Speciale online: Dai “Gastarbeiter” alla fuga dei cervelli di Radio Colonia

Lavoratori

© skeeze Pixabay

Migrare all´estero per fare fortuna e sperare in condizioni di vita migliore era ciò che molte volte spingeva gli italiani a trasferirsi in Germania. Simili motivi muovono  tutt´oggi i nostri connazionali.  Radio Colonia aveva già realizzato un reportage online sul fenomeno della nuova migrazione, trattato nell´articolo “Buon viaggio: il nuovo reportage multimediale di Radio Colonia su WDR”. Ora in occasione dell´appena trascorso 60esimo anniversario dell’accordo bilaterale italo-tedesco (tenutosi il 20 dicembre 2015) che aprì le porte della Germania a centinaia di migliaia di lavoratori italiani, i cosiddetti “Gastarbeiter”, WDR/Funkhaus Europa ha  organizzato un evento che si è tenuto al Domforum di Colonia il 15 dicembre: Migrazione 2.0: Dai “Gastarbeiter” alla fuga dei cervelli, in collaborazione con  il Comites di Colonia e la Federazione delle associazioni italo-tedesche in Germania (VDIG).

Nel corso della serata sono stati presentati alcuni ospiti in collegamento dal Domforum, integrandoli con altri approfondimenti sul tema, ad esempio sulla storia dell’accordo italo-tedesco.


Chi volesse riascoltare lo speciale e rivivere la serata, può cliccare sul seguente link:  Speciale di Radio Colonia sui Gastarbeiter.

Da vedere è anche la fotogallery storica che ricorda il momento dell’accordo italo-tedesco nel 1955 e alcuni momenti di vita dei primi lavoratori italiani in Germania fino al 1970: Fotogallery sui Gastarbeiter di Radio Colonia.

Informazioni su Radio Colonia

Il programma va in onda sin dal 1961 dalle 19 alle 20 nei giorni feriali. La trasmissione in italiano, tramite interviste e approfondimenti, racconta della comunità italiana in Germania e non solo. La radio può essere ascoltata da Berlino alla frequenza FM 96,3 Mhz.

Valentina Lo Iacono

Posted on by Valentina in Cultura, Curiosità, Società

Add a Comment