Conoscere nuova gente, internazionale e italiana, con Internations

Quando si decide di trasferirsi in un nuovo paese, dove lingua e cultura sono differenti, gli ostacoli da affrontare non mancano. Sono tante le cose nuove da imparare, da sbrigare, da ricordare e da sapere. Il più delle volte bisogna ricominciare tutto da zero: nuova casa, nuovo lavoro, nuovi Read more

Cerchi un professionista o un artigiano che parla italiano? Cerca su Berlinitaly!

Il portale Berlinitaly é sempre più ricco di iscrizioni, che vi ricordo, sono gratuite. È un luogo ideale per presentarsi e una banca dati sempre più ricca per chi cerca professionisti di tutte le categorie che parlano la nostra lingua. Spargete la voce tra i professionisti italiani o tedeschi a Berlino Read more

Cercare un lavoro in Germania

www.pixabay.com Che dire? GRAZIE GRAZIE Corrado Musso per i tuoi non preziosi, ma preziosismi articoli!!! Sono chiari e vanno dritti al punto! Una splendida giornata di sole a tutti! Ruth   Cercare un lavoro in Germania? -Vorrei venire in Germania a cercare lavoro, mi sapete dare qualche consiglio -Ottima idea. Che cosa sai fare, che Read more

Verità e pregiudizi sul mercato immobiliare a Berlino. Intervista a Ruth Stirati di Case a Berlino

Intervista di Dalal Irene Al Zuhairi a Ruth Stirati di Case a Berlino sulle verità e sui pregiudizi sul mercato immobiliare a Berlino. Dopo aver conosciuto Ruth, mi era chiaro che le dicerie sul mercato immobiliare Berlinese fossero numerose. Così abbiamo deciso di stendere un’intervista che potesse essere utile  a tutti coloro Read more

Riflessologia Plantare a Berlino in italiano, francese, spagnolo, tedesco, L.I.S. (Lingua Italiana dei Segni) e DGS (Lingua dei segni Tedesca).

Posted on by Ruth in Famiglia e bambini, Lavoro, Medici, Personale medico sanitario, Riflessologia Plantare, Salute, Società | Leave a comment

66865_567895746574496_1450518491_n

 

Lunedí mattina, dopo un settimana dir poco intenso tra impegni di svariato genere  e appuntamenti mondani ( Rocky Horror Picture Show)…mi stavo mentalmente ripassando  tutti  i ” to dos” della giornata, che con un bel sole, si preannunciava scoppiettante. Cerco di far uscire i figli puntuali da casa, come al solito tutto in fretta per poter gestire e organizzare al meglio la giornata e …ZAC! Collo completamente bloccato. Non riesco a muovermi neanche di un centimetro. Complice anche la perdita della voce con relativa tosse secca che mi sta dannando da 10 giorni…mi sono ritrovata a letto non solo muta ( che non é neanche male), ma anche completamente immobilizzata, sperando che le medicine e il calore facciano prima o poi effetto, al più tardi alle 16 quando chiudono le scuole e non ci sará la possibilità di disdire gli appuntamenti come ho fatto stamattina… E mi ritrovo a riflettere sulle parole che mi ha ripetuto più volte nelle ultime settimane Caterina Lizzano, che ho conosciuto durante delle sessioni di riflessologia plantare: ” bisogna darsi il tempo per le cose e se ne trarranno più benefici, inutile fare tutto di fretta”

Penso quindi che questa pausa forzata a letto sia un buon momento per potervi raccontare di Caterina, dalla quale sto andando per qualche seduta appunto di riflessologia plantare. È una tecnica di cui avevo già sentito parlare ma che non avevo mai utilizzato. Quando si é presentata l’occasione con la riflessoterapeuta Caterina, non ho esitato a  prendere appuntamento. Caterina non solo é una donna gentile, competente, e calorosa, ma soprattutto é in grado di metterti a tuo agio in qualsiasi momento del trattamento. Sia durante l’anamnesi, che viene fatta con una cura certosina, sia durante la tecnica prenatale ( dopo la quale sono stata una bomba di energia per circa una settimana), come pure durante il linfodrenaggio, durante il quale ero talmente tanto rilassata che sono andata a finire in un luogo bellissimo tra  il sonno e la veglia…e dal quale mi é riuscito difficile andarmene. Andare alle sedute di riflessoterapia significa per me non solo affidarmi alle competenze professionali di Caterina, ma anche riuscire a ritagliarmi quel tempo per riflettere sulla mia saluta, sulla mia alimentazione, sulle mie abitudini, cose sulle quali Caterina ovviamente dispensa preziosi consigli e sui quali é preparatissima. È quindi veramente con tanto piacere che vi racconto qualcosa di piú di lei e vi invito calorosamente a provare questa terapia, che può essere veramente utilizzata nei campi più svariati.

Caterina ha  47 anni ed é arrivata a  Berlino  3 anni e mezzo fa. Laureata in Sociologia, nel corso della sia vita ha sempre lavorato nel campo sociale e da 10 anni svolge l´attivitá di Riflessoterapeuta.

Svolge la sua professione in uno studio di Terapeuti vicino a Hermannplatz ( Friedelstr. 3a, 12047 Kreuzkölln) e tuttora é Tutor per gli studenti della scuola di Riflessologia Plantare a Roma.

Fa inoltre parte inoltre del team di terapeuti che svolge volontariato presso l’Heilehaus (http://www.heilehaus-berlin.de/beratung.html).

“Perché ti sei trasferita a Berlino ?” -le ho chiesto. “Mi sono trasferita a Berlino ispirata da una frase letta da qualche parte: “I sogni nel cassetto fanno la muffa”. Essendo Berlino un mio “vecchio amore”, dopo 25 anni di “lontananza” sono tornata a trovare un’amica e lei mi ha balenato l’idea di trasferir mici, cosí ho pensato: perché no? O ora o mai più. E pur non avendo in quel periodo i noti problemi economici che spingono ad emigrare, nel treno che mi avrebbe riportata da Fiumicino a Roma  decisi che sì, avrei fatto questa “pazzia”. Così, dopo 6 mesi di riorganizzazione, sono approdata nella città del sogno nel cassetto!”

Ho chiesto a Caterina di raccontarmi qualcosa di più sul suo metodo di lavoro.

“La Riflessologia che pratico è di tipo “occidentale” Read more

Salute mentale a Berlino: Gruppo di autoaiuto femminile

Posted on by Ruth in Documenti, Famiglia e bambini, Lavoro, Medici, Personale medico sanitario, Psicologi, Società, Varie | 2 Comments

Eccomi con un articolo veramente importante per tutte noi donne a Berlino. Io sono la prima ad ammettere che ci sono dei momenti della vita in cui l’aiuto di una psicoterapia é semplicemente indispensabile. Inutile girarci intorno…A meno che non abbiamo avuto un’infanzia e una vita perfetta, senza traumi, piena di amore e soddisfazioni…ognuno di noi affronta dei momenti nella vita in cui si crede di non farcela da soli e l’aiuto di uno psicologo/a ci darebbe veramente tanto aiuto . Conosco Giulia personalmente e posso solo consigliare a tutte voi di leggere questo articolo e soprattutto di farsi forza. Tendiamo a tenerci spesso tutto dentro, sopratutto quando ci stanno malattie come la depressione. Si tende a dare la colpa al meteo ( eccomi!) , al troppo lavoro ( eccomi!) , ai bambini piccoli ( eccomi!)  al cambiamento culturale e alla mancanza dei vecchi amici e della lingua etc ( eccovi!) . Questo per es. l’ho fatto io per un bel po’. Finché non ho capito che da sola non ce la avrei mai potuta fare. Ringrazio ancora oggi la mia amica Yasmin che mi ha fatto capire quanto importante fosse andare a cercare l’aiuto di un professionista,  e in tempi brevi. Ci sono situazioni ovviamente anche meno al limite, in cui ci si sente sole e basta parlarne con altre donne,  e questa é una delle bellissime iniziative di Giulia. Brava!! E bravo anche Mattia Grigolo ( Scritturoterapia, parte finale dell’articolo) , che ho conosciuto durante uno dei corsi di scrittura creativa, dove ho scoperto doti che non avrei mai creduto di avere. Ruth

10433360_10203537257010608_2021223700_o.jpg?w=1200

Foto Simona Barbagallo

Oggi parliamo di salute mentale e delle iniziative promosse dalla dott.ssa Giulia Borriello, psicologa per italiani a Berlino, che lavora nel sociale e nel privato.

Nel novembre 2013 è nato il gruppo di auto-aiuto femminile in italiano gratuito presso la sede Bayouma Haus dell’AWO, con la partecipazione della dott.ssa Borriello in qualità di facilitatrice. L’idea era sostenuta da Mariposa, un progetto sociale finanziato dallo Stato di Berlino per le donne emigrate coordinato da Belinda Apicella e Natascha Garay, consulenti storiche della Bayouma Haus. L’esigenza era proprio quella di creare un network mensile tra le numerose donne italiane che sempre più numerose si rivolgevano a Belinda (http://52258258.swh.strato-hosting.eu/bayouma/frauenprojekt-mariposa/), ma che fosse economicamente kostenlos ( gratuito)  e quindi accessibile a tutte le categorie sociali. Queste donne evidenziavano il bisogno di non rimanere isolate con i loro problemi e dicevano di avere difficoltà a sentirsi relazionalmente ed emotivamente integrate.

La dottoressa ha ricevuto velocemente numerose richieste di adesione, anche perché già da un anno forniva presso lo stesso centro consulenze psicologiche individuali (sia a donne che a uomini,) a soli dieci euro per 50min di colloquio supportivo (le consulenze psicologiche  non sono una psicoterapia, ma sono un intervento meno strutturato della psicoterapia e non rivolto ad un cambiamento personologico, anche se efficaci per accompagnare una persona in momento difficoltoso e temporaneo). Diversi pazienti in colloquio individuale, ed anche ex pazienti, hanno mostrato interesse e motivazione verso il gruppo. Le consulenze psicologiche sono tuttora attive come servizio: viene proposto un incontro la settimana che può prolungarsi fino a dieci incontri, in modo da essere relativamente seguiti nel tempo.

Il gruppo da allora è aperto a tutte quelle donne che hanno voglia di Read more

Laboratorio di gioco-danza per bambini italiani e italo-tedeschi dai 4 ai 6 anni a cura di Roberta Ruggiero

Posted on by Ruth in Famiglia e bambini, Feste e eventi, Società, Varie | Leave a comment

immagine lab. danza R.Ruggiero

Il laboratorio di gioco-danza si propone di sviluppare l’espressività corporea dei bambini attraverso giochi danzanti.
Ogni incontro è strutturato in giochi liberi e fantasiosi che sviluppano la creatività del bambino e lo avvicinano alla danza divertendosi.
Il gioco-danza diventa strumento attraverso il quale il bambino scopre le proprie potenzialità di espressione artistica ed emotiva.
Il laboratorio affianca l’improvvisazione ad elementi tecnici provenienti dalla danza classica e dalla danza contemporanea per aiutare il bambino a scoprire nuove possibilità di movimento nonché per imparare nuovi “passi”, nel rispetto della propria anatomia corporea e delle proprie possibilità individuali.

Obiettivi:

favorire il naturale sviluppo psico-fisico del bambino

aumentare la conoscenza e la consapevolezza del proprio corpo

incoraggiare il bambino a muoversi in modo armonico

sviluppare il senso del ritmo attraverso un attento ascolto della musica

favorire l’espressione artistica del bambino in un ambiente protetto e non competitivo

Lingua d’insegnamento: italiano

Costo: 35€mensili

Durata del corso:  Febbraio-Giugno venerdì 15.00-16.00

Luogo:Aziza-tanz, Milastr 4, 10437 Prenzlauerberg (Berlin)

M1 fermata Milastrasse -U2 Eberswalder/Schönhauser Allee

Per maggiori informazioni scrivi a : robertaruggiero00@gmail.com

 

Questionario preparato da alunni, 5 minuti per aiutarli!

Posted on by Ruth in Cultura, Curiosità, Documenti, Famiglia e bambini, Lavoro, Società, Studio, Varie | Leave a comment

Cari tutti, mi hanno scritto due insegnanti impegnati in un bel progetto con i loro alunni. AIUTIAMOLI! sono 5 minuti ben spesi a rispondere ad un questionario sviluppato proprio dagli alunni!  Tema ‘Gli italiani in Germania, i tedeschi in Italia’

Grazie in anticipo da parte loro e da parte dei ragazzi :) .

https://docs.google.com/forms/d/1YsJIHVfTJRouRDepLJ3dDWxwah7ernJ5K0NgHe3ERXQ/viewform

“Gentile signora Stirati,

siamo  insegnanti dell’Istituto “G. Torno” di Castano Primo (MI) (visibili su facebook come IIS G. Torno).  Alcune classi del corso di studi ‘Relazioni Internazionali per il Marketing’ sono impegnate in un progetto interamente sostenuto e finanziato dall’Unione Europea, avente per tema ‘Gli italiani in Germania, i tedeschi in Italia”; questo progetto ci vede impegnati in un partnerariato con il Liceo Tedesco “Raabeschule” di Brauschweig.

All’interno di questo progetto abbiamo messo a punto un questionario da sottoporre agli italiani che si sono trasferiti in Germania per motivi di lavoro.

La contattiamo per chiedere la Sua cortese collaborazione che ci risulta indispensabile per portare a termine l’indagine preparata con tanto impegno dai nostri alunni. Non abbiamo al momento altri mezzi per raggiungere un significativo numero di persone!! Ci rivolgiamo per questo a Lei!!!

Il questionario:

– e’ disponibile online al link:

https://docs.google.com/forms/d/1YsJIHVfTJRouRDepLJ3dDWxwah7ernJ5K0NgHe3ERXQ/viewform

– e’ rigorosamente anonimo

– richiede solo qualche minuto per la compilazione (che è ovviamente online)

– e’ redatto sia in lingua italiana che tedesca.

Confidiamo nel Suo aiuto e la ringraziamo fin da ora. Per qualunque chiarimento, non esiti a contattarci alla mail aleanto3@gmail.com

Cordiali saluti.

Alessandra Antonini e Simona Borsani

Tiergarten, il polmone verde di Berlino.

Posted on by Ruth in Curiosità, Famiglia e bambini, Quartieri, Società, Sport, Turismo | 1 Comment

E mentre le giornate miracolosamente tornano ad allungarsi, si fa sempre più forte in me la nostalgia della bella stagione…Ho massimo ancora un altro mese di sopportazione…dopo di che urge urge e urge il sole!!  Almeno nevicasse!!! Comunque …..non ci lamentiamo!!UN paio di giorni fa Vincenzo Guzzo mi ha mandato questo articolo sul bellissimo Tiergarten, il parco cittadino dove io mi alleno regolarmente durante tutte le stagioni, ma che preferisco ovviamente durante le stagioni più calde. Conosco ormai quasi tutti i sentieri , le oche, le anatre, di recente abbiamo anche visto un ghiro che nuotava, e spesso sono andata con i miei figli munita di  bici e cannocchiale a fare del bird watching. 

Andate a visitarlo già da ora…ci si può fare veramente di tutto, non solo correre, anche meditare, leggere, prendere la tintarella, passeggiare, andare in bici, fare barbecue imitando le grandissime famiglie di turchi.. e anche imprese più audaci, ma attenzione, non siete i soli!. Vi lascio con la piacevole lettura!

Ringrazio Vincenzo per l’articolo e mio marito Thomas per le bellissime foto scattate dall’elicottero ( quello giallo dell’ADAC che vedete volare su Berlino , dove ci sono i medici che sorvolano la città )

Ruth

Visto dall’alto si presenta come una grossa macchia verde posta in posizione pressoché  centrale rispetto alla pianta di Berlino.

246931_10150309987964638_3540428_n

 

Confinante con i quartieri di Moabit, Kreuzberg e Charlottemburg, è il più importante parco urbano della Città ( come l’altrettanto famosa Central Park di New York, con  tutti i distinguo del caso).

E’ attraversata in maniera trasversale lungo tutta la sua supeficie dal viale Strasse des 14 Juni, asse che unisce nel suo imponente percorso rettilineo la Porta di Brandeburgo con la Siegessaule ( quest’ultima in posizione centrale rispetto a tutta l’area verde).

 

tiergarten dallalto

Al suo interno si trova il famosissimo Zoo di Berlino ( inaugurato nel 1844) con i suoi ben 14.000 animali, di diversa specie e provenienti da tutte le parti del mondo.

E’ inoltre costeggiato a sud-ovest dalla zona delle Ambasciate, dove trovano sede le rappresentanze di molte nazioni mondiali ( tra cui quella italiana posta sulla Tiegartenstrasse).

Utilizzata già a partire dal 16°  secolo come riserva di caccia dei sovrani, divenne formalmente un parco pubblico nel XIX secolo.

A partire dal 1920 tutta la zona venne rivalutata e quindi interessata da forti sviluppi architettonici che portarono alla crescita dell’attuale quartiere di Moabit.

Sotto il Nazismo venne anch’essa interessata dall’imponente programma di riqualificazione urbana guidata dall’arch. Albert Speer, riqualificazione che aveva come concetto principe la trasformazione di Berlino in nuova  capitale mondiale.

Oggi il parco si sviluppa su una supeficie di circa 20 Ha ed è il più grande parco cittadino della Germania.246644_10150323351814638_3335186_n

Ricco di innumerevoli percorsi ciclopedonali e di numerose aree verdi e laghetti interni, offre ai Berlinesi ( e non solo…anch’io mi sono fatto una corsetta qualche mese fa…) l’opportunità di estraniarsi dalla caotica ( ma non troppo…) vita cittadina per ricavarsi un attimo di relax in piena tranquillità e serenità. Numerosissime le specie arboree presenti, dalle conifere alle latifoglie, che lo rendono pressoché verde durante gran parte dell’anno.

Al suo interno trova sede anche il “Castello Bellevue”, residenza del Presidente della Germania, nonché  anche il famosissimo Cafè am Neuen See, locale posto in prossimità di un delizioso laghetto.

251582_10150323351914638_7817057_n

 

 

Primi Risultati dello studio “Analisi della nuova migrazione a scopo lavorativo” e nuova indagine! Partecipate per favore!

Posted on by Ruth in Cultura, Curiosità, Documenti, Famiglia e bambini, Società, Studio, Varie | 4 Comments

Cari amici, buongiorno!

Oggi sarà la notte più lunga dell’anno, aiuto!  Io in questi giorni devo duramente combattere contro la mia meteoropatia che mi porta a essere un po’ depressa, non aiuta tutta questa pioggia e il cielo plumbeo. La bella notizia é che da domani le giornate cominciamo ad allungarsi e già durante la seconda settimana di Gennaio ce ne accorgeremo :) .

Veniamo ora alle cose serie e tralasciamo le mie paranoie da meteoropatica…

Qualche mese fa avete contribuito con le  vostre risposte alla diffusione della prima parte del sondaggio nell’ambito del nostro studio „Analisi della nuova migrazione a scopo lavorativo“.

 


Nr 15

Suddivisione degli italiani secondo il  titolo di studio ottenuto

Grazie al vostro aiuto sono riusciti a raccogliere dati da più di 1000 Italiani/e e Spagnoli/e riguardo alle motivazioni che li spingono a emigrare e alla situazione in cui si trovano all’arrivo in Germania.

Hanno analizzato i risultati del sondaggio, grazie ai quali sono riusciti comprendere scientificamente il fenomeno della migrazione intra-europea basandosi sull’esempio degli Italiani/e e Spagnoli/e che emigrano in Germania.

Per vedere il  resoconto completo cliccate qui http://www.minor-kontor.de/forschung per avere la breve descrizione in italiano e qui  http://www.minor-kontor.de/images/lana_bamf-zwischenbericht.pdf per avere il resoconto preciso. È veramente molto molto interessante ! ci sono delle grafiche che analizzano e spiegano tutti i processi per cui siete venuti, rimasti, tornati, e cosa fate ( voi e gli spagnoli). Dico voi perché si riferisce all’immigrazione dopo il 2008.

Ecco alcune immagini significative!

Nr 30

Motivazioni del trasferimento

Read more

Incontro domani 7 Dicembre ore 14: L’inclusione del bambino nella scuola e nella società di Berlino

Posted on by Ruth in Asili, Documenti, Famiglia e bambini, Psicologi, Società, Varie | Leave a comment

Volantino Marco It.-Ted.

Domenica 30 da GingerFish: workshop gratuito su Renoir per bambini dai 6-10 anni ancora 5 posti disponibili

Posted on by Ruth in Cultura, Curiosità, Famiglia e bambini, Feste e eventi, Quartieri, Società | Leave a comment

Quante belle iniziative questo fine settimana!! Ecco una lettera che mi é appena pervenuta da una cara amica, ci sono anche 5 posti disponibili, il workshop é gratuito!

Cara Ruth ti invio in allegato il manifesto per il mio workshop su Renoir che si terra questa domenica (30 Novembre) presso il negozio di vestiti vintage per bambini GingerFish in Schreinerstr.53, 10247, Friedrichshain. Il workshop e´  chiaramente gratuito e sono rimasti ancora 5 posti disponibili per bambini dai 6 ai 10 anni. Il workshop e` tenuto in tedesco.

Tutti i negozi del quartiere, cosi come le gallerie saranno aperte. Se qualcuno volesse godersi una bella domenica nella bellissima Friedrichshain, troverà´ iniziative molto interessanti come il mio workshop.:P . Serviamo dolcetti e cioccolata calda.
Lerntag 014 plakat fuer Renoir Ginger Fish

Sabato 29 dalla 15 in poi…..delizie a tutti coloro a cui mancano la pastiera napoletana, il pasticciotto pugliese, i mignon e tanti altri dolci ancora!

Posted on by Ruth in Curiosità, Famiglia e bambini, Gastronomia, Shopping, Società, Varie | Leave a comment
Natale è quasi alle porte ormai: lucine colorate, i mercatini, l’aria fredda che sa di bruciaticcio e cannella, le canzoni alla radio, i cartoni alla tv. Ci viene voglia di cose buone da mangiare che riscaldano il cuore e la pancia.
69749_10150356121090177_3033858_n
10615563_10154800847280177_7633094642647250229_n
Sabato 29 novembre, presso la sede di GNAMO nel cuore di Kreuzkoelln, potrai assecondare tutti i tuoi impulsi più zuccherosi e cioccolattosi.

Mariarca e Alessia vi propongono un buffet a base di dolci italiani, tra cui pastiera napoletana e pasticciotto pugliese, non mancheranno mignon, dolci al cioccolato, crepes e bevand
e calde al costo di 7 euro a persona (sconto per bambini).
379398_10151147836985177_1712333117_n
Se l’idea vi stuzzica, noi siamo lì dalle ore 15 alle ore 20:00 in Reichenbergerstraße 86, 10999 Berlino