Le Iscrizione alle Elementari e La scelta della scuola! Anno scolastico 2016/2017: la Grundschule am Senefelderplatz offre lezione di alfabettizzazione in Italiano

verba_volant_logo_blau_web_neu

 

Buongiorno a tutti in questa settimana grigia fredda ma GEMÜTLICH ! Sono sicura che questo articolo di Mafalda Cogliani interesserà molti genitori che vivono nella parte più nord di Berlino! Buona lettura! Ruth Ricordo a tutti di leggere anche questo mio articolo al riguardo sull’educazione bilingue dei bambini, che segue la regola: una persona una lingua! 

 “Mamma dai, mi puoi fare l’Absperrung quando passo con la bici?”

Mia figlia ha 5 anni ed é nata a Berlino parla molto bene l’italiano, senza accento e senza la „r“ teutonica ma a volte le manca la parola giusta! A casa si parla tedesco, la lingua del papà e della città e io mi sforzo continuamente di farle parlare l’italiano correttamente.

Come molte altre „giovani“ famiglie berlinesi abitiamo a Prenzlauer Berg e frequentiamo grazie all’asilo Folli Folletti e ai gruppi di gioco, altre famiglie bilingue come la nostra!

I bambini preferiscono spesso comunicare tra di loro in tedesco e per chi come me non torna spesso in Italia, si sviluppa prima o poi un sentimento di responsabilità nella difesa dell’amata madrelingua. Questo mi spinge a cercare di impegnarmi in prima persona affinché i miei figli possano continuare a esprimersi come i loro cugini in Italia.

Il mio impegno con l’asilo Folli Folletti è stato relativamente „facile“ dato che il Comune di Berlino ha messo a disposizione chiari strumenti di supporto per poterlo realizzare. L’asilo è nato da una “Elterninitiative” ed è gestito ad oggi volontariamente da un comitato di genitori che, con l’aiuto delle famiglie, si è consolidato come piccolo asilo bilingue dove lavorano maestri e stagisti italiani!

Il progetto di creare una scuola elementare bilingue però si è rivelata da subito un’iniziativa poco realizzabile.

Pur conoscendo e stimando le due Scuole Europee bilingue: la Finow-Grundschule Berlin (SESB) e la Herman Nohl Schule ci sembrava impossibile sia l’idea di trasferirsi in un altro quartiere (abbiamo appena comprato casa a Prenzlauer Berg), sia la prospettiva di attraversare quotidianamente la città, estrapolando così i bambini dal loro vicinato.

È cosi che ho conosciuto il progetto dell’associazione ONLUS Verba Volant e.V.. Verba Volant lavora dal 2009 al progetto di una scuola bilingue italo-tedesca nei quartieri di Mitte / Prenzlauer Berg con l’obiettivo di offrire ai bambini bilingui una continuità linguistica in età scolare grazie all’alfabetizzazione in italiano. Con l’impegno dei suoi soci, che nel corso degli anni hanno portato avanti colloqui e discussioni con il consiglio regionale di Berlino, con i politici, i direttori scolastici e non per ultima l’Ambasciata Italiana, dall’anno scolastico 2011-12 è finalmente partito l’insegnamento dell’italiano presso la Grundschule am Senefelderplatz (di fronte alla fermata della U2 che porta lo stesso nome) e che tutt’ora si svolge con successo, grazie alla cooperazione con la direttrice.

Le ore d’italiano, tre alla settimana per ogni classe inserite nell’orario della mattina, sono finanziate dall’Ambasciata tramite l’ente gestore Bocconcini di Cultura e.V. e concepite in modo da consentire ai bambini l’acquisizione di conoscenze avanzate della lingua italiana sia parlata che scritta. Purtroppo il finanziamento è annuale e per questo l’associazione Verba Volant si sta impegnando nel consolidamento di questo progetto pilota, cercando soprattutto il consenso e un possibile sostegno da parte del Senato di Berlino.

Pur non offrendo la scuola un’educazione scolastica completamente bilingue, il risultato è comunque un ottimo compromesso per offrire ai bambini bilingui l’alfabetizzazione in italiano, la vicinanza a casa e soprattutto una ricca componente sociale in cui le famiglie italo-tedesche creano una rete culturale stabile.

Perché il progetto possa continuare è però necessario che ogni anno vi siano un minimo di 8 bambini bilingui che facciano richiesta di iscrizione alla Schule am Senefelderplatz, richiedendo esplicitamente l’inserimento nelle ore di italiano. Solo così l’Ambasciata potrà riconfermare i fondi per una nuova 1° classe.

Nel caso aveste interesse ma la Grundschule am Senefelderplatz non sia la vostra scuola di pertinenza (Einzugsgebietschule) è possibile fare richiesta per il cambio compilando un apposito modulo (Umschulungsantrag) e indicando come motivazione:

Schulprogramm / Wahl der 1. Fremdsprache / Italienisch.

l’italiano però non caratterizza il profilo della scuola e non può essere accettato dal Senato come regola per l’iscrizione, quindi sono necessarie anche altre motivazioni per il cambio (es: contatti sociali, il migliore amico, oppure il profilo inclusivo della scuola)

Inoltre è fondamentale portare alla segreteria della scuola una fotocopia del modulo di richiesta di cambio (Umschulungsantrag) e contemporaneamente contattare Verba Volant scrivendo una mail ad info@verbavolant-ev.de e allegandovi lo stesso modulo.

In questo modo l’associazione potrà compilare una lista di interessati e coordinare con la direttrice il possibile ripescaggio durante la fase di assegnazione dei posti nella scuola. Sino ad oggi sono stati iscritti tutti i bambini che hanno fatto richiesta di iscrizione e che richiedevano l’italiano.

Vi preghiamo quindi di spargere la voce per le attuali iscrizioni all’anno scolastico 2016/2017! Spero che si riesca a portare avanti il progetto e che magari insieme si riesca a farlo crescere ancora. Se siete interessati fatevi vivi con me o direttamente con Verba Volant.

Una mamma con la doppia “m”!

Mafalda Cogliani

cogliani@gmail.com

Posted on by Ruth in Famiglia e bambini, Scuole e asili bilingui, Società

Add a Comment