Trovare casa a Berlino: il glossario in italiano

trovare-casa-a-berlino

Punto per punto vi spiego ora come interpretare tutte le voci dell’inserzione che vi interessa e vedrete che dopo vi sembrerà un gioco da ragazzi. Eccovi il glossario per trovare casa a Berlino!

1. WBS erfoderlich: Serve il WBS (Wohnungsberechtigungschein), cioè un documento che indica che non guadagnate più di 12.000€ all’anno (per una persona sola)e che vi da diritto a queste case popolari che costano pochissimo. Se non avete il WBS non potete fare domanda per questa casa.

2. Zimmer: numero di stanze (in totale quindi + bagno e cucina)

3. Wohnfläche: metratura

4. Wohnungstyp: tipologia di casa, per es.penthouse (mansarda), Etagenwohnung (appartamento dal primo piano in su), Erdgeschosswohnung (piano terra),  Hochparterre (piano rialzato), Souterrain ( sotterraneo) quest’ultimo ve lo sconsiglio.

5. AB (Altbau): casa d’epoca. Queste sono case costruite  prima del 1945, le più belle in assoluto sono quelle costruite prima del 1920. Hanno soffitti alti, pavimento in lastroni di legno (o a volte parquet), forse lo stucco, un fascino particolare. Chi ha abitato una volta in un Altbau, difficilmente riuscirà ad abituarsi a vivere in un Neubau (case moderne dal 1950 in poi). Queste hanno meno fascino ma non significa che siano meno comode, o che non siano posizionate in un’ottima zona, o che abbiano una vista o un balcone particolarmente bello. L’importante è che voi vi sentiate a casa!

6. Etage: piano

7. Schlafzimmer: camere da letto

8. Badezimmer: bagno

9. Duschbad: bagno con doccia

10. Wannenbad: bagno con vasca

11. Keller: cantina

12. Bakon/Terrasse: balcone/terrazzo

13. Objektzustand: stato della casa.

Si possono avere diverse descrizioni dello stato della casa:

  • Renovierungsbedürftig: vuol dire che bisogna farci qualche lavoro, per es. levigare i pavimenti in legno, ridare il bianco ai muri. Spesso le amministrazioni scalano un paio di affitti ai nuovi inquilini (massimo 3) se questi sono disponibili a farsi da soli questi lavori e spesso contribuiscono anche alle spese (per metà). Questo è un punto su cui si può benissimo trattare prima della firma del contratto.
  • Renoviert: le mura sono state ripitturate e il pavimento è in buono stato, lo stesso vale per bagno e cucina
  • Gepflegt: ok, curato ( a seconda dei punti di vista…
  • Erstbezug: la cosa migliore che vi possa capitare. La casa è appena stata tutta rifatta, e voi siete i primi a entrarci.
  • Qualität der Austattung: qualità dell’arredamento, inteso qui per i sanitari e cucina, se c’è.

L’arredamento della casa può essere così classificato:

  • einfach:semplice
  • normal: normale
  • gehoben: alta
  • luxus: lusso

14. Personenaufzug/Lift: ascensore

15. Kaltmiete  (zzgl. Nebenkosten): affitto “freddo” (spese escluse)

16. Warmiete: affitto completo ( compreso di spese). Attenzione: se il riscaldamento è a gas, a volte questa spesa viene indicata separatamente, con una voce a sé (sono circa 50 -60 € al mese), e va aggiunta alla Warmmiete (che in genere però è in questo caso più bassa). Se non è indicato il riscaldamento è compreso, a volte viene anche indicato specificatamente con la scritta Warmmiete ink.Heiz (affitto inclusivo di riscaldamento).

17. Einbauküche: mobili della cucina presenti o meno. Per legge ogni casa in affitto deve avere dentro almeno un forno con fornelli e un lavandino. Spesso e volentieri si trovano nelle case veramente solo queste due cose. A volte puó capitarvi che l’inquilino precedente abbia comprato una cucina o altri mobili e li voglia lasciare dentro, pretendendo un ABSTAND (soldi per “comprare questi mobili). Qua sta a voi decidere quanto trattare, e se trattare. Per legge non siete obbligati a comprare niente. Per correttezza sarebbe però meglio cercare di mettersi d’accordo con il pre-inquilino.

18. Heizungsart: Tipo di riscaldamento. In generale tutti i riscaldamenti (a parte quelli con la stufa a legno o carbone) sono regolabili con le manovelle che si trovano attaccate ai termosifoni. Una volta l’anno vengono gli impiegati dell’ISTA a fare la lettura di quanto si è consumato e, a seconda, tornano dei soldi indietro o arriva una fattura. Vi consiglio di lasciare il riscaldamento ad 1-2 quando siete fuori, massimo a 3 quando siete in casa, e di spegnerlo la notte. Se partite per un periodo lungo basta che lo lasciate sul segno * che indica che non riscalda la casa ma che se va sotto zero non si congelano i tubi.

19. Zentralheizung: riscaldamento centralizzato, a olio

20. Gas Zentralheizung riscaldamento centralizzato, a gas

21. Gasetagenheizung: riscaldamento a caldaia a gas. La caldaia si trova IN CASA, è la norma qua. In questo caso il costo di questo riscaldamento (in genere sui 50 € mensili) va aggiunto alla Warmmiete.

22. Ofenheizung: ci sono ancora case riscaldate con la stufa a legno o a carbone, che sono tenuti in cantina e regolarmente portati su a casa dagli inquilini.

23. Bezugsfrei ab: libera a partire da

Nebenskosten: Costi condominiali (da aggiungere alla Kaltmiete)

24. Heizkosten sind in Nebenkosten enthalten (ja/nein) : Riscaldamento compreso nei costi condominiali: si/no

25. Provision: spesso queste case vengono messe sul mercato da agenzie immobiliari. Attenzione, in questo caso dovete pagare una provvigione che normalmente si aggira su due affitti freddi e mezzo

26. Kaution oder Genossenschaftsanteile: cauzione o quota della cooperativa. Queste corrispondono a 3 affitti freddi, vanno versati subito ( a volte lo accettano anche a rate) e vengono ridati quando ve ne riandrete dalla casa ( a meno che non abbiate fatto danni gravi…)

Posted on by Ruth in Alloggi, Case

12 Responses to Trovare casa a Berlino: il glossario in italiano

  1. Ruth

    21) a volte il prezzo del riscaldamento a gas va aggiunto ai costi condominiali ed é compreso nella WARMMIETE. Se il prezzo della MIETE + NEBENKOSTEN + Heizkosten = WARMMIETE allora non va aggiunto alla Warmmiete!

  2. Redazione

    Complimenti Ruth! Ottimo articolo…come sempre!
    Un bacio da Madrid

  3. Lorenzo Dalfo

    Complimemti, utilissimo :)

  4. luca

    ciao mi chiamo luca sto cercando una stanza ammobiliata d affittare,ho gia’ avuto precedenti esperienze nel flat sharing ed e’ quasi impossibile avere discussioni con me,fatemi sapere!

  5. reno

    qualcuno, sicuramente ruth, ma anche chiunque altro abbia già affittato un appartamento a proprio nome, potrebbe indicarmi quali siano gli step da fare per chiedere i vari allacciamenti (luce, riscaldamento, ecc.). che documenti servono, magari anche un cosiglio sui fornitori piu convenienti? grazie in anticipo!

  6. Elisabetta

    Si, pure io vorrei sapere come fare per le utenze… Grazie!

  7. reno

    Also… qualcuno ha dritte da dare?

  8. Ruth

    Il riscaldamento va allacciato solo se si ha la caldaia autonoma se no é compreso nella warmmiete e non va allacciato. gli step sono semplicissimi, nel momento in cui si hanno le chiavi di casa si fa la lettura dei contatori e si compila il fax con nome cognome dati bancari e dati del contatore e si spedisce all’utenza desiderata.bisogna anche mettere la cifra che si pensa di spendere mensilmente, per una casa di una stanza io direi di mettere 25 euro se é solo elettricitá, 50 per il riscaldamento e acqua calda se ci sta il riscaldamento autonomo con caldaia.poi una volta all’anno avviene il conguaglio,vengono in vasa a fare la lettura ( o nelle case + moderne viene fatta da fuori via teleocomando) e con la betriebskostenabrechnung vi viene ridato indietro quello che avete speso di meno o chiesto di pagare la differenza se avete consumato di piú. io consiglio sia per gas che per elettricitá Lichtblick che non solo dá energia pulita ma é anche economica. certo non economica come le altre, ma almeno si sa che si sta facendo qualcosa per contribuire al passaggio alle energie rinnovabili ( come sapete dal 2022 -mi sembra- la Germania ha deciso di dare l’addio definitivo all’energia atomiac). una volta mandato il fax arriva a breve una lettera di conferma. spero di essere stata di aiuto.

  9. Rosi

    @ Ruth

    Cara Ruth, devo rivolgermi ad una compagnia per allacciare l’elettricita’ e molti mi hanno consigliato Vattenfall, viene fatto online ed e’ a quanto pare semplicissimo. Tu che cosa mi sapresti dire a tal proposito? Considera che non so granche’ di elettricita’ a Berlino, di certo non vorrei spendere troppo, dato che non posso permettermelo.
    Ti ringrazio in anticipo.

    Buon Natale!

  10. Ruth

    Cara Rosi, io consiglio sempre Lichtblick. Costa poco di piú di Vattenfall ma almeno é energia pulita ( o almeno ci provano). e si puó anche fare online. io sinceramente non avrei dubbi.

  11. Luca

    Io sono molto combattuto tra affittare e comprare… I prezzi sono in ascesa e forse è il momento giusto per l’acquisto, prima che sia troppo tardi. Qualcuno ha avuto esperienze a riguardo?

  12. Mariella

    Sono interessata per una casa berlin grz se possibile fatemi sapere grz

Add a Comment