Mafia? Nein danke! Il programma della festa della legalità di quest’anno.

Logo_MNDMafia? Nein, Danke! è nata dall’iniziativa di chi a Berlino ha voluto unirsi e dare un messaggio di lotta alla mafia in seguito alla strage di Duisburg del 2007, in cui sei persone vennero uccise in una lotta fra clan dell’ndrangheta.

Un anno più tardi alcuni imprenditori e gastronomi italiani di Berlino furono vittime di un tentativo di estorsione e Mafia? Nein Danke!, da una iniziativa spontanea, è diventata punto di riferimento per italiani e tedeschi nella lotta alla mafia, riuscendo a reagire alla tentata richiesta del pizzo e contribuendo all’arresto degli estorsori.

Dal 2009 Mafia? Nein Danke! e.V. è stata registrata come associazione non a scopo di lucro e da allora si occupa regolarmente di creare occasioni di dialogo e informazione sulla criminalità organizzata, sensibilizzare l’opinione pubblica, tedesca e non, riguardo all’importanza della legalità in una società civile democratica, approfondire il tema delle mafie in Germania e contrastarle da un punto di vista internazionale.

Mafia? Nein Danke! e.V. ogni anno organizza una serie di eventi: spettacoli culturali, dibattiti, proiezioni di film, letture, feste.

Vi presento, e perdonatemi se lo faccio con molto ritardo, il programma della festa della legalità di quest’anno. Buona lettura, buon ascolto, buon appetito, buon divertimento, buona visione, e buona riflessione su tutto. Per motivi logici posto il programma solo con gli eventi futuri e non passati 😉

Fare insieme la cosa giusta/Gemeinsam das Gute tun

La mafia non è come ci si immagina fatta di uomini in vestito nero elegante con occhiali da sole ed una pistola sotto la giacca, bensì essa è una copia della società ed in particolare della parte criminale di essa. È composta da criminali con le mani insanguinate e da imprenditori con l’apparente camicia bianca, da potenti e simpatizzanti. Da politici corrotti, soldati, banchieri, avvocati, casalinghe, piccoli furfanti, addirittura da specialisti per investimenti di capitali e da investori per energie rinnovabili. Essa agisce sul mercato internazionale e si adatta rapidamente a cambiamenti delle condizioni di investimento.

Le iniziative di quest’anno le abbiamo per questo intitolate “Fare insieme la cosa giusta”. Il passato ci ha mostrato che la mafia la si può combattere solo se si   fanno grandi alleanze contro di essa. Per questo è importante che la lotta alla criminalità organizzata venga fatta a livello europeo. Ed il passato ci ha anche mostrato che procedere in modo giusto può indebolire la mafia in modo decisivo. Come l’introduzione del programma dei testimoni di giustizia in Italia oppure la confisca radicale dei guadagni e dei capitali criminali.

Come organizzazione berlinese Mafia? Nein danke! ci impegniamo già dalla fondazione nel 2007 per un fronte ampio contro la criminalità organizzata a livello politico, culturale e nella società civile, nei media e tramite eventi.

Per questo lavoro siamo riconosciuti come organizzazione non a scopo di lucro e di utilità sociale e sopravviviamo con donazioni.
Sosteneteci, grazie;       IBAN: DE48 1007 0024 0348 3575 00;             BIC: DEUTDEDBBER.

 

Venerdì, 19.09  ore 19:30

Ristorante “Marcello”, Fritz-Reuter-Str.7 . Kärntenerstr. 28, 10827 Berlin-Schöneberg

Cena Mafia-free con prodotti di Libera Terra e un discorso da parte di Calogero Gangi, della cooperativa Placido Rizzotto

Mafia? Nein Danke! e.V. vi invita a una cena con prodotti provenienti da una “terra liberata”.

Le cooperative italiane coltivano i beni che una volta appartenevano alla mafia. Calogero Gangi riporterà impressioni ed esperienze riguardo a questo lavoro. Nel prezzo di 20 euro è compreso anche un bicchiere di vino. Vi preghiamo di prenotare all’indirizzo info@mafianeindanke.de.

Vi aspettiamo numerosi!

 

Sabato, 20.09.  ore 15:00

Osteria N.1, Kreuzbergstraße 71, 10965 Berlin-Kreuzberg
Presentazione del libro La mafia dei rifiuti tossici: il suicidio ecologico d’Europa e discussione con l’autore Hans N. Pfeiffer

Nelle strade di Napoli si accumulano i rifiuti, le discariche tossiche nella regione fanno ammalare le persone. La mafia, gli imprenditori e i politici corrotti guadagnano una fortuna con lo smaltimento illegale di rifiuti. Questo ha cause ed effetti in tutta Europa, anche in Germania, come lo scrittore Hans N. Pfeiffer ha riportato nella sua scioccante relazione.

 

Lunedì, 22.09  ore 19:00

Istituto italiano di cultura, Hildebrandstraße 2, 10785 Berlin-Tiergarten

Conferenza: Mafia: un pericolo per l’Europa? La battaglia contro la criminalità organizzata durante la  Presidenza italiana del Consiglio d’Europa

 

Referenti: Laura Garavini, deputato e membro della commissione antimafia e Marco Minniti, Segretario del Consiglio dei Ministri italiano. Moderazione: Sandro Mattioli, presidente di Mafia? Nein Danke! e.V.

 

Il rapporto di una commissione speciale del Parlamento UE ha creato scalpore: esistono 3600 gruppi di criminalità organizzata in Europa. Ora l’Italia detiene la presidenza di turno dell’Ue. Con questa conferenza l’associazione berlinese Mafia? Nein Danke! vuole trovare il modo di migliorare la lotta contro la criminalità organizzata. Quali sono i nuovi strumenti giuridici necessari? E che posizione ricopre la Germania nell’adempimento del dovere?

 

Venerdì 3.10  ore 20:15

Cinema Babylon, Rosa-Luxemburg-Straße 30, 10178 Berlin-Mitte

Proiezione del film La Mafia uccide solo d’estate e discussione con il regista e attore Pierfrancesco Diliberto (Pif). In collaborazione con il Tuscia Film Festival.

Questa tragicommedia, che in Italia ha commosso fino alle lacrime milioni di spettatori – lacrime di tristezza e di gioia-,  racconta vent’anni di storia italiana attraverso gli occhi del piccolo Arturo.

Arturo cresce a Palermo, la sua giovane vita è ripetutamente ostacolata dalla mafia e dai suoi omicidi. E tutto questo avviene mentre tenta di conquistare il cuore della compagna di banco Flora,  della quale si è invaghito alle elementari. Quello che sembra impossibile, cioè una commedia d’amore e omicidi di mafia in un unico film,  sono intrecciati dal regista e attore principale Pif per un pezzo magico della storia del cinema.

Venerdì 17.10     ore 20:00

Libreria Mondolibro, Torstraße 159, 10115 Berlin-Mitte

Presentazione del libro Doppio Livello e discussione con l’autrice Stefania Limiti

L’Italia non è in grado di sciogliere i nodi del passato. Questo è ciò che dimostra Stefania Limiti nel suo libro “Doppio livello”, in cui analizza e annovera gli scandali del Paese. La scrittrice mostra come un potere cinico e invisibile potere camuffa sistematicamente e completamente gli eventi, anche a costo di destabilizzare l’Italia. La Limiti cita i nomi dietro questo potere e racconta le biografie di chi è coinvolto.

Domenica, 26.10.  ore 16:00

Cinema Babylon, Rosa-Luxemburg-Straße 30, 10178 Berlin-Mitte
Film Il secondo tempo (Orig. con. sottotitoli ing.) e discussione con il regista Pierfrancesco Li Donni

Il film racconta i giorni intercorsi tra gli omicidi degli investigatori anti-mafia Giovanni Falcone e Paolo Borsellino unendo documentazione, interviste, finzione, e immagini d’archivio inedite, ambientate nella Palermo di oggi. Il regista Li Donni vuole testimoniare che cosa è cambiato nella lotta contro la mafia e nella coscienza dei cittadini di Palermo.

 

Domenica, 16.11.  ore 13:00

A muntagnola, Fuggerstraße 27, 10777 Berlin-Charlottenburg

Lunedì, 17.10 ore 9:30
Finow Schule, Welserstraße 16, 10777 Berlin

Presentazione del fumetto antimafia Salvo e le mafie e discussione con l’autore Riccardo Guido

Riccardo Guido racconta in questo fumetto antimafia la storia di Salvo, un bambino di nove anni di Palermo. Il bisnonno di Salvo viveva nel tempo in cui la mafia controllava il territorio e la sua economia, scopriva il traffico di droga e la potenza veniva dimostrata con la forza. Dopo un massacro a suo padre è affidato il compito di sovrintendere alla organizzazione nel Nord Italia. Ma la nascita di Salvo cambierà molte cose …

Sabato, 22.11.  ore 18:00

Municipio, Grande sala delle conferenze, Marktplatz 1, Stuttgart-Mitte

Discussione: Per un’Europa migliore:

La lotta del fenomeno mafioso in Germania, Italia e in Europa.

Referenti: Laura Garavini, deputata e membro della commissione antimafia, e Dieter Schneider, Presidente dell’LKA di Stoccarda

Moderazione: Paul Kreiner, Stuttgarter Zeitung

Sulla scia della globalizzazione i gruppi mafiosi operano in un contesto sempre più internazionale. Oltre alla commissione anti-mafia italiana, la lotta alla mafia è anche al centro del lavoro di molti giudici, pubblici ministeri e investigatori della polizia. In cosa consiste il loro lavoro quotidiano e quali sono gli impulsi positivi che possono essere  esportati dall’ Italia all’Europa e viceversa? Come si prospetta il combattimento di questo fenomeno a livello italiano, europeo e nazionale? Come può essere influenzata Baden-Württemberg? Vorremmo discutere di tutto questo con i nostri ospiti.

Una presentazione dell’Istituto Italiano di Cultura di Stoccarda in collaborazione con l’LKA di Stoccarda e l’associazione berlinese Mafia? Nein Danke!.

Domenica, 23.11.  ore 16:00

Cinema Babylon, Rosa-Luxemburg-Straße 30, 10178 Berlin-Mitte

Film I cento passi e discussione con il co-sceneggiatore Claudio Fava

Suo padre era un boss della mafia, ma Giuseppe Impastato si rivoltò contro di lui.

E anche di più: denunciò i crimini della mafia schernendo i mafiosi di alto livello su Radio Aut, stazione radiofonica da lui stesso fondata. Il film è tratto da una storia vera, accaduta a Cinisi, in Sicilia.

 

Posted on by Ruth in Cinema, Cultura, Curiosità, Famiglia e bambini, Feste e eventi, Film, Gastronomia, Mostre, Shopping, Società, Turismo, Varie

Add a Comment