Conoscere nuova gente, internazionale e italiana, con Internations

Quando si decide di trasferirsi in un nuovo paese, dove lingua e cultura sono differenti, gli ostacoli da affrontare non mancano. Sono tante le cose nuove da imparare, da sbrigare, da ricordare e da sapere. Il più delle volte bisogna ricominciare tutto da zero: nuova casa, nuovo lavoro, nuovi Read more

Cerchi un professionista o un artigiano che parla italiano? Cerca su Berlinitaly!

Il portale Berlinitaly é sempre più ricco di iscrizioni, che vi ricordo, sono gratuite. È un luogo ideale per presentarsi e una banca dati sempre più ricca per chi cerca professionisti di tutte le categorie che parlano la nostra lingua. Spargete la voce tra i professionisti italiani o tedeschi a Berlino Read more

Cercare un lavoro in Germania

www.pixabay.com Che dire? GRAZIE GRAZIE Corrado Musso per i tuoi non preziosi, ma preziosismi articoli!!! Sono chiari e vanno dritti al punto! Una splendida giornata di sole a tutti! Ruth   Cercare un lavoro in Germania? -Vorrei venire in Germania a cercare lavoro, mi sapete dare qualche consiglio -Ottima idea. Che cosa sai fare, che Read more

Verità e pregiudizi sul mercato immobiliare a Berlino. Intervista a Ruth Stirati di Case a Berlino

Intervista di Dalal Irene Al Zuhairi a Ruth Stirati di Case a Berlino sulle verità e sui pregiudizi sul mercato immobiliare a Berlino. Dopo aver conosciuto Ruth, mi era chiaro che le dicerie sul mercato immobiliare Berlinese fossero numerose. Così abbiamo deciso di stendere un’intervista che potesse essere utile  a tutti coloro Read more

GOEURO, UNCONVENTIONAL START UP E DIVERSITÀ COME RISORSA: IL LAVORO IN UN AMBIENTE INTERNAZIONALE

Posted on by Mattia in Lavoro, Società, Trasporti, Turismo | 1 Comment

Parte del team internazionale

GoEuro è una startup italiana con sede a Berlino e specializzata nel settore della tecnologie e dei viaggi. Ha chiesto a Italiani a Berlino di poter far conoscere la loro azienda e lo ha fatto mandandoci questo elaborato molto simpatico, che riportiamo per intero.

Ancora oggi, quando si parla di aziende start­up, può esserci un po’ di confusione: c’è chi pensa si giochi a biliardino ogni mezz’ora o chi crede che queste aziende siano solo una perdita di tempo, luoghi dove si passa tutto il giorno solo a parlare, mangiare frutta e bere Club Mate, il tutto offerto dall’azienda. La differenza è proprio qui, prima di tutto noi di GoEuro non abbiamo la frutta (si, però abbiamo il Club Mate!) e secondo c’è un’ importante differenza da menzionare: il fondatore, Naren Shaam, non è tedesco! Se tanti di voi si stanno chiedendo dove sia poi il grande cambiamento, allora non hanno mai lavorato in un’azienda teutonica purosangue. Non che ci sia una dittatura, ma la differenza si sente in tante piccole cose. Innanzitutto non è necessario sapere il tedesco; non solo non te lo fanno pesare, ma la maggior parte delle persone sono nate e cresciute in Spagna o in Inghilterra.

Read more

Come sconfiggere la paura del volo

Posted on by Ruth in Curiosità, Famiglia e bambini, Lavoro, Medici, Psicologi, Società, Studio, Turismo | Leave a comment

Der-Albtraum-vom-Fliegen-Gegen-Flugangst-helfen-Seminare

abendlblatt.de

Cari amici,

é un anno che voglio scrivere questo articolo per condividere con chi ha la sfortuna di avere paura del volo, ma non ci sono mai riuscita.  Eccomi qua, oggi ce l’ho fatta!

La mia prima volta in aereo fu a 9 anni. Paura, zero, nonostante atterraggio con motore che fumava. Non ho avuto paura fino a quando non ho cominciato a volare spessissimo per lavoro, prendevo l’aereo anche 3 volte la settimana, era tutto un po’ troppo, il nuovo lavoro a Berlino, dovermi poi affittare una macchina e girare per la Germania ( senza Tom Tom), guidare come una tedesca, il lavoro che richiedeva anche 12 ore di concentrazione di seguito. Cominciai a soffrire enormemente di emicrania e a provare un certo disagio quando l’aereo entrava in turbolenza.Negli anni precedenti le turbolenze erano state per me puro divertimento. Questa sensazione di disagio si é trasformata con gli anni in paura e poi addirittura in terrore quando ho avuto il primo figlio. Il giorno in cui mi sono ritrovata su un aereo Venezia-Berlino, con mio figlio di 1 anno in braccio, e l’aereo circondato da fulmini che non poteva atterrare causa brutto tempo, ho giurato a me stessa che mai più avrei preso l’aereo con i miei figli da sola, perché non sarei stata in grado di gestire loro  contemporaneamente il mio terrore, che mi portava al silenzio e all’immobilità assoluta. Gli anni sono quindi passati con non poche difficoltà organizzative, visto che mio marito doveva prendere per forza di cose l’aereo con me, almeno per accompagnarmi in Italia, o doveva andare a riprendere i bambini ( problema nel frattempo risolto i bambini volano da tempo soli con airberlin) . Nel frattempo io ho ovviamente cercato di fare di tutto per togliermi la paura. Ho letto svariati libri, ho parlato con decine di piloti, ho seguito un corso che spiega esattamente perché volano gli aerei, etc etc. Ma niente da fare. Se il volo era tranquillo, io ero tranquilla. Guardavo però continuamente l’orologio e ringraziavo Dio nel momento in cui atterrava. Il giorno prima della partenza ero in ogni caso nervosa, un fastidioso mal di pancia preannunciava la partenza sia per o dalle vacanze. Se il volo si preannunciava o era turbolento, il mio cuore andava a mille, le mani mi sudavano, e io dovevo anche fingere di starmi divertendo un mondo di fronte ai miei figli. Uno sforzo sovrumano, e chi ha paura, sa di cosa sto parlando.

Un anno fa, sono stata in terapia da uno psicoterapista che tra le altre cose mi ha aiutato  a centrarmi su me stessa con l’aiuto dell’ipnosi. Avevo letto che era anche specializzato nel curare vari traumi e paure, tra le quali anche la paura del volo. Ho deciso di provare. La tecnica che usa si chiama EMDR, nelll’articolo eloquente ed interessante della dott.ssa Sara Bakacs é spiegato molto bene il funzionamento di questa metodologia, da cosa nasce, per chi é adeguato.

Ecco il link:  http://psicologo-romaeur.it/emdr-cose-come-funziona-chi-puo-praticarla/ a riguardo.

Prima di leggere tutte le informazioni  vorrei solo dirvi che con me la terapia ha funzionato al 100%!  A me é bastata una unica seduta di 4 ore e una seconda seduta di un’ora. Io non so più cosa significa avere paura di volare. Ci sono le turbolenze? Bene! Io e i miei figli ci divertiamo a darle dei voti…piú forti sono, migliore sarà il voto che avranno. Devo partire spesso? Non so più cosa significhi avere l’agitazione pre volo. Il cielo é nero alla partenza? La cosa non mi tocca! Stiamo per entrare in un nuvolone nero nero? Tiro fuori il cellulare e faccio un video per far morire di invidia i miei figli perché sono stata gratis sulle montagne russe. Non so più cosa significhi guardare l’orologio e chiedermi quando atterra. Mi addormento tranquillamente durante il decollo o l’atterraggio. Sono diventata come una dei tanti che per anni ho invidiato perché sapevo che avevano una qualità della vita migliore della mia. Solo di recente ho pensato che Read more

Importante! Sondaggio sul fenomeno della nuova immigrazione a scopo lavorativo in Germania. Da compilare!

Posted on by Ruth in Cultura, Documenti, Lavoro, Società | Leave a comment

 

cover-emigrazione2

http://www.notemodenesi.it/wp-content/uploads/2014/03/cover-emigrazione2.jpg

 

Buon pomeriggio a tutti, ieri era inverno oggi é primavera, il tempo é schizofrenico ma va bene così, ci insegna ad essere flessibili anche in questo….

È con piacere che incollo qui le informazioni per partecipare ad un sondaggio, é importante che chi si é trasferito in Germania dopo il 2008 ne prenda parte!!

L’associazione senza scopo di lucro “Minor – Projektkontor für Bildung und Forschung” é stata incaricata dall’ ufficio federale per l’Immigrazione e i Rifugiati (BAMF) di condurre un sondaggio sul fenomeno della nuova immigrazione a scopo lavorativo in Germania. Il  loro compito è quello di indagare le ragioni che hanno spinto all’emigrazione gli italiani/le italiane e gli spagnoli/le spagnole che sono venuti in Germania dopo il 2008. Nodali sono a questo proposito le domande riguardo alle necessità di sostentamento e supporto. Lo scopo  scopo è quello di acquisire conoscenze riguardo ai fattori che giocano un ruolo fondamentale nell’integrazione sia sociale che lavorativa.

Il questionario dura circa 10 minuti e si trova qui: www.soscisurvey.de/mondo-sottosopra

I dati verranno trattati confidenzialmente e al solo scopo di acquisire conoscenze per lo studio in oggetto. Read more

Sabato 24 Maggio proiezione cortometraggio Come passa il tempo ( in ted e it) ore 17 Oblomov

Posted on by Ruth in Assicurazione sanitaria, Cinema, Cultura, Film, Medici, Personale medico sanitario, Psicologi, Società | Leave a comment

Buonasera di meravigliosa estate a tutti.  Vi presento una proiezione e una discussione su un tema molto attuale in Italia. Qua in Germania esistono le stesse strutture ma sono gestite in maniera diversa, il dibattito verrà incentrato su queste differenze e sull’importanza che questi posti vengano definitivamente chiusi. Il video e il dibattito sono sia in italiano che in tedesco!

Libro presentatione finale DeutschLibro presentatione finale Italiano

Achtung Reyner-Immobilien GmbH sind Betrüger! Attenzione ai truffatori Reyner-Immobilien!

Posted on by Ruth in Alloggi, Curiosità, Documenti, Lavoro, Società, Turismo, Varie | 5 Comments

betrüger

 

( Per italiano scorri sotto)

Als ich letzen Donnerstag von einen Kunden angerufen worden bin der mich bat, auf die Seite Reyner-Immobilien zu schauen, konnte ich meine Augen nicht trauen! Da war unsere Homepage! Mit unsere Wohnungen, unsere Gesichter, unsere Texte, unsere Arbeit die wir hart seit Jahren durchführen! Alles einfach kopiert, nur es wurde andere Namen verwendet ( ich soll jetzt Lena Reyner heissen), eine nicht existierende andere Adresse und eine andere Telefonnummer angegeben, alles schnell damit der Betrug am besten stattfindet.

Zum Verständnis für alle die, die uns noch nicht kennen: wir sind die Originale: www.caseaberlino.com, hier unser Team: http://www.caseaberlino.com/de/team.php

und hier ist die betrügerische Kopie: http://www.reyner-immobilien.com/de/team.php.htm

Hier eine ziemlich eindeutige Mail von einen Kunden…

“ich bin gerade auf den Betrugsversuch des Unternehmens “Reyner-Immobilien GmbH” aufmerksam geworden, weil mir selbst von dem Unternehmen eine Wohnung angeboten wurde. Das Procedere ist so, dass zunächst eine Kaution überwiesen werden soll, um überhaupt die Besichtigung der Wohnung vornehmen zu können. Ich vermute, dass dieses Geld dann für immer verschwunden ist (wenn man bezahlt, was ich natürlich nicht gemacht habe).”

Es ist nicht nur eine Vermutung, sondern es ist ganz sicher einen Betrug! Und das schlimmste dabei ist, dass wir gebundene Hände haben! Die Polizei hat den Fall eingestellt da sie keinen Tatverdächtiger finden konnten, es sind ja fiktive Namen und Adresse die die angegeben worden sind und auch die Bezahlung soll ja über Western Union laufen…

Der Provider, Enom, sagt dass er eine gerichtliche Anordnung von den USA braucht um die Seite zu sperren. Ich bin ziemlich sprachlos. Die netten Mitarbeiter von Immobilienscout haben mir auch bestätigt dass sie so einen Fall bisher noch nie gesehen haben. Von Scout sind zumindest die Anzeigen von reyner Immobilien weg. Inzwischen aber werden von den Betrügern Namen von privat Personen verwendet, die behaupten dass sie ihre Eigentumswohnung in der Verwaltung von Reyner Immobilien gegeben haben. Es wurden also auch Emailskonten von privaten Leuten  gehäckt und vermutlich auch Bankkonten, da neuerdings auch einen Postbankkonto zur Bezahlung angegeben wurde. Konto habe ich bei der Postbank sperren lassen..Es von Google entfernen zu lassen dauert Stunden und Stunden , da jeden einzelnen link eingegeben werden muss, schließlich sind es ja fast 200 Wohnungen die wir zum Vermieten haben… Also mir bleibt nichts anderes übrig als  einen teueren Anwalt in den USA zu bestellen…oder kann mir jemanden mit Tipps helfen? Wir werden natürlich uns von sowas in der Zukunft besser schützen müssen…

Quando Giovedì scorso ho ricevuto una telefonata con la domanda se collaborassimo con Reyner-Immobilien, e subito dopo una telefonata della polizia che mi chiedeva se ero informata del fatto che un clone della nostra pagina fosse in giro nel web a scopo di truffa, non sono riuscita a credere ai miei occhi!

Per chi ancora non ci conosce, io sono la titolare di Case a Berlino, questo é il nostro team: http://www.caseaberlino.com/it/team.php

Ed ecco la homepage dei truffatori: http://www.reyner-immobilien.com/de/team.php.htm

Tutto tutto copiato, solo che hanno cambiato il nome l’indirizzo e il numero di telefono, e cercano di farsi pagare cauzioni sul conto western union utilizzando la nostra fama di ditta seria. Ma io dico!!?? La cosa che più mi fa rabbia é che la polizia ha già chiuso il caso visto che non riescono a dire chi é l’autore ( nomi finti, cellulare preso con scheda presa con nomi finti), e che il provider enom se ne lava le mani dicendo che loro non sono nella posizione  di identificare o rimuovere  truffe e che possono rimuovere il tutto solo sotto ordine di un tribunale statunitense. Quindi immagino dovrò pagare caro un legale statunitense che mi segua tutto il processo…

Io ho già passato ore a mandare alcuni links a google per farli rimuovere…ma mi sto veramente chiedendo se tutto ciò abbia senso, visto che chiuso questo sito fantasma…se ne fa un altro! Se qualcuno ha qualche idea,  anche poco ortodossa 😉 per chiudere questo sito truffa e fargli passare la voglia….é ovviamente bene accetta. A proposito, al numero risponde una persona con accento indiano o pakistano, chi ha voglia di fare scherzi telefonici sa dove trovare il numero…  :(

 

 

Cosa sono i minijob vantaggi, rischi e cose da sapere! Sono assicurato si o no? Come mi assicuro?

Posted on by Ruth in Assicurazione sanitaria, Documenti, Gastronomia, Lavoro, Società, Varie | Leave a comment

Ecco un altro video di Corrado in cui ci spiega cosa é un minijob, i rischi e i pericoli, ma anche i vantaggi. Sono parole molto dure, sopratutto nei confronti di alcuni ristoratori in Germania….tenetevi forte, ascoltate, e imparate. E soprattutto riflettete sempre bene prima di fare un passo del genere. Informatevi su tutto. Grazie Corrado per il tuo grande engagement sono contenta di averti come partner qua sul blog :)

I diversi corsi di tedesco disponibili a Berlino: per principianti, professionisti, tecnici

Posted on by Ruth in Corsi di tedesco, Cultura, Curiosità, Documenti, Lavoro, Società, Studio, Varie | 3 Comments

Buongiorno soleggiato ma freddissimo! Gli alberi sono già quasi tutti in fiore, i germogli sono spuntati ovunque, una primavera anticipata di un mese e mezzo rispetto all’anno scorso. Cosa volete di più ?

 Grazie a Pasquale Ionta che ha redatto questo articolo veramente molto utile sulle diverse possibilità che si hanno a Berlino per imparare, migliorare, e perfezionare il tedesco, anche a costo molto ridotto.  Alla fine dell’articolo troverete anche informazioni su corsi base per tedesco per il lavoro ( come scrivere candidatura etc e corsi per la ristorazione) .Buone lettura! Ruth

Siete alla ricerca di un corso di lingua economico, se non addirittura gratuito. Bene,  anche se non sempre molto conosciute, esistono possibilità che potrebbero fare al caso vostro.

 

p.txt

http://spassdeutschlernen.blogspot.de

 

  1. 1.     Corsi di Integrazione

Per iscriversi a tali corsi bisogna per prima cosa fare domanda all´Ufficio Federale per i Migranti ed i Rifugiati (BAMF) e ricevere un´autorizzazione per partecipare al corso. Un corso completo, che dovrebbe portare la conoscenza dei partecipanti dal livello A0 al livello B1, consta di 600 ore di lezione (corso di lingua) piú 60 ore di orientamento, ed e´suddiviso in 6 moduli formativi. Il costo di detti corsi, per un totale di 660 ore di lezione e´di 792 euro ovvero 1,20 euro per ora di lezione. Naturalmente chi, a seguito di un test di lingua, dimostra di avere giá nozioni in tedesco verrá inserito in un modulo adatto alle proprie conoscenze. Esiste la possibilitá di essere esentati dal pagamento dei corsi, in particolare se si ricevono i sussidi di disoccupazione o i sussidi sociali.  Al termine del corso é previsto un test finale sia linguistico sia sul corso di orientamento, che se superato dará diritto a ricevere “Zertifikat Integrationnskurs” (Certificato del corso di integrazione).

Tutte le informazione e i documenti sono reperibili sul sito del BAMF,  in particolare: Read more

Cosa é una Ausbildung? L’alternativa all’università in Germania. Per tutte le età!

Posted on by Ruth in Documenti, Lavoro, Società, Studio, Varie | 22 Comments

Fotolia_39142479_M

Foto da Azubister.net

Buongiorno! oggi riflettevo sui mesi dell’anno, cosa che faccio spesso perché mi piace osservare le mie reazioni alle variazioni del tempo e della luce. Mentre quando ero ragazzina avevo deciso che il mese peggiore era Ottobre o Novembre, perché finiva l’estate e natale era ancora lontano, oggi ho deciso che il mese peggiore per me é Gennaio. È ancora troppo buio troppo freddo e nella mia mente sembra che non ci sarà mai più un’estate. Pensieri di giornate con vestiti leggeri e gelati in mano sembrano allucinazioni, strade alberate dove la gente si siede all’ombra, vaneggiamenti. Quindi oggi che ero particolarmente fiacca e grigia, ho preso di petto il nemico mi sono imbacuccata e sono andata a correre. Mi ha fatto decisamente bene ! Il mio umile consiglio non impigritevi mai, vi fa male alla testa e alle ossa. Dopo questo excursus filosofico vi voglio postare un articolo del grande Corrado, che di nuovo ci regala pillole di conoscenza tedesca.  Io stessa se avessi avuto la giornata di 48 ore avrei fatto parallelamente al mio lavoro  una Ausbildung di Tierpflegerin e di Hebamme. Ma purtroppo ne ho solo 24 a disposizione…Grazie Corrado !!! Ruth

Cosa è un Ausbildung?
Un Ausbildung è sostanzialmente un contratto di formazione lavoro, ovvero un apprendistato.

La prima cosa da comprendere è che voi non vi iscrivete una scuola che vi manderà successivamente a fare degli stage presso aziende.
Invece dovrete proporvi presso delle aziende che vi assumeranno con un contratto di Ausbildung. Voi diventerete, in linguaggio di tutti i giorni, degli AZUBI.

La prima cosa da fare è quindi Read more

47 Rapporto censis con un occhio sui giovani all’estero

Posted on by Ruth in Cultura, Curiosità, Lavoro, Società, Studio, Varie | Leave a comment

Buongiorno in questa splendente mattinata di Dicembre! Qualche settimana fa avevo pubblicato un articolo in cui vi invitavo a partecipare al sondaggio per il rapporto censis sulla situazione sociale del paese. L’iniziativa ha avuto molto consenso tra gli italiani all’estero, la rilevazione é ancora in corso e si chiuderà a fine dicembre.Chi non avesse ancora partecipato può farlo collegandosi al sito del Censis.

Il 6 dicembre é stato presentato il 47 Rapporto Censis all’interno del quale  é stato indicato tra i fenomeni dell’anno, la vitalità dei giovani italiani all’estero. Il rapporto ha avuto un buon risalto sui media, e si spera che ciò possa contribuire a portare all’attenzione pubblica un tema cruciale per il futuro dell’Italia e degli italiani. Sotto allego la copia del pezzo del rapporto che é anche già stata inviata a tutti coloro che hanno partecipato al sondaggio.

Si tratta di un’anticipazione di un testo più ampio che verrà presentato nei primi mesi del 2014.

Buona giornata a tutti, Ruth

censis

 

 I giovani, navigatori del nuovo mondo globale

Anche nel 2013 sempre più italiani hanno deciso di lasciare il Paese e avviare un nuovo progetto di vita oltre confine. Tra chi l’ha fatto per motivi di lavoro, per migliorare le proprie prospettive o per tro- varne uno, chi per ragioni personali e affettive, chi per sentirsi dav- vero cittadino globale, si tratta di un fenomeno crescente i cui effetti, per ora ancora poco visibili, sono destinati a impattare fortemente sulla società e sull’economia italiana. Read more