeden einzelnen link eingegeben werden muss, schließlich sind es ja fast 200 Wohnungen die wir zum Vermieten haben… Also mir bleibt nichts anderes übrig als  einen teueren Anwalt in den USA zu bestellen…oder kann mir jemanden mit Tipps helfen? Wir werden natürlich uns von sowas in der Zukunft besser schützen müssen…

Quando Giovedì scorso ho ricevuto una telefonata con la domanda se collaborassimo con Reyner-Immobilien, e subito dopo una telefonata della polizia che mi chiedeva se ero informata del fatto che un clone della nostra pagina fosse in giro nel web a scopo di truffa, non sono riuscita a credere ai miei occhi!

Per chi ancora non ci conosce, io sono la titolare di Case a Berlino, questo é il nostro team: http://www.caseaberlino.com/it/team.php

Ed ecco la homepage dei truffatori: http://www.reyner-immobilien.com/de/team.php.htm

Tutto tutto copiato, solo che hanno cambiato il nome l’indirizzo e il numero di telefono, e cercano di farsi pagare cauzioni sul conto western union utilizzando la nostra fama di ditta seria. Ma io dico!!?? La cosa che più mi fa rabbia é che la polizia ha già chiuso il caso visto che non riescono a dire chi é l’autore ( nomi finti, cellulare preso con scheda presa con nomi finti), e che il provider enom se ne lava le mani dicendo che loro non sono nella posizione  di identificare o rimuovere  truffe e che possono rimuovere il tutto solo sotto ordine di un tribunale statunitense. Quindi immagino dovrò pagare caro un legale statunitense che mi segua tutto il processo…

Io ho già passato ore a mandare alcuni links a google per farli rimuovere…ma mi sto veramente chiedendo se tutto ciò abbia senso, visto che chiuso questo sito fantasma…se ne fa un altro! Se qualcuno ha qualche idea,  anche poco ortodossa 😉 per chiudere questo sito truffa e fargli passare la voglia….é ovviamente bene accetta. A proposito, al numero risponde una persona con accento indiano o pakistano, chi ha voglia di fare scherzi telefonici sa dove trovare il numero…  :(

 

 

misu&musi nella Hobrechtstr., storia di Dario ex proprietario del Videobuco

Posted on by Ruth in Cinema, Concerti, Cultura, Curiosità, Feste e eventi, Film, Gastronomia, Mostre, musica, Ristoranti, Società, Turismo, Varie | 1 Comment
45572_404739942964346_225955939_n
Buongiorno a tutti, perdonate l’assenza, ma come molti di voi ho approfittato di questa già finita anteprima di primavera per passare all’aria aperta più tempo possibile. Infatti ho cercato di spostare tutti i miei meeting sul prato di Viktoria Luise Platz…
Oggi voglio presentarvi un localino delizioso, dove attualmente si tengono gli aperitivi mensili di Berlinitaly ( il prossimo il 31 Marzo, siete tutti invitati se avete voglia di parlare di lavoro con altri professionisti).Tra l’altro stiamo pianificando ( noi di Berlinitaly) il restyling del sito che vi lascerà senza parole una volta online…
Si chiama misu& musi, che all’inizio può sembrare uno scioglilingua, ma che una volta capito il significato é facile ricordarsi. Misu sta per Tiramisu e Musi per musica.
Il locale ricorda un salotto di un appartamento berlinese, piccolino ma nello stesso tempo capiente abbastanza per accogliere anche 30 o 40 persone che possono sedersi ai diversi e piccoli tavoli o divanetti o al bar. Le pareti sono adornate con LPs di vecchia data o foto di musicisti, il tutto in un clima surreale che fa venire voglia di passare diverse ore lá dentro, gustando il famoso Tiramisu o qualche antipasto italiano preparato al momento.  Vi consiglio vivamente di andare a visitare Dario e Alessio e di iscrivervi alla loro newsletter, visto che il Misu und Musi é più di un locale, é anche tante attività culturali come cinema fotografia e musica.
Ho chiesto a Dario ( di Roma, che molti conoscono), uno dei due soci del locale, di raccontarmi un po’ la sua storia, che forse assomiglia alla storia di alcuni di voi che stanno leggendo in questo momento…magari dall’Italia, pensando di fare il grande passo… Read more

Berlin Fashion Film Festival intervista a Niccolò Montanari

Posted on by raffaella in Curiosità, Feste e eventi, Film, Società, Turismo | Leave a comment

 

ROBERT FELGENTREU-3

 

 

La terza edizione del Berlin fashion film festival è alle porte, per questo tutti i registi, le agenzie e designer di moda sono invitati a presentare i propri lavori entro il 30 aprile.

Ricordo che l’iniziativa nasce dalla voglia di promuovere nuove formule comunicative di pubblicità, la moda, infatti, con la sua forma di variazione periodica del costume ha stretto nel corso del tempo importanti relazioni con le arti visive e maggiore consapevolezza della tecnologia.

Attraverso mezzi efficaci e pertinenti così i corti presenteranno l’anima della marca caratterizzata da una precisa identità, intenta a connettere imprese e individui e a fare del consumatore l’interlocutore diretto.

 

Il bando è disponibile a questa pagina web http://berlinfashionfilmfestival.net.

come tante altre informazioni relative alla manifestazione.

Seguo con estrema curiosità l’evento e vi terrò aggiornati su tutte le novità di questa edizione.

 

Di seguito riporto una piccola intervista realizzata a Niccolò Montanari co-fondatore del progetto

 Niccolò Montanari 

Niccolo Montanari Berlin Fashion Film Festival FIER Berlin Behind The Scenes (14)  Read more

Calabria a Berlino. Non solo Itb. Evento a marchio Calabria, il prossimo 7 marzo 2014

Posted on by Ruth in Cultura, Curiosità, Feste e eventi, Gastronomia, Mostre, Shopping, Turismo | Leave a comment

 

hp_fotosx

Buongiorno a tutti in questo meraviglioso inizio di primavera berlinese, cielo azzurro uccellini che cantano e una promessa di bella stagione imminente…ho il piacere di segnalare un evento sulla Calabria protagonista a Berlino.

Le sue bellezze culturali, paesaggistiche ed enogastronomiche saranno al centro di un evento a marchio Calabria, il prossimo 7 marzo 2014, proprio in coincidenza con l’ITB (Internationale Tourismus-Börse nella capitale tedesca dal 5 al 9 marzo).

Una scelta strategica, considerato l’importante posizionamento del turismo nel PIL tedesco. Nel 2013, infatti, sono stati spesi ben 64 miliardi di euro per 69 milioni di viaggi (fonte F.U.R.). Una tendenza che dovrebbe essere confermata anche nel 2014: il 25% dei tedeschi ha intenzione di viaggiare di più ed il 30% di spendere di più per le proprie vacanze. L’evento proporrà un’immagine della Calabria, capace di promuovere l’incoming ed incuriosire anche fasce di target ancora inesplorate.

All’evento, organizzato in collaborazione con Enit (Agenzia Nazionale Italiana per il turismo) e Camera di Commercio Italiana a Berlino, parteciperà anche il direttore del Dipartimento Turismo della Regione Calabria, Pasquale Anastasi.

Istituzionalmente prestigiosa anche la location dell’evento: Palazzo Italia, nel centro della città, sulla Unter den Linden, Read more