Trasferirsi a Berlino

trasferirsi-a-berlino

Berlino é una cittá che innanziutto sorprende. Sorprende perchè chi non la conosce, non può immaginare che possa essere così mutevole, variopinta, elegante e stravagante allo stesso tempo.

Quando ho visto Berlino per la prima volta avevo 18 anni e quel viaggio, e i due successivi, hanno cambiato la mia vita.

Non mi scorderò mai la buona impressione che subito ebbi dalla tassista, giovane e allegra, che di notte, mentre mi portava all’ostello, raccontó che faceva quel lavoro per pagarsi gli studi.

Durante quel viaggio nel 1991, era Novembre, rimasi impressionata innnanzitutto dalla grandezza della cittá…ci consumammo le suole delle scarpe sottovalutando le distanze, e ci gelammo i piedi. Ma cosa c’era di piú bello che trovare un mercatino di Natale e riscaldarsi i piedi e l’anima con un bicchiere bollente di Glühwein?

E nel secondo viaggio compiuto in Primavera, mi resi conto che Berlino é una cittá immersa nel verde e nei laghi. Stiamo parlando di veri e propri boschi, con tanto di cinghiali.

Rimasi impressionata dall’efficienza e dall’organizzazione dei mezzi pubblici, dal fatto che mezza Berlino girava in bici, dal fatto che nessuno suonava il clacson, e dalla disponibilitá delle persone, nonostante la fama di essere un popolo freddo.

Il colpo di grazia peró mi venne dato durante il terzo viaggio, dalla mia visita all’universitá di Berlino. A quel tempo ero giá iscritta alla Sapienza di Roma e sapevo cosa significavano aule affollate, attrezzatura mancante, professori lontani anni luce. Vedere la differenza, e respirare questa aria allegra di una cittá giovane e accogliente, mi fece decidere di trasferirmi.

Non me ne sono mai pentita. Sono a Berlino dal 1993 e mi reputo fortunata a vivere dove la qualitá della vita significa veramente qualitá.

Con questo blog vogliamo farvela conoscere meglio, perché ne vale veramente la pena!

PS grazie a Thomas per la foto

Posted on by Ruth in Società, Varie

536 Responses to Trasferirsi a Berlino

  1. mawree

    ciao. ho vissuto a Parigi per circa un anno e mezzo per motivi di lavoro ed è stata un’esperienza assolutamente fantastica. città incredibile. adesso mi trovo in Italia ma sto pensando di trascorrere un po di tempo a Berlino. devo ammettere però che le volte che l’ho vistata (circa 5) non ha mi trasmesso quello che leggo praticamente ovunque e cioè una città molto viva e vivace. l’ultima volta che ci sono sono stato era novembre. sono partito da Parigi per trascorrere qualche giorno con la mia fidanzata. credetemi, non vedevamo l’ora di tornare a Parigi (luci, vita, gente charme e chi più ne ha + ne metta). le serate a Berlino erano cupe e noiose. nessuno per strada, metropolitana vuota, nebbia, grigiore insomma per noi che ci aspettavamo da Berlino una metropoli frizzante ed eccitante è stata una vera delusione. quindi chiedo a voi che la conoscete di farmi capire cosa s’intende per città che non dorme mai. dove ci si diverte? zone vive con ristoranti, bar concerti ecc. sono certo che i servizi ci sono e funzionano e la qualità della vita è superiore alle ns città ma onestamente non mi basta. ho bisogno di sentire la vita intorno. spero di essermi spiegato. grazie a tutti in advance… Maurizio

  2. Hugs

    Prima di venire a Berlino abbiamo provato a trasferirci a Parigi, città che oramai frequentiamo da una decina d’anni. E’ una città di una bellezza incredibile, un grande charme, tanta arte e tanta vita notturna. Tolte queste cose poi è un disastro, il costo della vita è pazzesco, i parigini (non i francesi) sono degli stronzi e la situazione degli affitti è una barzeletta. Socialmente parlando se sbagli arrondissement ti trovi in piena guerra civile tra minoranze e per trovare degli affitti accettabili devi infilarti in ghetti periferici. Berlino guadagna in buon senso. Ci trovi di tutto, dalla vita notturna hard-techno ai Kinderbar per i bimbi ad un fermento artistico praticamente bulimico e la vivibilità (tra cui IL VERDE) ti permette di vivere da dio anche se non sei ricco. A Parigi per stentare servono due stipendi medi(se hai figli). A Parigi cominciano a considerare mono locale da 8mq, a Berlino volere una casa da 80mq non è una fantasia. Dipende da quello che cercate, Berlino è sicuramente meno invitante superficialmente ma la sua storia è qualcosa di INCREDIBILE. Bisogna scartarla pian piano e venire a patti con la lingua (che ahimè non è il francese).

  3. claus pugi

    Io e un’amica ci stiamo spostando verso Berlino. Arriveremo il 5 Maggio e inizieremo frequentando un corso di 3 settimane (corso base base a.1. di tedesco). Ci sono possibilità di lavoro? Minime minime minime?

  4. Beatrice

    Ciao, sono una ragazza di 20 anni e sto per terminare il liceo artistico. Vorrei continuare a studiare pittura in un’accademia straniera e sono rimasta colpita dalla Kunsthochschule di Berlino. Ho una conoscenza basilare del tedesco perchè i primi tre anni di superiori ho frequentato un istituto tecnico linguistico; dal momento che le accademie inglesi (la Goldsmiths per esempio) hanno una retta piuttosto vertiginosa Berlino, riprendendo in mano l’apprendimento della lingua, sembra ancora essere l’ipotesi più appetibile. Purtroppo non ho mai visitato questa città e non conosco nessuno che vi stia seguendo facoltà artistiche a cui chiedere un’opinione.
    Potete aiutarmi? Qualche consiglio?

  5. Silvia

    Ciao a tutti!
    Mi chiamo Silvia e cerco qualcuno interessato ad affittare una camera molto spaziosa (tecnicamente sarebbero due stanze che sono state unite a formarne una unica)a Berlino da maggio. La casa si trova in zona Neukölln lungo U8, vicino ad Hermannplatz e alla Volkshochschule. Prezzo 550 Euro tutto incluso. Chi fosse interessato è pregato di contattarmi al più presto! La mia mail è: silvia404@virgilio.it

  6. giorgio

    550? solo la stanza? ci sono altre persone nel locale?

  7. Silvia

    Il prezzo di 550 Euro è per la stanza di oltre 40 mq con terrazzino. L’appartamente è inoltre dotato di cucina, bagno e un’altra stanza dove attualmente vive una ragazza italiana.

  8. Alessandro

    Ciao a tutti.
    Mi chiamo Alessandro e da qualche mese ho acquistato una piccola casa a Wedding dove vorrei trasferirmi.
    Purtroppo coloro che me l’hanno venduta non mi hanno fatto i lavori finali come da accordi presi.
    Sto quindi cercando un muratore/elettricista, o una piccola impresa che possa finirmi la casa e renderla abitabile. Non si tratta di lavori grossi, al massimo un paio di giorni, sapete indicarmi qualcuno (che magari parli italiano o inglese)?
    Potete scrivere alla mia mail:aledenni@yahoo.com
    Grazie

  9. joe

    Qui c’ un ragazzo che fa i lavori che tu ricerchi https://www.facebook.com/groups/284559718302638/

  10. krip

    stanza libera dal 1° maggio ad Ostkreux 370 calda con due bagni,balcone cucinissima e sala da pranzo!

    0176 73923437

  11. fede

    ciao silvia
    sarei ineressata alla camera ma vorrei sapere se è ben accetto il mio cagnolino. taglia media ipersimpatico razza spaniel breton che eventualmente rimarrebbe confinato tra le mura ed il balcone della stanza.

  12. Giancarlo Angelini

    Affitto piccolo appartamento arredato a Wilmersdorf in un condominio di fine 800 molto tranquillo vicino la fermata della U-Bahn/S-Bahn “Heidelbergerplatz” a 6 minuti di metropolitana da Wittenbergplatz (U3).
    L’appartamento è composto da ingresso, bagno, cucina abitabile, soggiorno/camera. 280 Euro/mese (spese escluse)
    giancarlo.angelini@gmail.com

  13. Alessandro

    Ciao Joe.
    Ho povato ad iscrivermi al gruppo d cu m hai dato il link ma non ho ricevuto risposta e poi non saprei chi contattare tra i tanti iscritti al gruppo stesso.
    Puoi darmi delucidazioni?
    Grazie. aledenni@yahoo.com

  14. joe

    Basta richiedere l’iscrizione e scorrere la pagina. Cmq questo è il profilo del ragazzo che esegue lavori di muratura ect, prova a contattarlo. Premetto che non lo conosco e non so come lavora e che prezzi faccia. Buona fortuna.
    https://www.facebook.com/LorenzoDalfinoMaurerarbeit

  15. gianluca

    salve sono da un mese a berlino cerco casa con due stanze da letto preferibilmente in zone Prenzlauer Berg,Mitte,
    Schöneberg, Wedding,Tiergarten, Moabit.lavoro in un ristorante vi ringrazio gianluca3.c@libero.it

  16. joseph

    qualcuno mi darebbe la situazione esatta in germania per chiedere il suussidio di disoccupazione hartz,mi devo trasferire in germania e vorrei saper se è possibile ottenerlo,sono troppo giusto coi soldi e sopratutto con un minore,grazie.

  17. filippo

    ciao sto cercando una casa con 2 camere da letto zona possibilmente centrale(prenzlauer-mitte-friedrichshain.
    arrivo il 1 agosto lascio il 15 settembre.
    Grazie

  18. giovanni

    Cerco qualche ente che traduca titoli
    di studio certificati medici etc..

  19. VS

    Ciao Giovaani, non ci sono enti che fanno traduzioni giurate. Per questo tipo di lavoro devi rivolgerti ad un traduttore giurato riconosciuto dai tribunali tedeschi che troverai nel sito ufficiale del Landgericht (http://www.justiz-dolmetscher.de) o nell’elenco depositato presso l’ambasciata italiana.

  20. Giulio Buchicchio

    Buonasera, mi chiamo Giulio e vengo da Perugia.
    Con un amico tedesco che abita qua ormai dalla nascita, stiamo partendo per Berlino, per frequentare un corso di lingua, e in futuro iscriverci all’università.
    Stavo/stavamo cercando un piccolo alloggio/camera, di carattere provvisorio, per organizzarci al meglio, e cercare qualche appartamento a lungo termine ed un lavoro. Chiunque mi voglia aiutare o darmi informazioni è ben accetto! :) Grazie
    (Il mio amico è madrelingua tedesco e italiano, e parla bene inglese, Io parlo bene Inglese)
    giuliobuchicchio@gmail.com

  21. Andrea

    Ciao a tutti, ho vissuto a Berlino sulla fine degli anni 80 metà 90 ho assistito alla caduta del muro di persona, momento indimenticabile!Poi ho vissuto in altre città tedesche ed europee.
    Ci sono tornato alcune volte l’ultima circa 3 anni fa, incredibile come la città è cambiata notevolmente ed è sempre in mutazione..
    Mentre l’Italia..come ben sappiamo..
    Vorrei tornare a vivere a Berlino se c’è qualcuno che sia interessato a qualche idea creativa? magari tentare di mettersi in proprio aprire qualche attività?
    Fatemi apere…

  22. Fede

    Andrea,ma di che vivi nel frattempo? Un’idea creativa,..un’attività da aprire!? ..facile a dirsi. A Berlino ci sono stata un paio di volte(compreso quest’anno) ma sono ancora poche le possibilità economiche che non mi permettono di realizzare quel progetto di trasferirmi..

  23. Andrea

    Ciao Fede, ho lavorato per parecchie aziende in campo internazionale(informatica).
    Poi per una di queste sono tornato in Italia,ma troppo bello per essere vero, hanno tagliato alcune posizione tra cui la mia e mi sono ritrovato di nuovo senza niente.
    Al momento faccio in proprio supporto/assistenza per computer e audio/video per conto di alcuni negozi…ma si sopravvive appena…
    Da molti anni mi interesso di musica e arte elettronica, ho suonato qualche volta dal vivo e partecipato a vari eventi,
    ho ancora diversi contatti a Berlino e sopratutto nel campo creativo ci sono molte cose interessanti…
    Per Berlino etc. bisognerebbe fare un piano e poi vedere per finanziamenti esiste anche il crowdfunding etc.
    chiaro che la cosa richiede del tempo e probabilmente prima la cosa più opportuna sarebbe quella di trovare un lavoro per sondare le varie opportunità.
    Se vuoi scrivimi su: andreas.vi (at) gmail.com
    Ciao

  24. Hugs

    Le tante attività “creative” berlinesi quasi mai si traducono in business (a meno che non abbiate in progetto di impiegare 4/5 anni per puntare a un progetto a lungo termine). Berlino ha una qualità della vita molto alta ma per il resto è una normalissima città Europea massacrata dalla crisi con grossi problemi di occupazione. Io molto “pragmaticamente” vi consiglio di imparare il tedesco perchè senza di quello vi aspetta una lunga ed inebriante carriera nei ristoranti italiani (a lavare piatti perchè per servire ai tavoli serve il tedesco).

  25. Andrea

    Salve Hugs, certamente , chiaro che per raggiungere un certo obiettivo nel caso di un’attività in proprio creativo etc è necessario un piano a lungo termine appunto per non avere una “Seifenblase”…
    Chiaro partivo dal presupposto che chi voglia trasferirsi a Berlino meglio se conosca già il tedesco…
    Altrimenti un futuro a servire nei tavoli di qualche squallido (o meno) ristorante italiano credo che non sia il desiderio di molti…

  26. alan

    Senza dubbio se uno vuole trasferirsi in Germania (o altro paese in cui non si usa l’italiano…) credo che una persona debba essere consapevole di dover imparare la lingua! non siamo più nel dopoguerra dove la gente emigrava allo sbaraglio e per disperazione… per carità viviamo sicuramente in un periodo storico non felice economicamente…ma non a livello di quegli anni.
    Poi credo che se uno nel proprio paese non ha proprio altre speranze… o legami… possa anche valutare l’idea di farsi un periodo nei bistrattati ristoranti italiani di Berlino… che sarebbero comunque sempre un inizio per passare con il tempo a altro… se uno vuole.
    Andrea peccato che il tuo settore sia quello musicale… se fosse stato nell’ambito video magari se ne poteva discutere… in bocca a lupo!

  27. alan

    Ps Andrea… per discutere intendo solo parlare di qualche idea o progetto… nel settore non ho nessun contatto nè a Berlino nè qua 😉

  28. Andrea

    Ciao Alan, comunque anche il video sarebbe interessante, di che ti occupi precisamente?
    Per la lingua concordo io ho avuto la fortuna di crescere praticamente bilingue ma capisco non sia facile imparare da zero…
    certamente la strada del mettersi in proprio non è semplice ma bisogna anche pensare che magari si può partire da qualcosa in piccolo, non si spera mica di aprire qualcosa tipo Kadewe in una settimana…
    Chiaro che se ci si sposta in un’altro paese si devono superare diversi ostacoli ma si spera in sostanza in un arricchimento culturale e della qualità della vita…
    Se si fanno 1000 km o più per poi finire a lavare i piatti o lavorare in una pizzeria beh allora……

  29. alan

    Hallo Andrea! NO certo non intendevo dire andare a Berlno e farsi sfruttare… se uno soprattutto la gavetta l’ha già fatta… ti dirò che io anche lo farei magari per un mese…giusto per ambientarmi… in città e anche avere un lavoro…ma di certo non lo farei per più di un paio di mesi! Per iniziare… come base d’inizio 😉 Per il resto magari ti scrivo in privato…

  30. marchesegiuseppe

    cerco lavoro come muratore 20anni di sperienzza grazie

  31. Claudio

    Salve a tutti, ho 52 anni e ho sempre lavorato in alberghi come receptionist, ma pure in campeggi ed azienda di soggiorno. Considerato quanto drammatica sia la situazione lavorativa in Italia ho deciso che non posso far altro che cercare un’alternativa a Berlino, dato che parlo un ottimo tedesco, nonché inglese e francese.
    Vorrei tanto poter lavorare in un albergo: qualcuno può aiutarmi in tal senso ?
    purtroppo, nonostante la lingua mi sento disorientato nella ricerca. La mia mailé spillo511@hotmail.it
    Un sentito grazie sin d’ora a tutti coloro che vorranno darmi assistenza.

  32. Hugs

    Claudio, devi salire e farti i tuoi giri albergo per albergo. Qui la vivibilità è alta ma sulla ricerca del lavoro è la solita giungla dove per ogni posizione libera hai 50 persone in fila.

  33. Claudio

    Grazie Hugh per la cortese risposta.

  34. Alan

    Salve vorrei porvi un quesito (almeno per chi vive a Berlino). Avrei intenzione, questo inverno, di fare un’esperienza di lavoro (tipo Praktikum) e nel contempo seguire un corso per l’approfondimento della lingua tedesca.
    Qualcuno di voi sa se esistono possibilità simili? Ho trovato un sito (anzi più di un sito) che organizza sia i corsi di lingua che il successivo stage… ma chiede oltre al costo del corso di lingua anche 600 euro per fare uno stage gratuito! Io vorrei trovare uno stage anche gratuito va bene (ovviamente meglio se un minimo retribuito) ma sicuramente non vorrei pagarlo! Il corso di lingua ok se di buona qualità si paga volentieri… anche se ho pensato che magari esistono anche dei corsi gratuiti forse… In ogni caso quello che gradire sapere, se qualcuno mi può dare indicazioni, è dove posso trovare siti che offrono stage a Berlino (retribuiti o meno) e dove è meglio (più conveniente e di buona qualità) fare corsi di lingua tedesca. Grazie in anticipo a chi vorrà rispondere…

  35. Laura

    Ciao a tutti, io ho vissuto l’ anno scorso per qualche mese a Frankufurt e lavoravo come au-pair. Ora sono in italia, ma a breve voglio tentare la strada berlinese. Avendo ora 31 anni, non so minimamente che progetto io possa fare, nel senso che l’ au.pair è fino ai 30, progetti EVS idem se non meno…ecco per i cristi over 30, c’è possibilità di partecipare a progetti o simili che ti diano un “vitto e alloggio” ed un minimo di pocket money? (associazioni, gallerie,centri…) Grazie tante. Laura

  36. Matteo

    Salve a tutti, sono Matteo e vivo in Veneto. Ho 36 anni e per motivi personali vorrei trasferirmi a Berlino,momentaneamente non conosco il tedesco ma a breve inizierò a studiarlo. Inizialmente forse sarebbe l’ideale lavorare presso italiani. Anche se ho un diploma di ragioneria, lavoro da anni in una’azienda di latticini, ma vorrei tanto imparare il lavoro di panettiere perché mi affascina molto, oppure anche in gelateria. Se qualcuno può darmi qualche dritta, ne sarei ben lieto.

Add a Comment