GOEURO, UNCONVENTIONAL START UP E DIVERSITÀ COME RISORSA: IL LAVORO IN UN AMBIENTE INTERNAZIONALE

Parte del team internazionale

GoEuro è una startup italiana con sede a Berlino e specializzata nel settore della tecnologie e dei viaggi. Ha chiesto a Italiani a Berlino di poter far conoscere la loro azienda e lo ha fatto mandandoci questo elaborato molto simpatico, che riportiamo per intero.

Ancora oggi, quando si parla di aziende start­up, può esserci un po’ di confusione: c’è chi pensa si giochi a biliardino ogni mezz’ora o chi crede che queste aziende siano solo una perdita di tempo, luoghi dove si passa tutto il giorno solo a parlare, mangiare frutta e bere Club Mate, il tutto offerto dall’azienda. La differenza è proprio qui, prima di tutto noi di GoEuro non abbiamo la frutta (si, però abbiamo il Club Mate!) e secondo c’è un’ importante differenza da menzionare: il fondatore, Naren Shaam, non è tedesco! Se tanti di voi si stanno chiedendo dove sia poi il grande cambiamento, allora non hanno mai lavorato in un’azienda teutonica purosangue. Non che ci sia una dittatura, ma la differenza si sente in tante piccole cose. Innanzitutto non è necessario sapere il tedesco; non solo non te lo fanno pesare, ma la maggior parte delle persone sono nate e cresciute in Spagna o in Inghilterra.

Non abbiamo il biliardino ma abbiamo la playstation

Secondo punto, c’è una realtà veramente internazionale: 23 paesi per 60 persone, se questo non è essere di larghe vedute…

Sapere che la persona che ha fondato un’azienda in Germania non ha la più pallida idea di cosa sia il tedesco, ti fa riflettere e tanto, ti fa pensare a come alcune volte si venga ancora oggi discriminati per una cosa futile come la lingua e come le cose possano andare benissimo anche semplicemente comunicando in inglese. Certo, imparare la lingua del posto dove si vive è importante, ma conoscere persone con una mentalità così aperta lo è altrettanto. In ogni caso, noi ci occupiamo di viaggi, e quindi il nostro ufficio è completamente ricoperto di foto che ci ritraggono in giro per il mondo. L’ultima impresa è stata quella di un nostro collega che ha deciso, dal giorno alla notte, di attraversare il territorio tra la Polonia e la Grecia usufruendo solo delle sue doti seduttive facendo autostop. Se ve lo state chiedendo, sì, è vivo, ma ha preso l’autobus circa due volte quindi non sappiamo a chi far vincere la scommessa fatta qui in ufficio. Il bello del lavorare con persone amanti dei viaggi è essere costantemente a contatto con menti eccezionali che vagano da un paese immaginario all’altro, spruzzando da ogni poro, ogni giorno, idee creative e quasi al limite dell’immaginazione. Un modo diverso di lavorare, che però sta portando i suoi frutti anche in Italia. Il team che riguarda questo paese è molto piccolo, ma possiamo dire che io, Elena e Francesco ci stiamo impegnando tantissimo per portare questo messaggio di “positivà aziendale” anche nel nostro Bel Paese. Noi damigelle ci occupiamo di online marketing, settore decisamente in voga nell’ambiente startup berlinese, ma che risulta ancora oggi abbastanza oscuro agli outsider. Elena stessa in passato pensava fosse una sorta di Scienza delle Merendine. L’unico rappresentante maschile del team italiano lavora invece nel reparto informatico e combatte quotidianamente contro bug e altri problemi facendo in modo che tutto funzioni.

Il team italiano

Nonostante il tantissimo lavoro, cerchiamo anche di far conoscere ai nostri colleghi il cosiddetto “Italian lifestyle”, ad esempio insegnando a Naren la differenza tra uno Spritz e un Negroni o tentando di organizzare una colazione italiana. Quanto di tutto questo rientri nello stereotipo di una startup non saprei dirlo, però la cosa che a me piace è il fatto di riuscire a trovare una sorta di equilibrio tra lavoro e divertimento, se così si può dire.

P.S. non abbiamo neanche il biliardino!

Il Team italiano di GoEuro

Posted on by Mattia in Lavoro, Società, Trasporti, Turismo

One Response to GOEURO, UNCONVENTIONAL START UP E DIVERSITÀ COME RISORSA: IL LAVORO IN UN AMBIENTE INTERNAZIONALE

  1. Stefano

    Hola, que tal?
    sono venuto a conoscenza di questo portale incredibilmente interessante; Mi chiamo Stefano, vivo e lavoro aMadrid da diversi anni; con grande passione per i vaiggi e il settore, sto lavorando inRumbo viaggi, iniziando dalle vendite e ora back office y social. Molto semplice, vorrei lavorare con Voi, a Berlino sarebbe fantastico, cosi mi autocandido per posizioni vicine e anche nuove, al mio profilo (vedi linkdedIn). grazie e un abbraccio a tutti! Stefano

Add a Comment