Conoscere nuova gente, internazionale e italiana, con Internations

Quando si decide di trasferirsi in un nuovo paese, dove lingua e cultura sono differenti, gli ostacoli da affrontare non mancano. Sono tante le cose nuove da imparare, da sbrigare, da ricordare e da sapere. Il più delle volte bisogna ricominciare tutto da zero: nuova casa, nuovo lavoro, nuovi Read more

Cerchi un professionista o un artigiano che parla italiano? Cerca su Berlinitaly!

Il portale Berlinitaly é sempre più ricco di iscrizioni, che vi ricordo, sono gratuite. È un luogo ideale per presentarsi e una banca dati sempre più ricca per chi cerca professionisti di tutte le categorie che parlano la nostra lingua. Spargete la voce tra i professionisti italiani o tedeschi a Berlino Read more

Cercare un lavoro in Germania

www.pixabay.com Che dire? GRAZIE GRAZIE Corrado Musso per i tuoi non preziosi, ma preziosismi articoli!!! Sono chiari e vanno dritti al punto! Una splendida giornata di sole a tutti! Ruth   Cercare un lavoro in Germania? -Vorrei venire in Germania a cercare lavoro, mi sapete dare qualche consiglio -Ottima idea. Che cosa sai fare, che Read more

Verità e pregiudizi sul mercato immobiliare a Berlino. Intervista a Ruth Stirati di Case a Berlino

Intervista di Dalal Irene Al Zuhairi a Ruth Stirati di Case a Berlino sulle verità e sui pregiudizi sul mercato immobiliare a Berlino. Dopo aver conosciuto Ruth, mi era chiaro che le dicerie sul mercato immobiliare Berlinese fossero numerose. Così abbiamo deciso di stendere un’intervista che potesse essere utile  a tutti coloro Read more

Cercasi educatore/educatrice italiana nell’asilo ” I cuccioli” Rieserstr. Neukölln

Posted on by Ruth in Asili, Famiglia e bambini, Lavoro, Società | 5 Comments

Pubblico una lettera di una mamma!

 

Cercasi educatrice italiana!

Vorremo segnalare per che a partire da gennaio 2015 è vacante un posto da educatore/educatrice per un/a madrelingua italiano nel’asilo “I Cuccioli” nella Riesestraße, Neukölln.

 http://www.kitariesestrasse.de/

http://www.kindertagesstaetten-suedost.de/kitas.html?kitaid=37

 

Sul sito dell’asilo l’informazione purtroppo non si trova ancora, ma come genitori con bambini in questo asilo sappiamo che stanno cercando urgentemente per poter svolgere la pratica necessaria entro la fine dell’anno.

Chi vuole mandare o portare il suo curriculum o chiedere informazioni  può farlo presso la direzione del asilo (Herr Korpys, sostituta in caso di assenza: Viola Balz, E-Mail: Kita-Riesestrasse@kitaso.berlin.de).

L’unico educatore italiano a tempo pieno che hanno sta cominciando un altro lavoro a Gennaio e quindi rimangono scoperto di qualcuno che possa parlare con i bambini in un italiano corretto e anche trasportare la cultura. A noi genitori la faccenda sta chiaramente molto al cuore e quindi proviamo a spargere la voce il più possibile.

Vi presento Pink Flamingos, amore per il restauro, laboratorio e un sogno diventato realtà.

Posted on by Ruth in Cultura, Curiosità, Documenti, Famiglia e bambini, Lavoro, Quartieri, Shopping, Società, Varie | Leave a comment

Buongiorno, dopo due giorni di festeggiamenti per l’anniversario dei 25 anni della caduta del muro rieccoci nella quiete apparente del Lunedì, i bambini a scuola e le ore che mi stanno volando via una dopo l’altra, é già mezzogiorno e io devo ancora andare alla disperata ricerca di un alimento che ho imparato ad amare a Newcastle : il porridge ( qualcuno sa dove lo posso trovare? MA BUONO!) ! Infatti ho finito le scorte….e sono abbastanza disperata. Parlando di negozietti da scoprire, ve ne voglio presentare  uno che ancora non ho fatto in tempo ad andare a visitare, ma lo farò senz’altro durante i miei giri per la città. L’ho visto in foto, ne ho sentito parlare e  so la fatica e il coraggio che ci vuole per mettersi in gioco in questo modo e quindi ho chiesto alla titolare Alessandra di scrivere un articolo in cui ci racconta un po’ di più di Pink Flamingos. Natale si avvicina, penso che sia il posto giusto per trovare qualcosa di veramente originale…Qui potete trovare Pink Flamingos su FB. Buona settimana a tutti! Ruth

 

IMG_4979_Fotor

 

Vivo a Berlino da più di cinque anni. Benché questa sia una città problematica, dove trovare sicurezza economica e stabilità lavorativa è molto difficile, io continuo a viverci bene e a non riuscire ad immaginarmi altrove.

Da quando sono qui ho fatto esperienze e lavori diversi, cambiandone quasi uno all’anno. Mi piace provare cose nuove e capire dove mi sento più a mio agio.
In Italia mi sono occupata del sostegno ai disabili come operatrice in una cooperativa sociale. Per farlo qui avrei dovuto mettermi a studiare da capo e la necessità di dover
pagare l’affitto e il timore di doverlo fare in una lingua diversa dalla mia me lo hanno impedito.
Ma in questi cinque anni ho sempre accarezzato l’idea di mettermi in proprio. Di fare qualcosa che fosse assolutamente mio, dal progetto all’effettiva realizzazione.
È così che ho deciso di aprire Pink Flamingos.
In questo spazio provo a racchiudere tutto quello che mi piace davvero e che allontana la nostalgia delle mie origini che spesso mi rompe lo scatolame.

1966829_734660606628242_2318070847066027225_n

No, non ha niente a che fare con la mozzarella di bufala ma con il restauro. Con i materiali e gli odori che hanno fatto da sfondo alla mia infanzia e giovinezza, quando andavo a trovare mio padre nel suo laboratorio e lo guardavo felice di fare il suo lavoro.
Ed è questa un’ambizione comune, in fondo. La soddisfazione di fare un lavoro che abbiamo scelto per noi stessi.
A Berlino è facilissimo procurarsi vecchi mobili da risistemare. Spesso la gente li lascia per strada consapevole del fatto che qualcuno possa recuperarli e riutilizzarli.
Il mio primo anno qui non è stato particolarmente roseo dal punto di vista economico, ed ho arredato casa mia con lo spirito del
riciclo.
IMG_4916_Fotor
Questo stesso spirito è l’anima della mia idea di business. Ogni giorno provo a ridare dignità a cose che altre persone non vogliono più per sé ma che meritano una seconda occasione perché hanno abbastanza potenziale per rendere felice qualcun’ altro. Cerco tesori online, su kleinanzeigen, o nei mercatini e ci lavoro nel mio laboratorio, nel retro del punto vendita.
Il resto dell’allestimento è composto da complementi di arredo di grandi marchi, come l’inglese Sass&Belle e la tedesca Räder, vestiti per bambini cuciti a mano e piccoli oggetti d’arte.
La realizzazione effettiva del progetto è stata complessa ma non difficile come possa esserlo in altre realtà. La regione mette a disposizione corsi e centri in cui è possibile chiedere infor
mazioni burocratiche generali come la Gründerinnenzentrale (http://www.gruenderinnenzentrale.de/). I costi sono veramente bassi e il personale gentile e disponibile. Mi hanno aiutata a far ordine e a capire cosa fare passo per passo indirizzandomi verso uffici e figure professionali di competenza.

IMG_4956_Fotor

La cosa veramente importante, a mio avviso, è farsi un’idea dettagliata di ciò che si vuole fare e come lo si vuole proporre al pubblico facendosi delle domande: “È un’idea che già esiste?”, “Può funzionare?”, “Quale può essere il mio valore aggiunto?”, “In quale quartiere si trova il mio target di riferimento?”.
Tutto il resto non è altro che attivazione d
i utenze e scartoffie.
Non so ancora dove mi porterà questa esperienza ma, per ora, mi godo la soddisfazione di averla fatta nascere e di poterla condividere con gli altri.
Mi trovate a Stargardertraße 35 a Prenzlauerberg, vicinissimo alla Sbahn Prenzlauer Allee, tutti i giorni dalle 11:00 alle 19:00. Il sabato dalle 12:00. Mi piace dormire, sì.

1459255_730690483691921_3980641068035718379_n

25 anni dalla caduta del muro, festeggiamenti a non finire

Posted on by Ruth in Concerti, Cultura, Curiosità, Famiglia e bambini, Feste e eventi, Mostre, Musei, musica, Quartieri, Società, Teatro, Turismo, Varie | Leave a comment

LICHTGRENZE from Fall of the Wall 25 on Vimeo.

Il sole splende, ci sta un’aria bellissima, e chi ha la fortuna di essere a Berlino questi giorni, non può mancare alle tantissime manifestazioni e festività che celebrano il 25 anniversario della caduta del muro il 9 Novembre 1989.

Visto che internet pullula già di articoli, ho pensato di mettere solo una lista del programma per chi come me non sa più dove cercare…Qui  é il programma con i moltissimi avvenimenti…a voi la scelta.

Io personalmente andrò a farmi una passeggiata con la mia famiglia lungo il muro ( “Lichterkette”) fatto da palloncini luminosi ( biodegradabili !)  , che verranno installati lungo l’ex confine tra il Bösebrücke su Bornholmer Straße e l’Oberbaumbrücke, passando per Mauerpark, Porta di Brandeburgo, Checkpoint Charlie, per una lunghezza complessiva di oltre 15 chilometri. Qui il link: http://www.berlin.de/mauerfall2014/en/highlights/lichtgrenze/

In alcuni punti di questa liciterete ci sarà una mostra open air chiamata Hundert Mauergeschichten – Hundert Mal Berlin“ , in cui ogni 150 metri racconta una storia vera ad un punto dove é veramente successo. Concilia storie e fatti: racconti della divisione dei settori, costruzione del muro, azioni di protesta, fughe, morti, frontiere, fino alla routine giornaliera della città divisa, alla rivoluzione pacifica del 1989 e a finire con la caduta del muro. In tutti i posti pubblici ci sono inoltre dei maxi schermi con dei Filmcollagen “Pezzi di muro”-Mauerstücken del regista Marc Bauder, nominato per il premio europeo “Master of the Univers” come pure materiale cinematografico di quei tempi poco conosciuto .Qui il link:https://fallofthewall25.com/mauergeschichten

I palloncini saranno accesi a  Berlino per tutto il weekend e verranno infine liberati Domenica sera ore 19. Ad ogni palloncino può essere assegnato un padrino che lo libererà. https://fallofthewall25.com/ballonpaten-entdecken#julia-kaven-handke

Nel giro di 25 minuti, con la colonna sonora dell’Ode alla Gioia di Beethoven, suonata dalla Staatskapelle Berlin ( guidata da Daniel Barenboim) i palloncini saliranno in cielo parallelamente da diversi punti di Berlino. Il segnale di partenza lo darà il sindaco Wowereit con i padrini più importanti alla porta di Brandeburgo. Ecco la lista e gli orari dove si potrà assistere alla liberazione dei palloncini e alla loro salita. In ogni punto ci saranno ovviamente dei maxi-schermi.

Brandenburger Tor 
Dalle ore 19.20

Engelbecken

Dalle ore 19.20

Potsdamer Platz
Dalle ore 19.25

Checkpoint Charlie
Dalle ore 19.25 circa

Gedenkstätte Berliner Mauer

Dalle ore 19.30 circa

Mauerpark
Dalle ore 19.35 circa

East Side Gallery
Dalle ore 19.40 circa

Oberbaumbrücke

Liberazione e salita degli ultimi palloncini circa ore 19.45, fuochi d’artificio finali


Bösebrücke / Bornholmer Straße

Liberazione e salita degli ultimi palloncini  circa ore 19.45, fuochi d’artificio finali

Buon anniversario a noi tutti! Ruth

 

Giov 6 nov ore 20 presentazione di Tutti a Berlino Guida pratica per italiani in fuga. Nuova edizione aggiornata e ampliata

Posted on by Ruth in Alloggi, Asili, Assicurazione sanitaria, Corsi di tedesco, Cultura, Curiosità, Documenti, Famiglia e bambini, Gastronomia, Lavoro, Quartieri, Società, Studio, Trasporti, Varie | 1 Comment

COVER-BERLINO-2014-B

 

Cari tutti, quanto mi ha aiutato questo libro fino ad ora e a quante persone lo ho consigliato! mi riempie quindi di contentezza vedere che é stato aggiornato e arricchito, coerente col fatto che anche a Berlino le cose e le leggi cambiano praticamente giornalmente! Copio e incollo direttamente l’articolo del Mitte, che ringrazio, e che mi é stato gentilmente segnalato da una degli autori Gabriella di Cagno. 

“Sta per uscire una nuova edizione, aggiornata e arricchita, della guida pratica per italiani a Berlino che nel 2012 e nel 2013 ha rappresentato un vero e proprio caso editoriale: stiamo parlando ovviamente di Tutti a Berlino, il libro scritto da Simone Buttazzi e Gabriella Di Cagno di cui abbiamo pubblicato una serie di estratti qui su Il Mitte durante gli ultimi quattro mesi.

Il prossimo 6 novembre alle 20, presso la Libreria Italiana Mondolibro di Torstraße, i due autori e Angelo Bolaffi, già direttore dell’Istituto italiano di cultura a Berlino e autore del saggio Cuore tedesco, presenteranno la versione aggiornata della guida pubblicata, ancora una volta da Quodlibet.

Abbiamo incontrato Simone e Gabriella e ci siamo fatti raccontare in che cosa consista l’aggiornamento e l’ampliamento 2014 di Tutti a Berlino.

Quali sono le novità principali?
La seconda edizione innanzitutto Read more

I monumenti commemorativi di Berlino. Un’ importantissima testimonianza storica .

Posted on by Ruth in Architettura, Cultura, Curiosità, Famiglia e bambini, Musei, Quartieri, Società, Turismo, Varie | Leave a comment

Cari tutti, ecco un altro bell’articolo di Vincenzo Guzzo, che ringrazio! Mi sono presa una piccola pausa durante queste ferie scolastiche facendo un piccolo viaggio in Scozia-Inghilterra sulle orme di Harry Potter insieme al mio figlio maggiore e sono rimasta letteralmente affascinata dalla vita campestre delle piccole città del Northumberland. Domani si torna a Berlino, che rispetto a Newcastle, Edimburgo e compagnia bella…sembra New York! Ruth

Sicuramente non sono inseriti all’interno delle principali attrazioni di Berlino, ma molto probabilmente sono i punti di riferimento della storia recente di tutta la Germania ( e dell’Europa intera).

Vorrei infatti concentrare l’attenzione su alcuni monumenti storici di Berlino non troppo contemplati nelle guide turistiche ( escluso alcuni importantissimi esempi più noti e conosciuti) e che invece possono dare a chi li visita un’importante testimonianza della storia recente della città di Berlino.

Ne consiglio la visita a tutti i turisti in quanto insieme alle più “commerciali” tappe di viaggio possono riservare importanti emozioni e richiamare l’attenzione su un periodo storico di Berlino importante e fondamentale.

 

Monumento ai caduti sovietici di Treptow

 Situato nel Treptow  Park, con una superficie di circa 100.000 mq., è sicuramente uno dei monumenti commemorativi più grandi d’Europa.

2

 

Commemora gli oltre 80.000 soldati dell’Armata Rossa morti durante la liberazione di Berlino. Interamente realizzato in granito rosso ( ben 40.000 mc.) è caratterizzato da un viale centrale di accesso che porta verso la statua del soldato russo con in braccio un bambino tedesco appena liberato.

Impossibile non rimanere colpiti dal Read more

Rinnovo Comites e elezioni! Importante votare e/o candidarsi!

Posted on by Ruth in Cinema, Cultura, Curiosità, Documenti, Famiglia e bambini, Feste e eventi, Lavoro, Mostre, Musei, Società, Varie | Leave a comment

lo-01-b

 

Cari tutti, in questa dorata giornata di Ottobre ( che mese bellissimo a Berlino!!) mi sono giunte oggi le informazioni per candidarsi e per votare all’elezione dei Comites, però forse alcuni di voi non sanno il ruolo che hanno. Copio quindi alcune informazioni dalla loro pagina. Buona settimana a tutti!Ruth

I Comites (Comitati degli Italiani all’Estero) sono gli organismi di rappresentanza degli italiani residenti in ogni circoscrizione consolare. Il Comites viene eletto ogni cinque anni a suffragio universale diretto dai cittadini italiani iscritti all’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero). I rappresentanti eletti nel Comites di Berlino – Brandeburgo sono dodici.

Il Comites, in collaborazione con le Autorità consolari, con le Regioni, con le Autonomie locali, con Enti e Associazioni operanti nella circoscrizione consolare, nonché con Autorità e Istituzioni tedesche, esprime pareri e favorisce iniziative per la collettività italiana nel campo dell’istruzione, della formazione professionale, del lavoro, della tutela dei diritti civili, politici e sociali, della cultura, della ricreazione e del tempo libero.

A causa dei tagli che stanno colpendo tutte le sedi estere anche il Comites di Berlino ha momentaneamente dovuto rinunciare ad una sede propria.

Per svolgere le proprie attività il Comites di Berlino-Brandeburgo riceve un finanziamento annuale di, circa,  euro 14.000,00, da destinare esclusivamente alle spese di funzionamento (affitto locali, posta e telefono, retribuzione di un’unità di segreteria ecc.). Tali fondi non possono essere destinati ad altri fini, per esempio ad attività d’assistenza ai connazionali o alla retribuzione dei membri del Comites, il cui lavoro è gratuito.

I principali ambiti di competenza del Comites sono: l’istruzione, la formazione professionale, il lavoro, la previdenza e la cultura.

In questi campi, da quando è in carica, il Comites ha contribuito alla realizzazione di molteplici iniziative.

VOTAZIONI

il 19 dicembre si voterà in tutte le circoscrizioni consolari dove risiedono più di tremila cittadini italiani per eleggere i membri dei COMITES cioè dei COMITATI DEGLI ITALIANI ALL’ESTERO.

Per votare alle elezioni dei Comites é necessario fare richiesta preventivamente all’ufficio consolare di riferimento
Si comunica l’intenzione al voto via mail, lettera, fax o di persona compilando questo modulo  e allegando copia di un documento di identitá:

http://www.ambberlino.esteri.it/NR/rdonlyres/B06CA925-BED2-442B-B8E7-71ECE3FAB10E/80399/RichiestaiscrizioneelencoelettoriCOMITES2016.pdf

Si vota per corrispondenza.

Per coloro che desiderassero candidarsi il termine per la presentazione delle liste é il 19  ottobre. Entro tale termine é  necessario presentare la lista presso le autoritá consolari o presso un notaio. I termini e le regolamentazioni  non sono stati ancora definiti dal Ministero. Preghiamo dunque di consultare il sito del Comites o quello del Consolato.

Preghiamo inoltre tutti quanti di inoltrare questo messaggio quanto possibile al fine di garantire a tutti gli interessati la partecipazione

Cordiali Saluti
Il Comites

ANE –Giornata delle porte aperte

Posted on by Ruth in Asili, Cultura, Documenti, Famiglia e bambini, Feste e eventi, Società | Leave a comment

OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA

Cari tutti, Ottobre é alle porte, le scuole qua sono ricominciate da un pezzo e sempre di più sono le famiglie italiane che si stanno trasferendo  Berlino. Chi ha figli nati qua, sicuramente sa di cosa parlo: gli Elternbriefe: bellissime lettere che una volta all’anno e descrivono esattamente la situazione del bambino in quel periodo della sua vita, le difficoltà e le soluzioni. Questi Elternbriefe ci accompagnano dalla nascita fino all’8 anno di vita.

A fare questo splendido lavoro é l’ ANE- Arbeitskreis Neue Erziehung (www.ane.de), che colgo l’occasione per ringraziare di cuore. Senza le vostre lettere penso che noi genitori avremmo una vita sicuramente con ancora più interrogativi e insicurezze di quante non ne abbiamo giá. Per chi invece ha i figli nati in Italia, bisogna prendere contatto con l’ANE Per fare in modo di poter ricevere lo stesso queste utilissime lettere.

Sabato 27 settembre l’ANE  aprirà le porte ai piccoli berlinesi e alle loro famiglie. Gli spazi nei quali nascono le Elternbriefe diventeranno luoghi per giocare, conoscere e sperimentare cose nuove: in tedesco, ma anche in tante lingue diverse.

I bambini italiani potranno Read more

Mafia? Nein danke! Il programma della festa della legalità di quest’anno.

Posted on by Ruth in Cinema, Cultura, Curiosità, Famiglia e bambini, Feste e eventi, Film, Gastronomia, Mostre, Shopping, Società, Turismo, Varie | Leave a comment

Logo_MNDMafia? Nein, Danke! è nata dall’iniziativa di chi a Berlino ha voluto unirsi e dare un messaggio di lotta alla mafia in seguito alla strage di Duisburg del 2007, in cui sei persone vennero uccise in una lotta fra clan dell’ndrangheta.

Un anno più tardi alcuni imprenditori e gastronomi italiani di Berlino furono vittime di un tentativo di estorsione e Mafia? Nein Danke!, da una iniziativa spontanea, è diventata punto di riferimento per italiani e tedeschi nella lotta alla mafia, riuscendo a reagire alla tentata richiesta del pizzo e contribuendo all’arresto degli estorsori.

Dal 2009 Mafia? Nein Danke! e.V. è stata registrata come associazione non a scopo di lucro e da allora si occupa regolarmente di creare occasioni di dialogo e informazione sulla criminalità organizzata, sensibilizzare l’opinione pubblica, tedesca e non, riguardo all’importanza della legalità in una società civile democratica, approfondire il tema delle mafie in Germania e contrastarle da un punto di vista internazionale.

Mafia? Nein Danke! e.V. ogni anno organizza una serie di eventi: spettacoli culturali, dibattiti, proiezioni di film, letture, feste.

Vi presento, e perdonatemi se lo faccio con molto ritardo, il programma della festa della legalità di quest’anno. Buona lettura, buon ascolto, buon appetito, buon divertimento, buona visione, e buona riflessione su tutto. Per motivi logici posto il programma solo con gli eventi futuri e non passati 😉

Fare insieme la cosa giusta/Gemeinsam das Gute tun

La mafia non è come ci si immagina fatta di uomini in vestito nero elegante con occhiali da sole ed una pistola sotto la giacca, bensì essa è una copia della società ed in particolare della parte criminale di essa. È composta da criminali con le mani insanguinate e da imprenditori con l’apparente camicia bianca, da potenti e simpatizzanti. Da politici corrotti, soldati, banchieri, avvocati, casalinghe, piccoli furfanti, addirittura da specialisti per investimenti di capitali e da investori per energie rinnovabili. Essa agisce sul mercato internazionale e si adatta rapidamente a cambiamenti delle condizioni di investimento.

Le iniziative di quest’anno le abbiamo per questo intitolate “Fare insieme la cosa giusta”. Il passato ci ha mostrato che la mafia la si può combattere solo se si   fanno grandi alleanze contro di essa. Per questo è importante che la lotta alla criminalità organizzata venga fatta a livello europeo. Ed il passato ci ha anche mostrato che procedere in modo giusto può indebolire la mafia in modo decisivo. Come l’introduzione del programma dei testimoni di giustizia in Italia oppure la confisca radicale dei guadagni e dei capitali criminali.

Come organizzazione berlinese Mafia? Nein danke! ci impegniamo già dalla fondazione nel 2007 per un fronte ampio contro la criminalità organizzata a livello politico, culturale e nella società civile, nei media e tramite eventi.

Per questo lavoro siamo riconosciuti come organizzazione non a scopo di lucro e di utilità sociale e sopravviviamo con donazioni.
Sosteneteci, grazie;       IBAN: DE48 1007 0024 0348 3575 00;             BIC: DEUTDEDBBER.

 

Venerdì, 19.09  ore 19:30

Ristorante “Marcello”, Fritz-Reuter-Str.7 . Kärntenerstr. 28, 10827 Berlin-Schöneberg

Cena Mafia-free con prodotti di Libera Terra e un discorso da parte di Calogero Gangi, della cooperativa Placido Rizzotto

Mafia? Nein Danke! e.V. vi invita a una cena con prodotti provenienti da una “terra liberata”.

Le cooperative italiane coltivano i beni che una volta appartenevano alla mafia. Calogero Gangi riporterà impressioni ed esperienze riguardo a questo lavoro. Nel prezzo di 20 euro è compreso anche un bicchiere di vino. Vi preghiamo di prenotare all’indirizzo info@mafianeindanke.de.

Vi aspettiamo numerosi!

 

Sabato, 20.09.  ore 15:00 Read more

Festival Berlitalia a Berlino, 5-7 Settembre 2014, Potsdamer Str. Eine Reise durch Italien…mitten in Berlin!

Posted on by Ruth in Concerti, Curiosità, Famiglia e bambini, Feste e eventi, Film, Gastronomia, Lavoro, Mostre, musica, Quartieri, Ristoranti, Shopping, Società, Turismo, Varie | Leave a comment

ce685640-9e8c-45fa-b3eb-6711018ba56c

Per il secondo anno consecutivo, nella suggestiva cornice di Potsdamer Platz, avrà lungo BERLITALIA, fiera berlinese del “Made in Italy”.

Per tre giorni, dal 5 al 7 settembre 2014, la cultura italiana troverà casa intorno allo storico semaforo della piazza berlinese. Dopo il successo del 2013, quando ben 30mila visitatori fecero la loro presenza, quest’anno la manifestazione durerà un giorno in più. Ospite d’onore di BERLITALIA 2014 sarà la cantante italiana Etta Scollo, da più di trent’anni tra le più celebri cantanti italiane all’estero, vincitrice peraltro del prestigioso Ruth –  Der deutsche Weltmusikpreis nel 2007.

Ulteriore motivo d’orgoglio della Kermesse è la partnership con il fotografo americano Charles Traub, che ha di recente pubblicato per Damiani un documentario e retrospettiva fotografica sull’Italia degli anni 80’.La Dolce Via: Italy in the 1980s” non è solo una raccolta di scatti“ma un affresco minerale che cattura appieno il desiderio e le manie degli italiani, sperduti nella bellezza di Roma o sulla spiaggia, nei parchi, dentro i loro stessi occhi che, oggi, sembrano aver smesso di vedere.” (La Voce di New York, Filippo Brunamonti).Saranno queste immagini a presentare la BERLITALIA ed il motto dell’attuale edizione 2014: “Un viaggio attraverso l’Italia…nel centro di Berlino!”“Eine Reise durch Italien… Mitten in Berlin!“

Cosa è BERLITALIA. Una grande Read more